Quella di Saints Row è una serie che ha da sempre riscosso grande successo per il suo carattere comico molto spinto; il terzo capitolo chiamato Saints Row The Third è apparso sul mercato nell’ormai lontano 2011, oggi però, con quasi 9 anni di distanza, vediamo il ritorno di questo titolo particolarmente apprezzato con la sua versione Remastered. Parliamo del capitolo che ha probabilmente riscosso maggior successo (ed infatti è da molti definito il miglior Saints Row) e che più ha fatto avvicinare nuovi fan alla serie.

La gestione della Remastered è stata affidata a Sperasoft, la quale ha ridefinito e migliorato la grafica lavorando con gli ambienti, i modelli e gli effetti ed ha implementato un nuovo motore di illuminazione. Questa versione, inoltre, include tutti i DLC pubblicati con tre serie di missioni aggiuntive e vari contenuti aggiuntivi tra armi e veicoli.

saints row remastered

 

 

Trama

Saints Row The Third Remastered ci riporterà alla guida della gang dei Saints i quali, ormai raggiunto l’apice del potere, sono diventati vere e proprie celebrità ed il loro marchio divenuto un franchise. In questo contesto una gang rivale (anche se sarebbe più corretto definirla società criminale), chiamata Syndicate, verrà a chiederci tributo per consentirci di “restare in gioco”. Per chi conosce i Saints sa che questa richiesta non può portare a nulla di buono, ed infatti daremo il via ad una vera e propria guerra urbana per riacquisire il nostro status ed eliminare chiunque voglia opporsi al nostro predominio.

Il nostro campo di battaglia sarà la città di Steelport, interamente controllata dai Syndicate, e qui combatteremo con vecchi amici e tanti nuovi compagni; ogni personaggio avrà il suo folle carattere ed aggiungerà brio a tutte le missioni rendendole divertenti e più assurde di quanto già non siano. Questo è uno degli elementi meglio riusciti dell’intero titolo, al punto da migliorare di molto una storia che risulterebbe altrimenti fin troppo semplice e scontata (anche se del resto tra battaglie aeree a bordo di carri armati, scontri con zombie e “combattimenti alieni” nulla con i Saints è mai scontato).

 

Gameplay

Saints Row The Third Remastered presenta un gameplay sostanzialmente invariato rispetto al gioco originale; innanzitutto per sconfiggere il nemico dovremo conquistare tutti i territori della (discretamente ampia) mappa di gioco. Per fare ciò dovremo innanzitutto completare diverse tipologie di attività che verranno sbloccate con le prime missioni e che spazieranno dal effettuare truffe assicurative subendo incidenti il più gravi possibile, fino a compiere stragi a bordo di un carro armato. Inoltre dovremo acquistare tutti i negozi ed edifici presenti in ciascuna zona, cosa che ci garantirà anche un importante introito orario di denaro.

Oltre al denaro avremo bisogno di rispetto, e per guadagnarlo potremo completare le varie missioni principali o secondarie e le attività citate poc’anzi. Il tutto sarà gestito da un sistema di livelli che andrà progressivamente a sbloccare vari tipi di potenziamento suddivisi, ad esempio, in migliorie personali, riduzione dei danni, aumento delle munizioni, potenziamenti della gang e così via. Dopo averlo sbloccato, però, il potenziamento dovrà necessariamente essere acquistato utilizzando denaro.

saints row remastered

Saints Row non sarebbe degno di essere definito tale senza un buon numero di bocche da fuoco, molte delle quali fuori di testa; questa Remastered ovviamente non fa eccezione. Le armi si suddividono in pistole, mitragliette, fucili a pompa, fucili, esplosivi e speciali. Tutte le armi presenti (eccezion fatta per quelle dei DLC) possono essere potenziate dai numerosi armaioli presenti nella mappa di gioco per ottenere caricatori aumentati, riduzione del rinculo o persino aggiungere effetti particolari come i proiettili incendiari. Nella stessa maniera avremo a disposizione un vasto numero di veivoli e veicoli e anche questi ultimi potranno essere potenziati e personalizzati.

Alla campagna principale va poi ad associarsi la cosiddetta “modalità lorda”, si tratta di una sopravvivenza ad ondate che potremmo definire “singolare” per via delle combinazioni di armi in nostro possesso e nemici che andremo ad affrontare. Sia questa modalità che la campagna principale potranno poi essere giocate anche in modalità cooperativa online. Pertanto avrete la possibilità di seminare caos e distruzione o divertirvi anche in compagnia così da rendere il gioco più longevo.

saints row remastered

 

Longevità

Nonostante la durata di Saints Row The Third Remastered non risulti essere particolarmente consistente, il tutto risulta essere perfettamente commisurato alla tipologia di gioco. Infatti per completare la campagna principale avrete bisogno di poco meno di 10 ore di gioco. Queste possono anche raggiungere le 20 ore di gioco nel caso in cui vogliate dedicarvi a migliorare al massimo il vostro impero o raccogliere collezionabili in giro. Probabilmente una durata maggiore delle missioni principali avrebbe reso il tutto meno accattivante; al contempo però qualche aggiunta mirata alle attività e missioni secondarie avrebbe certamente migliorato la varietà senza cadere nella monotonia.

saints row remastered

 

Comparto Tecnico

Il lavoro svolto da Sperasoft con questa versione Remastered di Saints Row The Third è certamente di grande livello: le migliorie grafiche sono abbastanza evidenti, anche se qualche modello lascia un po’ a desiderare (ma vi ricordiamo che si tratta di una rimasterizzazione del titolo originale e quindi non una versione costruita da zero). La miglioria più evidente sul lato grafico è però merito soprattutto del lavoro svolto dal nuovo motore di illuminazione. Questo infatti riesce a rendere tutto estremamente più realistico di quanto non sarebbe in sua assenza.

Altra nota di merito va al lavoro sull’audio che introduce molti effetti non presenti nell’originale, come l’effetto della pioggia, e che aggiungono un buon livello di realismo. Le musiche poi risultano essere perfette per ogni circostanza rendendo tutto più vivo e adrenalinico; questo nonostante la colonna sonora non sia eccessivamente ricca di brani (come si può notare ascoltando la radio da qualsiasi auto). Nonostante tutto però anche qui ci sono alcuni problemi, anche se non eccessivamente gravi, come l’audio che non viene riprodotto in determinate circostanze per alcuni effetti.

Purtroppo sono presenti diversi bug e glitch che spaziano dalle “semplici” compenetrazioni errate, fino a veri e propri crash del gioco (nonostante non siano molto frequenti). Questo si associa poi anche ad un framerate che non riesce a mantenersi perfettamente stabile in tutte le situazioni anche su PlayStation 4 Pro.