Dopo Nekros e Oberon due Warframe riemergono dal Prime Vault, parliamo di Mirage Prime e Banshee Prime e delle loro armi e accessori unici, ovvero la sentinella Helios Prime, le pistole Akbolto Prime e Euphona Prime e, infine, i Kogake Prime. Il tutto ritorna a essere disponibile nel gioco a partire da Martedì 15 Dicembre grazie alle reliquie per ottenere tutti i pezzi dei Warframe e armi, ma anche con dei nuovi pacchetti dello store che vi daranno accesso a tutti i contenuti, accessori inclusi!

Sia Banshee che Mirage presentano diversi punti in comune legati non soltanto alle capacità di sopravvivenza ma anche alle doti offensive. Molti infatti associano la capacità di sopravvivenza di un Warframe ai parametri numerici della salute e armatura spesso però tralasciando le loro doti innate che, se sfruttate adeguatamente, possono fare davvero la differenza. Partiamo innanzitutto dai contenuti legati a Banshee Prime, un Warframe che potrebbe essere facilmente sottovalutato ma che proprio grazie alle sue abilità uniche (due in particolare) riesce a resistere anche contro nemici di livello molto alto andando anche ad aumentarne il danno subito. Abbiamo infatti:

  • Passiva: silenzia le armi equipaggiate in modo tale che i nemici non sentano i colpi sparati.
  • Sonic Boom: emette un’onda sonica che spinge con forza i nemici nel suo cono d’azione.
  • Sonar: utilizzando l’eco-localizzazione, Banshee individua tutti i nemici nel raggio di azione ed espone i loro punti deboli.
  • Silence: circonda Banshee con un’aura che stordisce i nemici e limita la loro risposta e percezione degli attacchi.
  • Sound Quake: crea un vero e proprio terremoto convogliando le onde acustiche nel terreno.

Le due abilità più importanti nella build che potete vedere qui di seguito sono senz’ombra di dubbio Sonar e Silence, una perfetta combinazione di “spada e scudo” che permettono a Banshee di adattarsi a quasi ogni situazione. Il moltiplicatore di danno che deriva dall’uso di Sonar colpendo i punti deboli dei nemici permette di eliminare anche gli avversari di livello più alto in pochissimi colpi e, al contempo, Silence andrà a rendere inoffensivi i nemici. Per sfruttare al meglio queste due abilità bisognerà focalizzarsi principalmente sulla durata, portata, ma anche potenza abilità per migliorare il moltiplicatore di danno della seconda abilità. Risulta poi indispensabile l’uso di Resonance, augment che rende pressochè infinita la durata di Sonar e, nel caso vogliate aumentare ulteriormente il danno potrete usare l’augment Sonic Fracture (al posto di Resonance) che rende Sonic Boom capace di sottrarre una parte di armatura del nemico, o in alternativa sostituire la prima con Shooting Gallery di Mesa per inceppare le armi dei nemici e aumentare una percentuale di danno come nel nostro caso (o persino fare entrambe le cose eliminando Sound Quake).

banshee mirage

Gli oggetti distintivi legati a Banshee Prime sono l’Helios Prime e l’Euphona Prime; nel primo caso parliamo di uno dei droni più utili del gioco grazie al suo precetto che gli permette di scansionare oggetti e nemici utilizzando gli scanner Codex (ma anche grazie alla sua potente arma, il Deconstructor Prime, un lancia glaive ad effetto). Questo innanzitutto per sbloccare tutti i dettagli di lore legati a Warframe, alle varie fazioni presenti in gioco, nemici, personaggi e così via. In secondo luogo lo scannerizzare nemici vi permetterà di sbloccarli per l’utilizzo nel Simulacrum, luogo in cui potrete testare tutte le vostre build di armi e Warframe. Il Deconstructor va utilizzato sfruttando le sue alte capacità di danno e di infliggere status, mentre invece l’Helios non richiede particolari Build; al contrario la pistola chiamata Euphona Prime è un’arma basata totalmente sulla probabilità critico e sugli altissimi numeri di danno che è in grado di raggiungere:

Passando invece a Mirage Prime ci troveremo di fronte a un Warframe che, come già anticipato, presenta alcune analogie con Banshee legate ai danni che può infliggere e alle capacità uniche di sopravvivenza. Se Banshee risulta ottima nello stordire i nemici, Mirage eccelle nello schivare i colpi degli avversari grazie ad una combinazione di due delle sue abilità; le stesse abilità costituiscono inoltre la base del danno maggiorato che può infliggere. Eccovi qui di seguito una descrizione dettagliate di tutte le sue abilità:

  • Passiva: Mirage eccelle nel parkour, infatti le sue scivolate durano l’85% del tempo in più e le manovre di movimento sono il 50% più veloci.
  • Hall of Mirrors: crea fino a quattro copie di se stessa per confondere e distrarre i nemici; le copie sono in grado anche di attaccare ma infliggendo una percentuale di danno più bassa della vera Mirage.
  • Sleight of Hand: trasforma gli oggetti vicini in trappole che attirano i nemici e, se al buio creano un’esplosione radiale che acceca tutti nei paraggi, mentre alla luce crea vere e proprie bombe.
  • Eclipse: quando si trova esposta alla luce Mirage infligge danni aumentati, quando si trova all’ombra aumenta la sua evasività.
  • Prism: lancia un prisma che riflette raggi di luce in tutte le direzioni danneggiando i nemici; attiva nuovamente per farlo esplodere e colpire tutti gli ostili nel raggio d’azione.

Risulta dunque particolarmente chiara l’importanza di Hall of Mirrors e di Eclipse e, di conseguenza, la potenza abilità e durata come parametri essenziali. In questo però dobbiamo sempre considerare che, per quanto i valori di danno ed elusione di Eclipse siano davvero molto alti, non si tratta di un’abilità che ci permette di scegliere quale valore utilizzare (cambiando di volta in volta a seconda della nostra posizione rispetto all’illuminazione del gioco). Ciononostante già solo Hall of Mirrors riesce a compensare egregiamente non lasciandoci mai del tutto privi di danno extra o di probabilità aggiuntive di evitare i colpi dei nemici, pertanto, luce a parte, nel complesso non avremo quasi mai di che lamentarci.

A questo punto bisogna considerare quanto vorrete fare affidamento sulla sola Eclipse per il danno, oppure se vorrete aggiungere una buona percentuale di danno extra anche su Hall of Mirrors grazie all’augment Hall of Malevolence (che aumenta il danno delle copie per ogni nemico sconfitto), ma anche quante Forma vorrete investire su Mirage. Detto ciò eccovi le due build che vi consigliamo aggiungendo anche che potreste considerare di utilizzare anche qui l’Helminth per aggiungere un’abilità di resistenza al posto di Sleight of Hand:

Concludiamo con le ultime due armi legate a Mirage Prime, ovvero le Akbolto Prime e i Kogake Prime; nel primo caso parliamo di una coppia di pistole con statistiche abbastanza ibride tra lo status e il critico, mentre nel secondo di un’arma da sparring costituita da una coppia di tirapugni e di calzari principalmente studiate per lo status. Nient’altro di particolare da aggiungere se non che si potrebbe anche considerare l’idea di sfruttare quel 16% di critico nei Kogake, ma che comunque l’utilizzo di questa statistica è comunque limitato da un moltiplicatore critico abbastanza basso. Per questa ragione abbiamo preferito focalizzarci soprattutto sullo status, andando inoltre ad aumentare la portata dato che questo tipo di armi corpo a corpo presenta una portata di base che supera di poco il metro.

Tutti gli oggetti riportati sinora, incluse Mirage e Banshee Prime, possono essere ora ottenute in gioco per un periodo di tempo limitato attraverso le relative reliquie che vi permetteranno di trovarne i singoli componenti; pertanto se non avete ancora questi oggetti affrettatevi prima che il Vault si chiuda! In alternativa potrete anche acquistare questi Warframe e le loro armi ottenendo anche accesso ai loro accessori esclusivi (oltre che pack di platini) tramite i diversi pacchetti aggiunti negli store di ogni piattaforma. Questi variano dalla versione completa di tutto fino ai singoli accessori di Mirage o di Banshee, incluse delle Syandana esclusive e parti di armatura uniche:

Pacchetto doppio Mirage e Banshee Prime

  • 1200 Platini.
  • Banshee Prime e Mirage Prime.
  • Euphona Prime.
  • Kogake Prime.
  • Akbolto Prime.
  • Helios Prime.
  • Deconstructor Prime.
  • Capella Prime Syandana.
  • Abbera Prime Syandana.
  • Armatura Atavist Prime.
  • Accessori sentinella Ictus Prime.
  • Glifi Banshee Prime e Mirage Prime.
banshee mirage

Pacchetto Banshee Prime

  • 400 Platini.
  • Banshee Prime.
  • Euphona Prime.
  • Helios Prime.
  • Deconstructor Prime.
  • Capella Prime Syandana.
  • Accessori sentinella Ictus Prime.
  • Glifi Banshee Prime.
mirage banshee

Pacchetto Mirage Prime

  • 400 Platini.
  • Mirage Prime.
  • Kogake Prime.
  • Akbolto Prime.
  • Abbera Prime Syandana.
  • Armatura Atavist Prime.
  • Glifi Mirage Prime.
mirage banshee

Pacchetto accessori Banshee Prime

  • 200 Platini.
  • Capella Prime Syandana.
  • Accessori sentinella Ictus Prime.
mirage banshee

Pacchetto accessori Mirage Prime

  • 200 Platini.
  • Abbera Prime Syandana.
  • Armatura Atavist Prime.
mirage banshee

Digital Extremes ha annunciato ufficialmente che la prossima espansione di Warframe, chiamata Deimos: Arcana, arriverà per gli utenti PC nel corso di questa settimana. Questo nuovo contenuto va ad espandere ciò che è stato introdotto precedentemente nel corso di quest’anno con Il Cuore di Deimo con nuove armi, nuovi nemici e un nuovo Mech. Avremo infatti la possibilità di tornare sulle flagellate terrre del Cambion Drift per combattere ancora una volta contro gli infested per accumulare reputazione degli Entrati e Necraloid per costruire nuove armi come una nuova pistola a raggio, dei nunchaku, un nuovo arco, ma anche nuove tipologie di Kit Gun, Arcanes, Augment e tanto altro.

warframe deimos arcana

A tutto ciò va a sommarsi la possibilità di costruire un nuovo Necramech chiamato Bonewidow e incentrato soprattutto sull’uso a distanze ravvicinate grazie all’utilizzo di una spada e un pesante scudo. Il Bonewidow ci aiuterà non soltanto a contrastare le nuove tipologie di nemici presenti nel Cambion Drift, ma anche ad affrontare le nuove taglie che ci porteranno in nuovi livelli sotterranei; in superficie potremo invece dedicarci alle nuove aggiunte in termini di pesca e caccia. Ultimo, ma non per importanza, i fan del Warframe Gara potranno acquistare dal mercato la sua nuova skin deluxe esclusiva, la Kaleida, oppure valutare l’acquisto della collection contenente anche una nuova Syandana e una Skin per spadoni.

warframe deimos arcana

Deimos: Arcana giungerà dunque per gli utenti PC di Warframe nel corso di questo finesettimana, mentre gli utenti PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X/S e Nintendo Switch dovranno ancora attendere un po’. Nel caso vogliate approfondire tutti i contenuti che saranno introdotti con questo prossimo aggiornamento vi rimandiamo alla pagina ufficiale di questo vasto free to play a questo link.

Nezha Prime è il nuovo Warframe che va ad aggiungersi alla lista di varianti Prime del gioco; questo grazie al suo nuovo Prime Access reso disponibile a partire dal 27 Ottobre. Come di consueto, inoltre, sono state anche introdotte due nuove varianti migliorate per delle armi, ovvero la Guandao Prime e la Zakti Prime. Tutte queste tre nuove aggiunte possono essere trovate gratuitamente in gioco, ricercando le relative reliquie per poi trovare i diversi componenti, oppure acquistando i diversi pacchetti premium elencati qui di seguito. Da notare però che i gli accessori unici di questi pacchetti (con la nuova ephemera e set di armatura) possono essere ottenuti unicamente tramite alcuni di questi pack:

  • Fire Walker: include Guandao e Zakti Prime, oltre che 1050 platini.
  • Warding Halo: include le due armi, Nezha Prime (con i suoi relativi glifi) e 2650 platini.
  • Pacchetto Accessori Prime: include una nuova armatura, la Ransha Prime, la nuova ephemera Baurahn Prime, un booster di affinità da 90 giorni e, in sostituzione di quello per i crediti, un booster risorse sempre da 90 giorni.
  • Divine Spears: include tutti i contenuti del pacchetto accessori e di Warding Halo, con un totale di 3990 platini.
nezha prime

Iniziamo dunque a parlare di tutti questi nuovi contenuti cominciando dal vero protagonista: Nezha Prime. Si tratta di un Warframe non molto spesso utilizzato ma in possesso di diverse caratteristiche e abilità in grado di renderlo molto utile e soprattutto estremamente resistente. Le sue abilità sono infatti incentrate soprattutto sul controllo di grandi quantitativi di nemici e sulla sopravvivenza, non senza però mancare di una piccola caratteristica che aumenta i danni inflitti. Abbiamo infatti:

  • Passiva: durante le scivolate Nezha riceve meno attrito scivolando più veloce del 60% e andando più lontano del 35% rispetto al normale.
  • Fire Walker: crea una scia infuocata che Nezha lascia sul suo cammino, la quale infligge danno da fuoco ai nemici (causando loro anche lo status alterato, con conseguente riduzione dell’armatura e blocco sul posto) e purifica gli alleati. Se questa abilità è attiva quando si utilizza il teletrasporto della sua seconda abilità questo creerà un anello di fuoco ogni volta che sarà eseguito.
  • Blazing Chakram: Nezha lancia l’anello posto sulla sua schiena infliggendo danno ai nemici e aumentando la percentuale di danno da loro subita; l’anello può rimbalzare tra nemici e può essere caricato per aumentarne l’effetto, oppure riattivato mentre in volo per permettere a Nezha di teletrasportarsi nella sua posizione. Inoltre i nemici colpiti, alla morte, rilasciano sfere di energia.
  • Warding Halo: crea un anello protettivo infuocato che stordisce e danneggia i nemici che si avvicinano troppo e permette a Nezha di resistere a molti danni.
  • Divine Spears: evoca delle lance dal suolo che impalano i nemici nel raggio di azione bloccandoli a mezz’aria; riattivando l’abilità questi verranno scagliati con forza contro il suolo.
nezha prime

A livello di statistiche la nuova variante Prime presenta un’armatura migliorata rispetto alla versione di base (250 vs. 190), una velocità di scatto leggermente aumentata (1.2 vs. 1.15) e una polarità Naramon aggiuntiva. Grazie a tutte queste abilità Nezha Prime è in grado di sopravvivere facilmente anche ai nemici di livello più alto, soprattutto considerando che il quantitativo di danni che lo scudo creato da Warding Halo è in grado di subire è strettamente correlato al danno che questo Warframe subisce dopo aver attivato l’abilità (in un breve periodo di immunità ai danni). Anche tutte le sue altre abilità sono importanti per rendere inoffensivi grandi gruppi di nemici, oltre che renderli più vulnerabili ai nostri colpi. Pertanto la build più bilanciata che possiamo consigliarvi è una che non vada a penalizzare nessun parametro, focalizzandosi al contempo sulla potenza.

La potenza abilità è infatti importante per aumentare non soltanto il moltiplicatore di danno fornito da Blazing Chakram, ma anche per aumentare la quantità di scudo creata da Warding Halo. Potete trovare una build consigliata qui di seguito, e ,volendo eventualmente sfruttare una portata maggiore per invalidare i nemici rinunciando ad un po’ di potenza, potreste sostituire Augur Secrets con Augur Reach. In questo modo potreste ottenere un Warframe estremamente valido utilizzando una sola forma, ma volendo utilizzarne altre si può anche compensare la perdita di potenza data dalla rimozione di Augur Secrets inserendo il mod aura Power Drift (così da raggiungere comunque una potenza di 215%).

nezha prime

Passiamo ora invece a parlare delle ultime due aggiunte alle varianti Prime delle armi: la Zakti e Guandao Prime. Nel caso di quest’ultima parliamo di una “vecchia gloria” del gioco, un’arma che soprattutto prima del rework sul corpo a corpo era sfruttata tantissimo per via della sua portata e danno legate alle alte possibilità di causare danni critici. Purtroppo però risultava essere carente nella probabilità effetto con un totale di base del 4%; ma questo difetto viene superato ampiamente dalla sua nuova variante. La Guandao Prime presenta infatti una probabilità effetto del 20% oltre che danno aumentato (202.0 vs. 240.0), una probabilità di critico e danno critico lievemente ridotte (rispettivamente 28% vs. 32% e 2.2x vs. 2.4x), una velocità di attacco maggiore (0.83 vs. 1) e una polarità Madurai aggiuntiva.

Nel caso della Zakti Prime abbiamo invece un’arma estremamente valida per infliggere enormi quantitativi di status in poco tempo. Questo soprattutto a causa della caratteristica principale di questa pistola a dardi, ovvero il fatto che ogni colpo sparato esplode dopo pochi secondi creando una nube di gas (status di base). La nuova variante presenta già di base una probabilità di effetto molto superiore rispetto alla sua variante di base raggiungendo un consistente 42% (contro il 20%) oltre che probabilità di critico e danno critico lievemente aumentate (rispettivamente 2% vs. 8% e 1.5x vs. 1.8x), caricatore migliorato ma velocità di ricarica lievemente ridotta (da 3 a 8 colpi e 0.8 secondi vs. 1 secondo) e infine una polarità Madurai aggiuntiva.

Queste due aggiunte del Prime Access di Nezha sono entrambe due scelte molto valide nel vostro arsenale, con un’asta molto bilanciata in termini di critico ed effetto e una pistola molto divertente da utilizzare, oltre che molto efficace nel fare danni importanti (a livelli non troppo alti) e soprattutto applicare molti tipi di effetto contemporaneamente. Per queste ragioni vi consigliamo di sfruttare una build bilanciata nel caso della Guandao (con la possibilità di sostituire Drifting Contact con Weeping Wounds nel caso utilizziate Naramon per ridurre il decadimento della combo o siate in possesso di una riven che vi permetta di risparmiare uno slot), mentre nel caso della Zakti la scelta sta sostanzialmente a voi. Considerato il critico leggermente aumentato potreste infatti sfruttare le due mod per il critico (come nel nostro caso), oppure eventualmente focalizzarsi totalmente sul danno inserendo Magnum Force ed eventualmente Pathogen Rounds per aumentare il danno da virale.

Concludiamo infine con il ricordarvi che Nezha Prime, Guandao Prime e Zakti Prime possono essere trovate direttamente in gioco senza acquistare alcun pacchetto. Sono infatti state aggiunte in Warframe delle nuove reliquie che vi permetteranno di ottenere i diversi schemi e componenti per questi oggetti, così da poterli poi costruire direttamente voi tramite la fucina. Qui di seguito potete trovare l’elenco completo di tutte queste reliquie e il relativo oggetto che potranno farvi ottenere:

Nezha Prime

  • Schema: Reliquia Meso C6 (non comune).
  • Sistemi: Reliquia Neo D2 (comune).
  • Neurottiche: Reliquia Lith N6 (raro).
  • Chassis: Reliquia Neo N13 (raro).

Guandao Prime

  • Schema: Reliquia Lith P5 (non comune).
  • Manico: Reliquia Meso G2 (raro).
  • Lama: Reliquia Neo Z6 (comune).

Zakti Prime

  • Schema: Reliquia Axi Z1 (raro).
  • Canna: Reliquia Neo E2 (non comune).
  • Castello: Reliquia Lith T4 (comune).

Lo sviluppatore canadese Digital Extremes ha annunciato che il nuovo Nezha Prime è ora disponibile per Warframe su tutte le piattaforme. Come di consueto è possibile ottenere questa nuova variante prime, incluse le sue nuove armi esclusive, il Guandao Prime e la Zakti Prime, tramite le reliquie o pacchetti di Prime Access disponibili nei diversi store. Il Prime Access questa volta include per la prima volta, inoltre, un booster risorse di ben 90 giorni (che va a sostituire quello dei crediti), così da raddoppiare la quantità di risorse raccolte!

Nezha prime

Il pacchetto accessori di Nezha Prime include, oltre ad un nuovo set di armatura chiamato Ransha Prime, anche una nuova ephemera (la Baurahn Prime) che si sposa alla perfezione con lo stile di questo personaggio. In aggiunta al nuovo Warframe Prime e le sue armi Prime, l’aggiornamento di Nezha include anche la quinta, e ultima, stagione della Nightwave dedicata al Vetraio. In questo ultimo episodio potremo affrontare questo nuovo nemico una volta per tutte e recuperare la sua arma unica per riutilizzarla a nostro piacimento.

Continuate a seguirci per avere al più presto una guida completa a tutto il nuovo Prime Access per utilizzare al meglio i nuovi contenuti!

Inaros Prime entra a far parte delle varianti Prime di Warframe assieme a due nuove armi: il Panthera ed il Karyst.

Il nuovo Prime Access di Inaros è stato aggiunto il 14 Luglio e, come di consueto, avrete la possibilità di ottenere questo nuovo Warframe e le sue armi esclusive direttamente in gioco, andando alla ricerca delle relative reliquie per ottenere le singole componenti, o in alternativa acquistandolo direttamente tramite lo store. Qui di seguito trovate tutti i quattro Pack presenti nello store per ottenere dalle sole armi agli accessori, fino al pacchetto omnicomprensivo. Il tutto è elencato qui di seguito:

  • Devour: include Panthera Prime, Karyst Prime e 1050 Platini.
  • Sandstorm: include Inaros Prime (e due suoi glifi), Panthera Prime, Karyst Prime e 2650 Platini.
  • Pacchetto Accessori: include Syandana Kathuss Prime, Armatura Mittahk Prime e Booster di crediti ed affinità per 90 giorni.
  • Scarab Swarm: include tutti i contenuti dei precedenti pacchetti (Warframe, armi, accessori e booster) con l’aggiunta di ben 3990 Platini.
Inaros prime

Entriamo ora nel vivo del contenuto andando ad analizzare tutti questi nuovi contenuti per trovare le build ideali. Partiamo innanzitutto dal vero protagonista del Prime Access, ovvero Inaros. Si tratta di un Warframe da sempre conosciuto per la sua altissima resistenza, soprattutto legata all’alto numero di punti salute che è in grado di raggiungere. La variante Prime presenta, come di consueto, varie statistiche migliorate; abbiamo infatti una quantità di salute aumentata (575 contro 550), energia migliorata (125 contro 100) ed una velocità di scatto maggiore (1.05 contro 1), il tutto con una polarità Madurai e una Vazarin aggiuntive. Sfortunatamente, a discapito di quello che in molti si sarebbero aspettati, non c’è stato alcun rework sulle sue abilità, le quali risultano essere attualmente non particolarmente efficienti, specialmente se paragonate a quelle di altri personaggi:

  • Passiva: Inaros presenta ben due abilità passive che contribuiscono alle sue alte capacità di resistenza. Innanzitutto in caso di morte andrà a rinchiudersi all’interno del suo sarcofago, in questo stato di “dissanguamento” può essere rianimato da altri giocatori (come per tutti gli altri Warframe) o in alternativa può assorbire energia vitale dai nemici (ed alleati) vicini per rianimarsi autonomamente. Inoltre ogni esecuzione con armi corpo a corpo andrà a ricaricare il 20% della sua salute massima.
  • Dessication: scaglia un’onda di sabbia maledetta che acceca i nemici e ruba loro salute. L’accecamento espone i nemici alle esecuzioni con armi corpo a corpo (in sinergia con la sua passiva).
  • Devour: intrappola i nemici nelle sabbie mobili ed li attira a sé per divorarli rubando loro salute (risultando essere inoltre immune agli attacchi un questo stato). In caso di uccisione il nemico verrà riportato in vita come Ombra di Sabbia alleata.
  • Sandstorm: Inaros si trasforma in un tornado di sabbia che manda in volo i nemici e divora quelli intrappolati nelle sabbie mobili.
  • Scarab Swarm: consuma la propria salute per generare un’armatura di scarabeo indurita. In aggiunta è possibile consumare parte della carica dell’armatura per colpire i nemici con uno sciame di scarabei; i nemici colpiti vedranno la loro salute prosciugata e conferita ai nostri alleati.

Tutte queste abilità sono pensate soprattutto per garantire un’ottima capacità rigenerativa di salute al nostro “Faraone” e discrete capacità di controllo per nemici numerosi. Purtroppo però, come già detto in precedenza, sono attualmente presenti in gioco altri Warframe in grado di raggiungere “l’immortalità”, i quali presentano anche abilità migliori non solo per il controllo di grandi numeri di nemici, ma anche per infliggere danno o supportare. Inaros rappresenta dunque un Warframe pensato per resistere a tutto ma con pochi fronzoli. Qui di seguito potete trovare due build da poter utilizzare:

In entrambi i casi manteniamo delle ottime capacità di sopravvivenza (con una sola Forma investita), ma nel caso della prima abbiamo la possibilità di sfruttare le sue abilità in modo più divertente. Abbiamo infatti incluso l’augment Dessication Curse, il quale conferisce una percentuale del 75% di evocare un’Ombra di Sabbia uccidendo un nemico accecato con un’esecuzione. Questo, abbinato ad un pizzico di durata in più favorisce l’uso delle esecuzioni per creare un nostro piccolo esercito (un po’ come nel caso della ultimate di Nekros). La seconda è invece incentrata sulla massima resistenza, soprattutto grazie a Negation Swarm; questo augment permette infatti di consumare una piccola percentuale dell’armatura scarabeo per resistere ad ogni tipo di effetto (l’unica cosa che può arrivare ad infastidire Inaros).

In entrambi i casi è essenziale soprattutto l’uso di Arcane Grace, ma anche di Arcane Guardian. Quest’ultima porta l’armatura di Inaros a numeri decisamente alti, ma nel caso della prima abbiamo la possibilità di ricaricare una percentuale di salute al secondo per ogni colpo subito, ed un 6% di rigenerazione al secondo su una salute di oltre 7.000 (in questo caso) significa più di 420 punti salute al secondo. Eventualmente, volendo utilizzare anche delle Forma Umbra e delle Forma aggiuntive si può andare a potenziare al massimo Umbral Vitality, sostituire Corrosive Projection con Physique ed aggiungere Coaction Drift come aura, il tutto per arrivare a sfiorare i 12.000 punti salute.

inaros prime

Passiamo ora, invece, alla prima delle due armi del Prime Access di Inaros, ovvero il Panthera. Parliamo di una categoria di armi primarie molto interessante ma non pienamente sfruttata all’interno di questo titolo, ovvero le spara lame. Delle due armi presenti in gioco il Miter ha sempre prevalso sul Panthera a causa del suo danno maggiore (parliamo di più del doppio), oltre che l’alta percentuale di effetto e l’innata capacità di attraversamento. Il Panthera Prime va oggi parzialmente a colmare questo divario grazie a probabilità di critico e di effetto migliorate (rispettivamente 18% contro 12% e 30% contro 24%) così come un rateo di fuoco e capienza caricatore aumentate, ma a discapito di precisione e munizioni massime. Tali statistiche sono state migliorate anche per il fuoco secondario dell’arma (scomodo da utilizzare nel caso usiate un controller, ma molto utile).

Tutto ciò consente l’utilizzo di una build ibrida status e critico (per la quale saranno necessarie solo due Forma grazie anche alla polarità Madurai che questa variante presenta) in grado di infliggere quantità di danno a dir poco inaspettate; infatti, grazie all’alta percentuale di effetto, l’arma causerà quasi sempre l’attivazione del Taglio che, combinato con il Virale, va a causare danni nel tempo davvero notevoli. Volendo spingere ancor più sulla probabilità critico si potrebbe valutare l’inserimento di Argon Scope in sostituzione a Vigilante Armaments, oppure anche l’uso di Heavy Caliber (anche se in questo caso la precisione cala drasticamente). Inoltre vogliamo sottolineare come il fuoco secondario sia particolarmente efficace contro nemici più coriacei, grazie allo status che supera il 114% ed il critico che arriva a 84%.

Eccoci, infine, a parlare della nuova piccola, ma potente daga: il Karyst Prime. Questa nuova arma corpo a corpo presenta delle statistiche inaspettatamente alte, risulta infatti essere la daga con la probabilità critico (ad esclusione delle zaw) e con la probabilità di effetto più alta del gioco. Rispetto alla sua versione standard presenta infatti un danno di base aumentato (344 contro 273), probabilità di critico e di effetto migliorate (24% contro 10% e 30% contro 26%), così come un moltiplicatore di danno critico leggermente aumentato (da 2x a 2.2x) ed una migliore portata (2.2m contro 1.7m). Il tutto, però, a discapito della velocità che da 0.75 passa a 0.67.

Nonostante la scarsa velocità numerica, all’atto pratico non è un valore che si fa sentire particolarmente grazie soprattutto alle mod stance per le daghe. Per questa ragione abbiamo preferito l’utilizzo di Primed Reach a Primed Fury ma, in questo caso, dipende sostanzialmente dalle vostre preferenze se prediligere una velocità più bassa ma portata aumentata o viceversa. Inoltre volendo sfruttare maggiormente l’effetto di potrebbe andare a sostituire Sacrificial Steel con Weeping Wounds anche se questo andrebbe un po’ a sfavorire i danni da attacchi pesanti (molto efficaci per quest’arma) riducendo di molto il critico. In ogni caso utilizzando 2 Forma si può ottenere un’arma corpo a corpo estremamente valida grazie agli altissimi valori di critico ed effetto che vengono raggiunti.

Vi ricordiamo infine che (come detto in anticipo) sia le nuove armi, sia il nuovo Inaros Prime potranno essere ottenuti direttamente in gioco andando alla ricerca delle reliquie relative ai singoli componenti per ciascun elemento. Per aiutarvi nella ricerca potete trovare il loro elenco completo qui di seguito:

Inaros Prime:

  • Schema (Axi W1)
  • Chassis (Neo T3)
  • Sistemi (Lith M6)
  • Neurottiche (Meso I1)

Panthera Prime:

  • Schema (Axi C5)
  • Calcio (Meso N10)
  • Canna (Lith P3)
  • Castello (Meso P2)

Karyst Prime:

  • Schema (Meso P3)
  • Lama (Meso K3)
  • Elsa (Axi B4)

Titania va ad aggiungersi alla lista dei numerosi Warframe Prime presenti nel gioco, con lei due nuove varianti Prime di armi, ovvero il Corinth e la Pangolin Sword.

Il nuovo Prime Access introdotto in Warframe riporta alla luce Titania, il Corinth e la Pangolin Sword nelle loro nuove varianti Prime. Avrete la possibilità di acquistare quattro diversi Pack relativi a questo Access:

  • Spellbind: include Corinth Prime, Pangolin Prime e 1050 platini.
  • Lantern: include le due armi, Titania Prime ed i suoi glifi esclusivi oltre a 2625 platini.
  • Prime Accessories Pack: include booster di crediti ed affinità da 90 giorni, la Syandana Gigelorum Prime e la Skin Cicada Prime per Archwing.
  • Razorwing: unisce il pacchetto Lantern e quello di Accessori affiancati da ben 3990 platini.

Warframe titania

Partiamo innanzitutto a parlare di Titania; questa nuova versione presenta, rispetto a quella base, una polarità Naramon ed una Madurai aggiuntive, una salute maggiore (125/375 contro 100/300), armatura maggiore (125 contro 100), energia massima aumentata (175/262 contro 150/225). Si tratta di un Warframe non molto blasonato ma ricca di potenzialità, specialmente in seguito al suo recente Rework che ha corretto e migliorato il funzionamento della sua abilità passiva; questa consisteva in un bonus al bullet jump che fondamentalmente non veniva sfruttato appieno a causa della sua quarta abilità. La nuova passiva e le sue abilità funzionano come di seguito:

  • Passiva: ogni abilità utilizzata conferirà un bonus, chiamato Upsurge, a tutti gli alleati entro 15 metri; questo ricaricherà la loro salute di 4 punti al secondo per 20 secondi.
  • Spellbind: i nemici lasciano cadere le loro armi e cominciano a fluttuare nell’aria; tutti gli alleati nei paraggi ricevono immunità da status (tenendo premuto il tasto dell’abilità Titania la utilizzerà su se stessa).
  • Tribute: seleziona uno dei quattro bonus ed attivala contro un nemico per indebolirlo e far si che lasci un’immagine residua che se raccolta conferirà il bonus scelto. Questi potenziamenti sono Thorns (riduzione del 50% del danno e ne riflette la stessa percentuale al nemico), Entangle (rallenta i nemici del 25%), Dust (riduce la precisione dei nemici del 50%) e Full Moon (fornisce un bonus ai nostri animali ed a quelli degli alleati del 75% al danno e del 50% di salute ed armatura).
  • Lantern: attivala contro un nemico per farlo fluttuare in aria e rendere tutti i nemici nei dintorni atratti da lui. Chi dovesse avvicinarsi subirà un danno nel tempo o essere coinvolto nell’esplosione allo scadere della durata dell’abilità (l’esplosione può anche essere attivata manualmente).
  • Razorwing: Titania si rimpicciolisce (diventando più difficile da colpire) ed utilizza il suo Archwing e le sue armi uniche, le Dex Pixia e la Diwata, oltre alle sue farfalle Razorflies le quali attaccheranno e distrarranno i nemici.

Warframe Titania

Allo stato attuale il Warframe Titania è dotata di una serie di abilità e di armi estremamente utili ed in grado di renderla estremamente efficace a livello di sopravvivenza e di danni inflitti. Purtroppo, al contempo, potrebbe essere migliorata ancora molto ad esempio facendo sì che i buff di Tribute vadano a scalare sulla potenza delle abilità, cosa che attualmente non accade; inoltre sempre quest’ultima abilità spesso e volentieri non funziona correttamente ed infatti anche utilizzando Thorns ed Entangle non si noteranno differenze. Ciononostante, grazie alla modalità di funzionamento di Razorwing, può essere utilizzata egregiamente con Aerodynamic ed Aviator per ridurre il danno subito in volo, questo associato alle sue dimensioni ed alta mobilità in questa fase la rendono molto difficile da uccidere. Qui di seguito trovate due build, una che sfrutta le due mod appena citate (e per la quale eventualmente si potrebbe sostituire Umbral Intensify con un’altra scelta) ed una più “semplice”:

Warframe titaniaWarframe titania

Le sue armi uniche sono invece incentrate una sulla probabilità di effetto (ovvero le Dex Pixia) ed una sulla probabilità di critico (la Diwata). Entrambe possono rivelarsi estremamente efficaci nel causare ingenti danni anche ai nemici più ostici in breve tempo, al punto che in questo la si potrebbe definire rivale di Mesa. Le Dex Pixia soprattutto hanno un’innata capacità di taglio davvero notevole, la quale se associata ad una build virale può rivelarsi estremamente efficace. Queste doppie armi presentano, però, lo svantaggio di essere estremamente lente, per cui sarebbe raccomandabile l’utilizzo di Gunslinger (come in questo caso) o di Anemic Agility; di seguito potrete trovare delle ottime build sia per le Dex Pixia che per la Diwata (con l’unica nota che eventualmente potreste considerare la possibilità di sostituire Augur Pact con Scorch per aggiungere danno da fuoco, con Magnum Force per aumentare il danno in generale, o infine con Target Cracker per aumentare il danno critico, nonostante la probabilità non sia eccessivamente alta):

Warframe titaniaWarframe titania

Passiamo infine a parlare delle due nuove armi introdotte in Warframe con il Prime Access di Titania, ovvero il Corinth e la Pangolin Prime. Si tratta di due armi dalle statistiche di base davvero eccellenti; partendo innanzitutto dalla Pangolin Prime abbiamo un danno di base più alto rispetto alla versione di base (248 contro 150 e con status principale taglio), probabilità critica aumentata (dall’8% al 26%) così come il moltiplicatore critico (che passa da 1,5x a 2,2x) e la probabilità di effetto (da 22% a 30%), infine una polarità Madurai aggiuntiva. Considerato tutto ciò non è difficile capire perchè quest’arma possa considerarsi tra le migliori corpo a corpo attualmente presenti nel gioco, specialmente nel caso in cui siate in possesso di una Riven da poter equipaggiare. Per poter sfruttare al meglio le capacità di critico e di effetto di quest’arma vi consigliamo una build ibrida come questa (con la possibilità di rimpiazzare Weeping Wounds o Sacrificial Steel con  una mod per il danno critico come Organ Shatter):

Il Corinth Prime, alla stessa maniera, finisce per ritrovarsi tra le migliori primarie attualmente presenti in gioco; questo anche grazie alle sue due modalità di fuoco, la principale in perfetto stile fucile a pompa (da usare per i nemici più duri a morire), mentre la seconda consiste in una vera e propria granata. Quest’ultima modalità di fuoco risulta essere al contempo la migliore per eliminare grandi quantitativi di nemici più deboli in pochissimo tempo (se vogliamo unica pecca dei fucili a pompa), ma anche l’unica pecca dell’arma poichè la granata deve essere necessariamente attivata da noi a mezz’aria per poter esplodere e, di conseguenza, non esploderà nel caso in cui dovesse impattare con un nemico o con un alleato.

Ciononostante quest’arma entra nell’Olimpo delle primarie grazie a probabilità di effetto aumentata (da 6% a 9% per il fuoco primario, dal 28% al 50% per il secondario), velocità di fuoco aumentata per il fuoco primario (1.42 vs. 1.17) ma ridotta per il secondario (0.667 vs. 1.17), caricatore aumentato (da 5 a 20 colpi), danno aumentato per il fuoco secondario (da 404 a 2200) ed infine una polarità Naramon aggiuntiva. Considerando tutto la build più efficace sarebbe una basata sulla probabilità di critico (vista la base di 30%) ed associata a danno virale ed Hunter Munitions come la seguente:

Vi ricordiamo che è possibile acquistare il Prime Access per ottenere accesso istantaneo a Titania Prime ed a Corinth e Pangolin Prime, o che è possibile cercare di ottenere tutte e tre direttamente in Warframe cercandone i relativi pezzi nelle reliquie riportate qui di seguito.

Titania Prime:

  • Schema (Lith M5)
  • Chassis (Neo M3)
  • Neurottiche (Meso E4)
  • Sistemi (Axi T5)

Corinth Prime:

  • Schema (Axi T4)
  • Canna (Meso C5)
  • Calcio (Lith C6)
  • Castello (Neo R4)

Pangolin Prime:

  • Schema (Neo P1)
  • Lama (Axi G4)
  • Elsa (Meso R3)

La Nuova Guerra ha inizio, è il momento di respingere l’invasione Sentient in Warframe con l’operazione Scarlet Spear!

Il secondo aggiornamento di Warframe del 2020 è da poco stato rilasciato su PC; tra i numerosi nuovi contenuti ritroviamo la nuova Operazione Scarlet Spear. Si tratta di una sfida, che potrebbe ricordare i vecchi Raid, che vi porterà a combattere in prima linea nella guerra contro i Sentient. Per contrastare questa prima offensiva della New War i giocatori potranno pianificare e raggrupparsi nella nuova sala operativa prima di partire alla volta di scontri a terra o a bordo dei propri Railjack. Grazie al nuovo Operation Link (o Squad Link) i Tenno potranno organizzarsi al meglio per sconfiggere l’incursione Sentient in questo evento a tempo. La nuova Operazione Scarlet Spear, infatti, durerà 4 settimane, ovvero dal 24 Marzo al 21 Aprile.

Warframe scarlet spear

Il nuovo filmato introdotto in questo aggiornamento, inoltre, andrà ad indagare sull’arrivo e diffusione dei Sentient nel sistema Origin. Questo andando a completare l’arco narrativo introdotto con l’aggiornamento di Empyrean del 2019 e delle prime apparizioni di questi temibili nemici su Veil Proxima per testare la risposta e le capacità offensive dei Tenno.

Adesso con Scarlet Spear è finalmente giunto il momento di affrontare la minaccia definitiva in Warframe e respingere l’invasione. I giocatori potranno coordinarci all’interno di un nuovo Relay (o sala operativa) che ospiterà fino a 40 giocatori, per poi imbarcarsi in operazioni da quattro giocatori  sfruttando un nuovo sistema cooperativa, l’Operation Link. In questo modo le varie squadre a terra e di combattenti Railjack potranno combattere all’unisono per ottenere esperienza. Ogni missione completata con successo vi permetterà di procedere nel traguardo comunitario di respingere l’invasione prima che possa opprimere l’intero sistema Origin.

Warframe Scaret Spear

Questo aggiornamento, inoltre, introduce numerosi nuovi oggetti per la felicità (ed avidità) dei giocatori di Warframe! Tra questi ritroviamo la seconda Collection Deluxe di Nova (contenente una nuova skin, una nuova variante della sua armatura, Syandana e una skin per le sue armi preferite) ed una nuova e potente classe di armi. I giocatori potranno infine scoprire l’origine dell’anti materia di Nova all’interno del suo Leverian.

Digital Extremes ci porta finalmente alcune notizie aggiuntive sui nuovi aggiornamenti in arrivo su Warframe e, ultimo ma non per importanza, anche la data ufficiale del Tennocon 2020, il maxi-evento dedicato unicamente a questo titolo.

Due nuovi aggiornamenti

Partiamo innanzitutto dai contenuti in arrivo su Warframe ed annunciati Venerdì durante il Devstream 138; avremo infatti ben due aggiornamenti chiamati rispettivamente Operation Scarlet Spear e The Deadlock Protocol. Il primo sarà incentrato principalmente sul vero e proprio arrivo dei Sentient nel Veil Proxima e questa “operazione” avrà come centro nevralgico un nuovo HUB dedicato, oltre a portare una nuova arma Sentient dotata di due modalità di fuoco. Il secondo aggiornamento sarà invece dedicato maggiormente ai Corpus ed al loro nuovo piano, oltre che portare nuove armi (un fucile ed una gunblade) ed il primo nuovo Warframe del 2020, Protea. Infine, sempre con The Deadlock Protocol i tileset Corpus verranno rimasterizzati!

Warframe Devstream

Tennocon 2020

Digital Extremes ha finalmente annunciato anche la data ufficiale per il Tennocon 2020, convention annuale che si svolge solitamente nel mese di Luglio in Canada. Quest’anno il Tennocon è stato infatti organizzato per l’11 Luglio. Nel caso foste interessati ad acquistare i biglietti vi consigliamo di prenotarvi tramite questo sito così da ricevere una notifica non appena saranno resi disponibili per l’acquisto.

Il “Sound Team”

Durante il Devstream hanno fatto la loro comparsa anche i membri addetti al sound design di armi, effetti e quant’altro, i quali hanno mostrato i molti aspetti ed il lavoro che si cela dietro un effetto sonoro. Il tutto applicato alla nuova Protea, alle nuove armi (ed a quelle già introdotte come il Kuva Bramma), alla realtà del Railjack e tanto altro!

 

Potrete inoltre trovare notizie aggiuntive sul Devstream 138 di Warframe a questo link.

L’11 Febbraio un nuovo Prime Vault è stato rilasciato su Warframe; si tratta infatti del ritorno dei “rappresentanti” della vita e della morte, rispettivamente Oberon e Nekros Prime. Entrambi tornati nel “Vault”  tempo fa, ora sono nuovamente ottenibili in gioco tramite le rispettive reliquie che ritornano, dunque, a far parte del possibile drop dalle missioni. Di fianco a questi ottimi Warframe rifanno la loro comparsa anche le armi che hanno caratterizzato il loro Prime Access originario, ovvero per Nekros la Galatine ed il Tigris Prime, mentre per Oberon il Sybaris e Silva & Aegis Prime.

Si tratta di due eccellenti Warframe caratterizzati da capacità innate molto particolari; innanzitutto in linea generale Oberon è un Warframe particolarmente incentrato sull’utilizzo in squadra grazie alle sue doti curative ed al buff all’armatura che è in grado di fornire (facendo parte a tutti gli effetti dei personaggi “supporter” presenti in gioco). Qui di seguito potete trovare le sue abilità:

  • Passiva: i Kavat ed i Kubrow alleati ricevono un bonus di link alla salute, armatura e scudi del 25%; inoltre essi guadagnano una rianimazione istantanea per missione.
  • Smite: soncentra energia all’interno di un bersaglio nemico per poi proiettarla all’esterno danneggiando i nemici nei dintorni ed il bersaglio stesso.
  • Hallowed Grounds: santifica il terreno d’innanzi ad Oberon in modo che tutti i nemici che vi entreranno in contatto subiranno danno radioattivo.
  • Renewal: onde curative si irradiano da Oberon ai suoi alleati ricaricando la loro salute nel tempo.
  • Reckoning: solleva i nemici in aria per poi farli schiantare violentemente al suolo; i nemici uccisi hanno una possibilità di rilasciare sfere di salute.

Queste abilità presentano anche una “sinergia nascosta”, infatti gli alleati che ricevono i benefici di Renewal, qualora si troveranno ad entrare nella zona di Hallowed Grounds, riceveranno un bonus all’armatura che parte da un minimo di 200 e può essere aumentato con la potenza abilità di Oberon. Per sfruttare al meglio ogni sua abilità vi consigliamo le seguenti build, la prima ottima contro nemici di livello medio (grazie all’alta potenza sfruttata), mentre la seconda maggiormente incentrata sulla resistenza per affrontare nemici di livello più alto; in entrambi i casi è quasi d’obbligo l’uso di Phoenix Renewal (augment che salverà voi ed i vostri alleati dalla morte una volta ogni 90 secondi) per aumentare di molto le probabilità di sopravvivenza dell’intera squadra:

Passando invece a parlare di Nekros non possiamo assolutamente esimerci dal parlare del suo “vero scopo dalla nascita”, ovvero l’aumentare la quantità di drop (tra risorse e materiali) lasciato dai nostri nemici grazie alla sua terza abilità; questo senza pero dimenticarci del fatto che potenzialmente può essere anche considerato ottimo nel controllo di grandi quantità di nemici, oltre che, in particolari circostanze, essere in grado di fornire buff a sé stesso e ad ogni compagno:

  • Passiva: Nekros si cura di 5 punti salute per ogni nemico che muore in un raggio di 10 metri (questo risulta valido anche nel caso dei vostri Kavat e Kubrow).
  • Soul Punch: un colpo talmente violento da proiettare l’anima del vostro nemico all’esterno danneggiando tutto ciò che essa toccherà.
  • Terrify: scatena il panico tra i nemici facendoli fuggire in preda al terrore e riducendo il loro livello di armatura.
  • Desecrate: consuma i cadaveri dei nemici o parti di essi (particolarmente valido utilizzando armi da taglio, utili per farli in più pezzi) per ottenere loot aggiuntivo.
  • Shadows of the Dead: evoca le ombre dei nemici che hai ucciso per combattere al tuo fianco per un breve periodo.

Anche in questo caso vogliamo proporvi due tipologie di build per questo Warframe, la prima incentrata unicamente sul massimizzare le capacità di Desacrate utilizzando innanzitutto il relativo augment Despoil, il quale converte il consumo di energia di Desacrate in consumo di salute (che viene compensato al meglio da un’alta efficienza e da Equilibrium e Rejuvenation in aggiunta alla sua passiva), ma anche portando al massimo la portata, cosicché nulla potrà “sfuggirvi”. La seconda build va invece a concentrarsi maggiormente su Shadows of the Dead poiché risulta utile per ridurre i danni subiti da Nekros (grazie a Shield of Shadows) ed anche per creare alleati in grado di combattere contro ogni nemico (con moltiplicatori eccellenti grazie all’alta Potenza) o di darvi qualche piccolo aiuto (ad esempio evocando un Artic Eximus potrete usare il suo scudo, oppure evocando un Ancient Healer questo andrà a ricaricare la vostra salute):

Per quanto riguarda le quattro armi avremo di fronte una coppia di armi corpo a corpo di ottimo livello con la Galatine Prime, spada pesante in grado di competere con la Gram (anche se comunque non può definirsi al suo livello) e con la coppia di mazza e scudo chiamate Silva & Aegis Prime, dall’ottimo potenziale grazie ad un danno base di fuoco da non trascurare (specialmente dopo il buff che l’elemento ha subito assieme al rework di Ember) e dotata di una mod associazione che può tornare molto utile. Infine abbiamo il mitico Tigris Prime, fucile a pompa a due colpi che possono essere sparati contemporaneamente o dilazionati e che di base rappresenta una delle armi in grado di infliggere più danni contro bersagli singoli (unica pecca dell’arma che volendo eventualmente può essere compensata in parte sostituendo Blunderbluss con Seeking Fury all’interno della build qui di seguito); ultimo, ma non per importanza, il Sybaris Prime, fucile a raffica dall’alto potenziale offensivo, specialmente se corredato da una build virale.

 

Nel caso preferiate non aspettare per ottenere ogni singola parte per costruire entrambi i Warframe e le quattro armi Prime contenuti in questo Prime Vault sarà altresì possibile acquistare i seguenti pacchetti:

PACCHETTO DOPPIO OBERON E NEKROS PRIME:
– 1200 Platinum
– Warframe Oberon e Nekros Prime
– Silva & Aegis Prime
– Sybaris Prime
– Tigris Prime
– Galatine Prime
– Syandana Sukira Prime
– Sugatra Aroka Prime
– Syandana Uru Prime
– Armatura Acanthus Prime
– Glifi Oberon e Nekros Prime

Warframe

PACCHETTO OBERON PRIME:
– 400 Platinum
– Warframe Oberon Prime
– Silva & Aegis Prime
– Sybaris Prime
– Syandana Sukira Prime
– Sugatra Aroka Prime
– Glifi Oberon Prime

PACCHETTO NEKROS PRIME:
– 400 Platinum
– Warframe Nekros Prime
– Tigris Prime
– Galatine Prime
– Syandana Uru Prime
– Armatura Acanthus Prime
– Glifi Nekros Prime

 

Inoltre, nel caso in cui vi interessino unicamente gli splendidi accessori contenuti in questo Prime Vault sarà possibile acquistare singolarmente i due pack di accessori:

PACCHETTO ACCESSORI OBERON PRIME:
– 200 Platinum
– Syandana Sukira Prime
– Sugatra Aroka Prime

Warframe

PACCHETTO ACCESSORI NEKROS PRIME:
– 200 Platinum
– Syandana Uru Prime
– Armatura Acanthus Prime

Warframe

Digital Extremes annuncia a sorpresa l’uscita dell’aggiornamento Empyrean per Warframe durante i Game Awards 2019, ed in contemporanea Rising Tides su Console. 

Il momento è finalmente giunto, è arrivato il momento di confrontarsi con un nuovo nemico e nuove tatticheEmpyrean, la nuova espansione pensata per il gioco in cooperativa tra quattro giocatori, é finalmente arrivata! Esplorate le nuove aree aperte nello spazio della Terra, Saturno e Veil Proxima per sperimentare i nuovi combattimenti spaziali tattici a bordo della vostra Railjack. Il tutto sfruttando anche i vostri Archwing e cercando di cooperare al massimo con il vostro team comunicando il più possibile per far fronte ai diversi problemi che vi troverete ad affrontare.

Warframe empyrean
I giocatori su console, nell’attesa dell’arrivo di Empyrean, potranno cominciare a costruire la loro personale Railjack grazie all’aggiornamento Rising Tide (o Alta Marea) cominciando dalla costruzione del Dry Dock all’interno del Dojo per poi cimentarsi nella vera e propria missione di ricostruzione. Potete trovare ulteriori dettagli sull’aggiornamento Rising Tides a questo link.

Empyrean include:

  • Benvenuti sulla Railjack: Empyrean mette i giocatori al comando della nave da guerra serie Sigma: Railjack. Questa nave è completamente personalizzabile esteticamente e dal punto di vista tattico, può essere migliorata e rappresenta il fulcro di tutte le prossime missioni
  • Riunite il vostro Team: questa fase di Empyrean è studiata ed ottimizzata per il gioco in cooperativa; i giocatori più solitari potranno comunque giocare a questa nuova espansione ma attualmente la difficoltà ed il grado di progressione é bilanciato per un team completo. Nel corso del prossimo anno verrà ottimizzata al meglio anche per il gioco in singolo assieme a qualche nuova sorpresa.
  • Volo Libero: sarà possibile pilotare la Railjack anche in volo libero senza dover ingaggiare battaglia con altre navi, per poi passare agli scontri una volta pronti.
  • Poteri Railjack: la nuova nave da battaglia include diverse opzioni per poter contrastare gli assalti Grineer, tra attacchi ed abilità uniche, così come manovre speciali!
  • Poteri Warframe: a bordo della Railjack i giocatori avranno una serie di opzioni per rendere gli scontri più esaltanti; questo grazie a poteri unici relativi ad ogni Warframe e tattiche da sfruttare per invadere le navi nemiche ed utilizzarle a vostro vantaggio!

Warframe empyrean

L’espansione Empyrean per Warframe introduce un nuovo sistema di gioco che espande al massimo l’idea di “guerra spaziale”. Dalla semplice scelta del nome della nave, colori e skin fino alla costruzione di armi, armature ed abilità; questo nuovo sistema risulta essere estremamente ricco e profondo, difatti include:

  • Intrinsics: un nuovo sistema di progressione in stile RPG. Il tutto completando missioni ed ottenendo punti Intrinsics da utilizzare all’interno di un sistema di progressione unico!
  • Avionics: rappresentano i “poteri” o “abilità” potenziabili della nave e funzionano esattamente come le abilità dei Warframe, adattandosi ad ogni stile di gioco
  • Componenti: Armi, Motori, Reattori e Scudi
  • Armamenti: dotati di diverse tipologie di fuoco
  • Per dettagli più approfonditi su tutti i sistemi della nuova nave visitate: www.warframe.com/

Warframe Empyrean

La costruzione del Dry Dock e della Railjack può essere completata utilizzando risorse ottenibili gratuitamente tramite le missioni di Warframe o acquistate direttamente attraverso il Market. Infine questa nuova grande espansione dovrebbe giungere nel prossimo futuro anche su PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch.