Con questo nuovo capitolo, Bandai Namco torna a farci volare nei cieli con un’esperienza che regala sensazioni al limite del reale.

Dopo un lunga attesa, torna sulle nostre piattaforme il titolo per gli appassionati dei SIM di volo. La saga ferma per quasi 8 anni, escludendo le versioni per mobile ed un free to play, si ripresenta con una grafica migliorata grazie all’Unreal Ungine 4 e ad una story line ispirata e non banale che accompagna l’avventura; inoltre, la versione VR trasmette al giocatore un’immersione di gioco, a dir poco impressionante.

ace combat 7 skies unknown

La trama si colloca in un periodo contemporaneo in quel che è un mondo parallelo, caratterizzato da una improvvisa guerra tra la federazione Oseana e il Regno di Erusea, scoppiata a seguito della tensione diffusa per via della realizzazione di un ascensore spaziale.

Nonostante la sua costruzione abbia fini dichiaratamente pacifici, esso viene visto come minaccia da una delle parti in causa. Dopo una breve serie di eventi, l’escalation porta ad un’inevitabile guerra che vede le due fazioni confrontarsi ad armi spianate; e qui, ovviamente entrate in gioco voi, vestendo i panni di Trigger, un pilota che, a causa di un incidente, viene accusato ingiustamente di gravi colpe e vene declassato allo Spare Squadron, un corpo di piloti detenuti ai quali vengono affidate missioni particolarmente pericolose.

ace combat 7 skies unknown

Quella raccontata qui sopra (in modo sintetico per evitare di spoiler eccessivi) è la trama di questo AC7SU, che fa della fantapolitica la protagonista, e viene raccontata nel classico stile giapponese con l’interpretazione di personaggi che non disdegneranno l’introspezione dei propri sentimenti e del loro credo, destreggiandosi in lunghi ed articolati dialoghi interamente localizzati in inglese (…e giapponese) con sottotitoli in italiano, nettamente difficili da seguire durante l’azione e motivo di distrazione.

Va detto che per apprezzare in toto quanto la narrativa abbia da offrire è opportuno aver giocato agli altri titoli della serie ambientati nello stesso “universo”, ma il giocatore occasionale può approcciarsi spensieratamente al gioco senza timore, poichè il divertimento è assicurato e trascende la trama stessa.

Il gioco si compone di una ventina di missioni diversificate tra loro, le quali spaziano dall’abbattere alcuni bombardieri nemici a distruggere obiettivi terrestri, piuttosto che portare a termine una scorta. L’obiettivo di ciascuna missione viene prontamente esposto tramite i briefing, a cui segue la selezione del velivolo, i suoi potenziamenti (abbinabili a differenti parti del velivolo) e infine l’armamento che, ovviamente, deve essere adeguato allo scopo.

ace combat 7 skies unknown

Ma è quando vi adagerete nel cockpit del vostro velivolo che comincerete ad apprezzare quanto di buono il gioco ha in serbo per voi. Infatti, il modello di volo restituisce delle ottime sensazioni senza mai essere eccessivamente complesso; accessibile praticamente a tutti e con la possibilità d’impostare anche un sistema di controllo più arcade per i meno avvezzi al genere. E’ chiaro che per via di ragioni di gameplay non andrete giù al primo missile e magari, potreste resistere a più urti, il tutto per evitare d’innalzare senza motivo il livello di frustrazione.

L’impatto grafico è davvero convincente, e strizza l’occhio soprattutto alle mappe, proponendo ambientazioni ben strutturate e ricolme di colline, radure alternate a scorci più urbanistici. L’ottimo comparto tecnico viene inoltre affiancato da una pletora di effetti visivi che rendono l’esperienza molto più immersiva di quanto non sembri; sfrecciare a Mach 2 ed intraprendere acrobazie aeree non ha prezzo.

ace combat 7 skies unknown

Rispetto al passato si fa notare l’aggiunta delle condizioni meteorologiche variabili, con nuvole capaci di ridurre drasticamente la visibilità, consentendo a chiunque di nascondersi temporaneamente dall’attacco nemico; rischiando inoltre l’accumulo di ghiaccio sulla superficie delle ali aumentando il rischio di stallo.

Anche le tempeste la fanno da padrone, dovrete stare attenti all’impatto coi fulmini, attratti dal timone di coda del velivolo, che possono causare un temporaneo black-out dei sistemi di bordo annebbiando la vista del vostro radar o l’assistenza dei sistemi d’aggancio dei missili.

Il gioco in sé si rivela coinvolgente, anche se va recriminata una certa piattezza all’IA di personaggi comprimari e nemici, che facilmente vi faranno distinguere come eroi del momento per la loro inezia.ace combat 7 skies unknown

Man mano che porterete a termine gli incarichi assegnati guadagnerete crediti che potrete spendere nell’acquisto di nuovi potenziamenti per gli aerei in vostro possesso, ma anche per sbloccarne di nuovi, circa una trentina, tra cui F-15, F-16, F-18, Typhoon, Mirage, Mig e così via.

Ultima ma non ultima, concludiamo con la modalità multiplayer, che vi permetterà di sfidare altri 7 giocatori in un deathmatch tutti contro tutti, piuttosto che in una sfida a squadre, ed una dedicata specificatamente al PS VR, la quale vi farà provare un superiore livello di coinvolgimento mediante il visore e grazie ad una campagna dedicata, ma limitata a tre sole missioni; e poi, la modalità hangar (in cui potrete curiosare all’interno del vostro caccia preferito) e alla modalità Show Aereo. Se da un lato è indiscutibile lo sforzo fatto per confezionare queste due modalità, dall’altro va detto che si storce un po’ il naso per via dell’esigua possibilità di personalizzazione che non consente di goderle appieno.

Durante il nostro tour tra gli stand della #MGW2017 abbiamo avuto l’occasione di provare su PS4 il nuovo capitolo della saga Ace Combat, ovvero Ace Combat 7: Skies Unknown la cui uscita è prevista per il 2018.

Durante la nostra prova siamo stati subito catapultati nel mezzo dello scontro, e abbiamo quindi avuto pochissimo tempo a disposizione per poter prendere confidenza con i comandi. Nonostante il nostro combattimento sia durato veramente poco abbiamo potuto constatare come questo nuovo Ace Combat abbia una grafica decisamente di ottimo livello, in particolare per quanto riguarda gli effetti atmosferici e le condizioni di visibilità ridotte in caso di incontro ravvicinato con eventuali nuvole.

Il combattimento seppur frenetico non è impossibile da affrontare anche per chi prende in mano un Ace Combat per la prima volta (come il sottoscritto). I comandi infatti non sono propriamente intuitivi se non si segue un tutorial, ma è comunque possibile orientarsi sul “terreno” di scontro grazie all’ hud che permette di identificare bene i nemici oltre a mettere in evidenza i vari target di missione. Il gameplay consiste infatti in un combattimento aereo a bordo di caccia militari durante i quali avremo da svolgere alcune missioni, che consistono principalmente (ci sembra di capire) nell’abbattere determinati nemici. Uniche pecche: non abbiamo avuto modo di avere alcun tipo di anticipazione rispetto alla storia, ne alcuna missione per VR, che saranno invece previste su Playstation.

Nel complesso possiamo dire di esserci divertiti nonostante due fattori che avrebbero potuto invece compromettere la nostra esperienza: il pochissimo tempo a disposizione ed il non avere (ahimè) mai preso in mano uno dei precedenti capitoli.  Vogliamo quindi consigliare Ace Combat 7: Skies Unknow non solo agli appassionati della serie (o dei simulativi in genere) ma anche a chiunque sia alla ricerca di un gioco con cui sia possibile svagarsi anche con poco tempo a disposizione.

[embedyt] https://www.youtube.com/watch?v=6KVyY0Su4JY[/embedyt]