La serie di Fallout è da sempre stata tra le più importanti di casa Bethesda; con l’annuncio del nuovo Fallout 76 avevamo grandi aspettative, e dopo numerose ore di gioco ecco cosa ne pensiamo.

Sin dal suo annuncio Fallout 76 ha suscitato opinioni contrastanti nella fanbase della serie dividendo gli amanti della nuova componente multigiocatore dai più “conservatori” amanti del single player. L’idea di un Fallout completamente multigiocatore era stata persino già proposta da molti fan che Bethesda ha deciso di ascoltare. 

Iniziamo subito con il dire però che purtroppo questa idea non è stata sfruttata a dovere, principalmente a causa dei difetti che fanno parte del gioco. Non si tratta però di un gioco con soli lati negativi, poiché presenta numerosi punti a favore che gli amanti della serie certamente apprezzeranno non poco. Per questo motivo riteniamo più opportuno trattare di Fallout 76 parlando singolarmente dei pregi e dei difetti che questo titolo porta con se.

I pregi

Fallout 76 è un gioco che ci metterà nei panni di un sopravvissuto del vault numero 76, situato nel West Virginia, durante il cosiddetto “Reclamation Day”. Sin dalla nostra fuoriuscita dal vault avremo modo di prendere parte a numerose missioni principali e secondarie, oltre che alcuni eventi temporanei. Molte di queste sono state estremamente ben caratterizzate (nonostante la totale assenza di NPC a cui affezionarsi, difatti gli unici esseri umani saremo noi e gli altri giocatori) e diversificate, così da fornire a tutti i giocatori una base di partenza molto interessante ed in grado di garantire numerose ore di gioco.

Questa grande mole di avventure, trame e sottotrame è corredata da una fantastica ambientazione, ricca di vita (a noi letale o meno) e molto variegata. Infatti avremo modo di spaziare tra territori colmi di fiorente vegetazione, sulfurei terreni di geyser e persino catene montuose con tanto di lava. Ciascuno di questi “biomi” sarà caratterizzato da diverse tipologie di nemici unici, molti dei quali mai visti prima d’ora come gli ardenti, le bestie ardenti, nuovi tipi di robot e così via. Senza poi considerare la presenza di numerosi easter egg e di moltissimi segreti che in molti apprezzeranno.

Fallout 76, come mai prima d’ora, diventa un RPG fortemente incentrato sulla componente survival principalmente a causa dell’aggiunta di una barra della fame e di una della sete. Inoltre abbiamo una grande quantità di malattie che il nostro protagonista potrà sviluppare (ciascuna delle quali conferirà dei malus passivi) e che dovremo necessariamente cercare di curare con medicine o, in alternativa, attendere fino a guarigione. Come se ciò non bastasse potremo persino arrivare a sviluppare delle vere e proprie mutazioni che, però, non saranno necessariamente negative.

La componente RPG del gioco è stata sfruttata in maniera diversa (è molto più originale) rispetto al solito. Difatti ad ogni livello ottenuto potremo aumentare di un punto uno dei parametri S.P.E.C.I.A.L. (forza, percezione, resistenza, carisma, intelligenza, agilità e fortuna), ed al contempo scegliere una “carta” per la categoria che sceglieremo di migliorare; ciascuna di queste richiederà un certo numero di punti liberi per quella categoria. Queste carte presentano i bonus più disparati, da abilità nello scasso a danni inflitti, fino ad arrivare ad alcuni più “particolari” come la possibilità di cibarsi dei nostri nemici per riempire la barra della fame. Inoltre, raggiungendo determinati traguardi di livello, riceveremo dei pack di carte, ciascuno contenente tre carte normali ed una rara.

Infine, come in Fallout 4, avremo la possibilità di costruire edifici, sistemi di difesa da nemici ed altri giocatori, ed altre strutture utili al crafting di armi, armature, una cucina per il cibo e così via grazie al nostro pratico C.A.M.P.. Molti di questi elementi di costruzione prima di essere creati sarà necessario trovarne il relativo progetto di costruzione. Nel “crafting” bisogna includere la possibilità di riparare armi e armature e persino di modificarle. Per riuscire a sfruttare tutti questi elementi sarà però prima necessario raccogliere le risorse per la costruzione direttamente (come il legname da alberi abbattuti) o indirettamente raccogliendo oggetti da smantellare.

I difetti 

Partiamo innanzitutto dal parlare di un problema che purtroppo va ad intaccare il fulcro centrale di questo nuovo titolo, ovvero il multigiocatore. Ovviamente potremo giocare con un massimo di altri quattro amici per affrontare nemici, avversità e missioni. Purtroppo però non sarà possibile un avanzamento di missione contemporaneo; difatti, attualmente, entrando a far parte del team di un altro giocatore ed affrontando una missione riceveremo unicamente l’esperienza dall’uccisione di nemici, mentre non riceveremo ricompense di fine missione, nè tantomeno il gioco conterà per noi la missione come completata.

Abbiamo avuto modo di parlare della ricchezza di storie e di contenuti, ma fondamentalmente, però, tutte queste trame sono parte della ricchissima lore di questi nuovi territori, e quindi saranno apprese essenzialmente attraverso la lettura di note, ricerca nei computer ancora intatti o l’ascolto degli olonastri. Non avremo dunque la possibilità di esplorare le storie di altri personaggi, come invece Bethesda ci ha da sempre abituato. Purtroppo siamo consapevoli che questo, più che essere un fattore totalmente negativo, potrebbe risultare fastidioso per alcuni giocatori.

Come di consueto avremo la possibilità di effettuare un viaggio rapido tra i punti di interesse già scoperti. Però, purtroppo, in questa circostanza per effettuare un viaggio rapido sarà necessario pagare in tappi una cifra più o meno alta in relazione alla distanza (tranne verso il nostro C.A.M.P. poiché sarà gratuito). Questo, correlato alla grande mole di missioni presenti e spesso distanziate non poco tra loro, costringerà a lunghissime camminate che, se magari durante i nostri primi viaggi potrebbe consentirci di esplorare nuovi punti di interesse, a lungo andare potrebbe arrivare a rendere noioso lo spostamento.

Il difetto più grande di Fallout 76 risiede, però, nel comparto tecnico e ne coinvolge quasi ogni elemento (facendo salvo il sonoro). Parlando innanzitutto della grafica ci ritroveremo di fronte a qualcosa di molto arretrato e che potrebbe persino essere considerato inferiore rispetto al precedente Fallout 4. Ci sono stati certamente alcuni passi in avanti rispetto a questo capitolo come per gli effetti particellari e di luce, ma texture e tutto il resto sembra aver fatto qualche passo indietro. È un qualcosa che purtroppo non riusciamo a spiegarci, anche mettendo in conto un necessario downgrade dovuto al multiplayer con molti giocatori, specialmente considerando altri titoli.

Oltre alla grafica abbiamo riscontrato problemi anche nel framerate che non risulta essere molto stabile, ma soprattutto nei bug. Questo perché, purtroppo in questo caso i bug ed i glitch non si limitano a semplici compenetrazioni o strambi artefatti, ma arrivano a danneggiare direttamente le missioni rendendo impossibile il loro completamento per vari motivi. Altrettanto sbagliato risulta essere lo spawn dei nemici, poiché potremo ritrovarci ad entrare in una zona apparentemente vuota (poiché ripulita da poco) per poi ritrovarci circondati da una pletora di nemici con scarse possibilità di sopravvivenza.

Dopo la conferenza Bethesda E3 che si è svolta oggi alle 3 del mattino (ora italiana) eccoci a riassumere tutte le novità, i titoli e le espansioni annunciate; qui di seguito il comunicato stampa ufficiale e a fine articolo potrete trovare tutti i video ufficiali.

Wolfenstein: Youngblood | Annunciato

Wolfenstein: Youngblood è un nuovo gioco cooperativo di MachineGames, il pluripremiato studio creatore di Wolfenstein II: The New Colossus.

Ambientato nel 1980, 19 anni dopo che B.J. Blazkowicz diede inizio alla seconda Rivoluzione Americana, Wolfenstein: Youngblood introduce la nuova generazione di Blazkowicz alla guerra contro i nazisti. Vesti i panni di una delle due figlie gemelle di B.J., Jess e Soph, alla ricerca di tuo padre in una Parigi occupata dai nazisti.

Cyberpilot VR | Annunciato

Vivi il mondo di Wolfenstein con una nuova prospettiva in Cyberpilot VR, un’esperienza di gioco in realtà virtuale di MachineGames.

Parigi. 1980. Sei l’hacker migliore della città. La tua missione: aiutare la resistenza francese prendendo il controllo di potenti macchine da guerra naziste. Lanciati alla carica nella città dell’amore lasciandoti dietro schiere di cadaveri nazisti. Preparati, cyberpilota. Adesso sei uno di noi.

DOOM Eternal | Annunciato

Sviluppato da id Software, DOOM Eternal è il seguito del pluripremiato campione d’incassi DOOM (2016). Gioca con la combinazione perfetta tra velocità e potenza in questa nuova esperienza di adrenalinico combattimento in soggettiva. Nei panni di DOOM Slayer, dovrai scatenare la tua vendetta sulle forze degli inferi. Con un’avvincente colonna sonora composta da Mick Gordon, combatti tra le dimensioni abbattendo demoni vecchi e nuovi con potenti armi e abilità.

The Elder Scrolls Online | Annunciati i capitoli Wolfhunter e Murkmire

Siamo felici di comunicare i prossimi DLC del 2018 per The Elder Scrolls Online: Wolfhunter e Murkmire.

La prossima espansione di ESO, Wolfhunter, introduce due nuovi dungeon di gruppo: Moon Hunter Keep e March of Sacrifices. Questi due dungeon sono focalizzati sul tema della licantropia a Tamriel. Scopri nuove storie dedicate a chi è stato afflitto dalla maledizione dei lupi mannari. Potresti perfino incontrare il principe daedrico Hircine in persona!

Disponibile entro l’anno, Murkmire è la nuova regione di ESO, corredata da una nuova storia, che ti porterà nelle terre degli argoniani. Qui dovrai conquistare la fiducia delle tribù diffidenti, esplorare decadenti rovine xanmeer e districarti tra le zone selvagge di Black Marsh per scoprire un importante segreto degli Hist.

Abbiamo annunciato anche che, dall’uscita del capitolo Morrowind lo scorso anno, i nostri giocatori sono aumentati di un milione. Questo significa che il mondo di The Elder Scrolls Online attualmente ospita 11 milioni di giocatori. Non esiste momento migliore per iniziare o tornare a giocare, complice l’uscita del capitolo più recente, Summerset. Questa nuova avventura della saga di ESO porta gli avventurieri e i loro amici sull’isola di Summerset. Qui esploreranno le antiche terre degli elfi alti per la prima volta dal 1994, anno di pubblicazione di The Elder Scrolls: Arena. I giocatori possono visitare l’isola di Artaeum, casa del misterioso Ordine Psijic, un gruppo di saggi più antico della Gilda dei Maghi. Il destino di Tamriel è in pericolo, e gli eroi di ESO dovranno salvare il mondo ancora una volta.

The Elder Scrolls: Legends | Annunciate nuove piattaforme e funzionalità

The Elder Scrolls: Legends, il pluripremiato gioco strategico di carte free-to-play, sarà presto disponibile per Nintendo Switch, Xbox One e PlayStation 4.

È stato annunciato anche il nuovo client, che offre tempi di download ridotti e una nuova interfaccia grafica, compresi nuovo tavolo da gioco, nuove cornici per le carte, nuovi menu e tanto altro!

Ma non devi aspettare! Scarica Legends oggi e vivi storie uniche dell’universo di The Elder Scrolls, conquista i tuoi nemici e mettiti alla prova in un gioco di carte personalizzabile! Affronta un’avventura in continua crescita. Non importa se hai a disposizione dieci minuti o cinque ore.

Quake Champions | Versione di prova free-to-play e nuove funzionalità

Sviluppato da id Software in collaborazione con Saber Interactive, Quake Champions riporta in auge la competizione frenetica e adrenalinica che ha incoronato Quake il capostipite degli sparatutto multigiocatore più di 20 anni fa.

Questa settimana, Quake Champions propone una prova a tempo limitato per la versione free-to-play del gioco. Dal 10 al 18 giugno, chiunque può scaricare e giocare a Quake Champions da Steam o dal programma di avvio Bethesda.net gratuitamente, con accesso a tutte le mappe, le modalità e le funzioni. La versione free-to-play contiene un campione, Ranger, ma i giocatori possono passare al Pacchetto Campioni in qualsiasi momento per sbloccare campioni presenti e futuri e altri bonus. La parte più interessante di questa iniziativa? Chi scarica il gioco questa settimana potrà continuare a giocare anche dopo il termine del periodo di prova. Fallo subito e lanciati nella mischia!

Quake Champions ha inoltre pubblicato un recente aggiornamento che rende il gioco più veloce e immediato per i nuovi giocatori. Tra le nuove funzionalità, segnaliamo l’introduzione di bot, tutorial, sistema di livelli e ricompense migliorato e tante altre modifiche. Quake Champions ha raggiunto nuove vette. Entra nell’arena e provare il gioco multigiocatore più veloce al mondo.

Fallout Shelter | Annunciate nuove piattaforme e festeggiamenti per il compleanno

Fallout Shelter, il titolo Fallout con più di 120 milioni di download, è ora disponibile su PlayStation 4 e Nintendo Switch! Prova la versione per Switch presso il nostro padiglione all’E3 o scarica subito la versione per console che preferisci.

Fallout Shelter è un gioco di strategia e simulazione ad ambientazione post-nucleare che ti mette al comando di un sofisticato Vault sotterraneo della Vault-Tec. Crea il Vault perfetto scegliendo tra una varietà di stanze, rendi felici i tuoi abitanti e proteggili dai pericoli della Zona Contaminata. La Vault-Tec ha messo a disposizione i mezzi, il resto spetta a te. Questa settimana festeggiamo anche il terzo compleanno di Fallout Shelter insieme all’annuncio di Fallout 76 con omaggi giornalieri per i prossimi tre giorni!

Per scaricare Fallout Shelter e iniziare a costruire subito il vostro Vault, visita: AppStore.com/FalloutShelter per iOS,Play.Google.com/FalloutShelter per Android, Xbox One e Windows 10 tramite Play Anywhere, su PC tramite il programma di avvio Bethesda.net e tramite Steam.

Starfield | Confermato

Ti presentiamo Starfield, il nuovo ed epico gioco ambientato nello spazio attualmente in sviluppo presso Bethesda Game Studios. Starfield è la prima nuova serie, dopo venticinque anni, sviluppata dai creatori di The Elder Scrolls e Fallout.

The Elder Scrolls VI | Confermato

Attualmente in pre-produzione presso Bethesda Game Studios, creatori di Skyrim e Fallout 4. L’attesissimo nuovo capitolo della serie The Elder Scrolls.

 

Qui di seguito trovate i trailer Youtube in italiano:

Starfield – E3 Teaser

The Elder scrolls VI – E3 Teaser

Fallout 76 – Trailer E3 2018 dell’Edizione Armatura Atomica

Fallout 76 – Trailer E3 ufficiale

Wolfenstein: Youngblood – Trailer d’annuncio ufficiale E3

Prey: Mooncrash – Trailer di lancio ufficiale E3

DOOM Eternal – Trailer di annuncio ufficiale E3

The Elder Scrolls Online – Tralier E3 2018 ufficiale

The Elder Scrolls: Legends – Trailer ufficiale E3 2018

RAGE 2 – Video ufficiale di gioco E3

Quake Champions E3 2018 – Giocate gratis per un periodo limitato!