Un nuovo ricco mese è in arrivo per gli utenti iscritti al PlayStation Plus, con due titoli tripla A estremamente validi.

Dopo un Agosto ricco di titoli di spessore, Sony ha deciso di non abbassare il tiro, è infatti in arrivo un nuovo mese con grandi titoli disponibili gratuitamente. Come di consueto troviamo due titoli “maggiori” ed altri “secondari”; tra i primi ritroviamo Destiny 2 e God of War III Remastered.

In occasione dell’uscita ormai prossima della nuova maxi espansione, Bungie ha deciso di offrire il suo nuovo capolavoro ai membri PS Plus. Abbiamo già avuto modo di parlare di Destiny 2 nella nostra recensione completa e delle due espansioni rilasciate fino ad oggi (“La Maledizione di Osiride” e ”La Mente Bellica”), e vi consigliamo di leggerle per ulteriori approfondimenti. In linea generale ci ritroveremo nei panni di un “Guardiano” con lo scopo di proteggere il Viaggiatore da una nuova minaccia Cabal all’interno di un universo ricco di contenuti e di attività.

In God of War III Remastered ci ritroveremo nei panni del potente Kratos, nel tentativo di trovare vendetta contro l’Olimpo, ed in particolare contro Zeus e lontani dalle gelide terre di Midgard. Nella fase finale del suo scontro ci ritroveremo ad assediare il Monte Olimpo, aiutati dai Titani, per sterminare tutte le divinità sopravvissute ai precedenti capitoli. In aggiunta a questi titoli ritroviamo dal precedente mese due titoli dedicati al PlayStation VR ed al sistema Playlink: Here They Lie e Sapere è Potere.

Riassumendo, i titoli offerti gratuitamente a tutti gli abbonati al PS Plus saranno:

  • Destiny 2 (PS4)
  • God of War III: Remastered (PS4)
  • Sapere è Potere (PS Plus Bonus – PlayLink)
  • Here They Lie (PS Plus Bonus – PS VR compatible)
  • Another World – 20th Anniversary Edition (PS3 + PS4/PS Vita)
  • QUBE Director’s Cut (PS3 + PS4)
  • Foul Play (PS Vita + PS4)
  • Sparkle 2 (PS Vita)

Vi ricordiamo che a parte Destiny 2 che è disponibile a partire da oggi, sarà possibile scaricare questi giochi gratuitamente a partire dal 4 Settembre 2018. Cosa ne pensate dell’offerta da Sony per questo nuovo mese?

Si è da poco conclusa la Closed Beta di Black Ops 4 su PS4! Eccovi le nostre prime impressioni dopo diverse ore di gioco.

Giocando la Beta di Black Ops 4, abbiamo potuto appurare che il più famoso FPS su piazza rimane sempre un multiplayer competitivo. Questo aspetto è quello che, trattandosi di un tratto distintivo della serie, ogni inverno attira a sé tutte le attenzioni del pubblico. Quest’anno, poi, hanno deciso di mettere da parte una tradizionale esperienza in singolo, per proporre al suo posto un’esperienza esclusivamente multigiocatore, aggiungendo una nuova modalità Battle Royale: Blackout.

Questo perché Call of Duty: Black Ops 4 si presenta al pubblico come uno shooter molto più “team based” rispetto ai suoi predecessori e che premia una composizione ragionata delle squadre, per sfruttare al meglio le abilità speciali di ciascuno Specialista nei diversi scenari disponibili. Ogni Specialista, infatti, oltre alla classica abilità speciale (con tempi di ricarica consistenti), può contare su un’altra skill (attivabile con la pressione del dorsale destro) legata al suo specifico ruolo all’interno nella squadra.

La new entry Torque, ad esempio, è un combattente specializzato nell’ostacolare l’attacco della squadra avversaria in diversi modi, disponendo sul campo delle barriere di filo spinato in grado di infliggere danni consistenti agli assalitori o creando delle barriere balistiche. Tra le nuove leve c’è anche Crash, uno Specialista di supporto la cui abilità speciale consente ai giocatori di curare fino ad un massimo di quattro fratelli in armi, aumentandone al contempo la quantità massima di salute, che passerà così da 150 a 200 di vita.

Dall’altro capo di questo arcobaleno di sangue e fuoco troviamo l’assaltatore Ruin, di ritorno con un rampino che gli permette di proiettarsi da una parte all’altra del campo di battaglia come un proiettile barbuto, magari verso un gruppo di avversari da intombare rapidamente con il suo tradizionale Gravity Slam.

Abbiamo anche il ritorno di Battery, Nomad, Phophet, Seraph e Firebreak. Per quanto riguarda le abilità speciali di Firebreak, hanno deciso di migliorare e rendere più realistico la sua abilità Purifier. Non basterà dare fuoco all’avversario per ucciderlo, come succedeva su BO3, ma bisognerà seguire i suoi movimenti per annientare l’avversario.

Continuando a parlare del gameplay, sarà subito evidente come anche questo nuovo capitolo punti ancora al “boot on the ground” (truppe sul terreno), infatti non sarà possibile correre sui muri e non saranno presenti jet pack o affini.

Il cambiamento più evidente però riguarderà la vita dei soldati, che oltre ad essere maggiore (150 punti ferita), non si rigenererà da sola. Ogni giocatore avrà la possibilità, premendo L1/LR, di iniettarsi una cura e far partire la rigenerazione.

Anche il radar è stato leggermente rivisto: ogni giocatore infatti avrà una sorta di sensore di prossimità sempre attivo. Sarà quindi possibile vedere attivamente il nostro raggio d’azione sulla minimappa, entro il quale tutti i nemici verranno automaticamente individuati.

Quanto alle mappe, in questa prima fase di prova ne sono state selezionate cinque, in modo tale da garantire un assaggio di terreni di gioco ben diversi tra loro, sia per dimensione che per level design.

Per quello che si è visto durante la beta, questo non rappresenta una grossa novità. Sicuramente si possono trovare differenze più o meno significative con i titoli precendenti, ma l’impostazione di base rimane invariata. La novità più grande di Black Ops 4, ovvero la modalità Blackout, si potrà provare solamente a Settembre, per il momento rimane il classico Call Of Duty, che a nostro parere si dimostra all’altezza delle aspettative.

Ritorniamo ancora una volta a parlare dei titoli gratuiti offerti con il Playstation Plus, questa volta per questo afoso Agosto 2018.

Sony fino ad oggi ha mantenuto la sua promessa di offrire titoli di maggior rilievo a seguito dell’aumento di costo del PlayStation Plus, e questo mese in arrivo non sarà da meno. Il primo dei titoli offerto per PS4 sarà Mafia III, un titolo da molti considerato ripetitivo ma con molti punti di forza, come abbiamo già avuto modo di analizzare nella recensione del gioco principale e di tutte le sue espansioni pubblicate (“Faster, Baby!“, “Faccende in sospeso“, e “Segno dei Tempi“). Ambientato a fine anni 60 in una New Orleans inventata, ci troveremo ad impersonare Lincoln Clay, un reduce della guerra nel Vietnam, in una storia di potere mafioso e vendetta.

Come secondo titolo per PS4 ritroviamo l’interessante survival horror multigiocatore “Dead By Daylight”, un gioco che vi permetterà di impersonare un killer oppure un sopravvissuto in un match 1 vs 4. Lo scopo dei sopravvissuti sarà quello di fuggire dalla mappa (creata proceduralmente) attivando 5 generatori e al contempo evitare di essere sterminati dal killer; con numerosi killer e sopravvissuti tra cui scegliere, ciascuno con le sue esclusive abilità, il divertimento con i vostri amici sarà assicurato!

In aggiunta a questi due titoli troviamo un titolo della serie Playlink ed un gioco per PlayStation VR. Il primo sarà Sapere è Potere, un divertente titolo basato su quiz ed il sabotaggio dei vostri amici o parenti, giocabile interamente utilizzando i vostri smartphone come controller (se volete saperne di più potete trovare la nostra recensione a questo link).

Mentre il titolo per VR sarà Here They Lie, un horror psicologico dalle ambientazioni Dark ed imprevedibili, ricco di misteri da svelare ed oscure creature da cui fuggire…

Qui di seguito trovate la lista completa dei titoli, inclusi quelli per PS3 e Playstation Vita:

  • Mafia III (PS4)
  • Dead by Daylight (PS4)
  • Sapere è potere (PlayLink)
  • Here They Lie (PS VR richiesto)
  • Bound by Flame (PS3)
  • Serious Sam 3: BFE (PS3)
  • Draw Slasher (PS Vita)
  • Space Hulk (PS Vita)

Questo mese ce ne sarà davvero per tutti i gusti! Vi ricordiamo che tutti questi titoli saranno scaricabili gratuitamente per i membri Plus a partire dal 7 Agosto. Voi che ne pensate di questo fantastico mese?

In occasione della sua conferenza E3 Sony ha fatto un grande annuncio per i membri Playstation Plus.

Sony ha infatti annunciato durante la sua PlayStation Conference dell’E3 2018 che da oggi è disponibile un titolo aggiuntivo per tutti i membri iscritti al PlayStation Plus. Si tratta per l’appunto di Call Of Duty: Black Ops III (uno dei migliori titoli della serie per l’interessante trama diversa dal solito) per PS4 che va in questo modo ad aggiungersi ai due giochi completi già presenti nella lineup di questo mese (XCOM 2 e Trials Fusion) migliorando di molto la qualità generale dei titoli di Giugno. Questo interessante ed inaspettato annuncio è stato fatto per celebrare l’uscita del quarto capitolo di questa serie in uscita il 12 ottobre su PlayStation 4, Xbox One e PC.

La seconda stagione del terzo anno di Rainbow Six Siege intitolata Para Bellum è alle porte e con essa stanno arrivando i due nuovi operatori ed una nuova mappa, il tutto a tema Italia.

Ci siamo quasi, ieri, durante le finali della Pro League, sono stati presentati i nuovi operatori che saranno introdotti nella seconda stagione del terzo anno di Rainbow Six Siege con operazione Para Bellum, ovvero Maestro ed Alibi, oltre che la nuova mappa chiamata Villa (una mappa a dir poco intricata e colma di piccole stanze per il piacere dei roamer). Qui ci soffermeremo a parlare nel particolare di questi due nuovi operatori di difesa; e partiamo subito dunque con Alibi, la nuova operatrice munita di ologrammi e con tre punti velocità ed uno corazza. Lei disporrà, infatti, di tre ologrammi perfettamente identici a se stessa da piazzare in qualunque punto della mappa (ovviamente se ci sarà spazio sufficiente). Questi ologrammi, se colpiti o toccati dagli attaccanti faranno si che chi ha sparato sarà “taggato” in maniera molto simile a come accade nel caso in cui si venga rintracciati da Jackal, anche se, in questo caso, si verrà identificati sempre per cinque volte ma con una frequenza maggiore. Gli ologrammi potranno anche essere piazzati all’esterno e ciò potrebbe rappresentare un problema non indifferente visto che sia Alibi che i suoi ologrammi, ma anche gli altri difensori (in caso di presenza di Alibi in partita) saranno marcati da un’icona con la scritta “Identità nascosta”, la quale permarrà sugli ologrammi per 10 secondi! Per contrastarli basterà sparare allo strumento presente alla loro base, ovviamente prestando attenzione alla vera Alibi che potrebbe anche fingere di essere un ologramma; sarà più efficace utilizzare IQ per identificarli, piuttosto che Twitch per romperli in maniera preventiva, Glaz (visto che il suo mirino termico non si attiverà nei loro confronti) o Tatcher che li disattiverà per pochi secondi. Inoltre per facilitarne l’individuazione bisognerà prestare attenzione poichè gli ologrammi indosseranno unicamente gli abiti di base di Alibi e la sua mitragliatrice principale. Per quanto riguarda la dotazione di Alibi avremo un fucile d’assalto Mx4 Storm da 31 colpi (alto rateo di fuoco e bassi danni), un fucile a pompa ACS12 da ben 31 colpi, mentre come secondarie una revolver Baliff 410 da 5 colpi ed un’altra revolver che non è apparsa nel video di presentazione (entrambe funzioneranno come dei piccoli fucili a pompa); mentre come gadget avrà granate ad impatto oppure uno scudo mobile.

Maestro sarà il secondo difensore di questa Operazione in Rainbow Six Siege ed avrà una telecamera a dir poco non convenzionale, uno di velocità e tre corazza. Lui potrà piazzare al massimo due di queste telecamere su qualsiasi superficie (pavimenti o muri), esattamente come i sistemi di difesa di Jaeger; queste telecamere saranno antiproiettile e potranno essere distrutte solamente con esplosivi, distruggendo la superficie su cui è piazzata, con il martello di Sledge e temporaneamente dalle granate di Tatcher o dai colpi di Twitch, ed infine potrà essere distrutta con i normali proiettili solo nel momento in cui si “aprirà” per sparare. Avete capito bene, le telecamere di Maestro, oltre ad essere utilizzate come normali telecamere antiproiettile e ad infrarossi (riusciranno anche a vedere attraverso le fumogene), saranno in grado di sparare laser per distruggere droni, gadget degli attaccanti come cariche da irruzione, ed anche danneggiare gli attaccanti infliggendo 5 di danno con ogni colpo andato a segno. Queste telecamere avranno “munizioni” illimitate, l’unica limitazione sarà data dal surriscaldamento (ma comunque potrà riuscire a sparare circa 20 colpi prima di andare in surriscaldamento, ammettendo che non venga distrutta prima dai colpi dell’attaccante. Come equipaggiamento sarà dotato dello stesso fucile a pompa e delle stesse revolver in dotazione ad Alibi, mentre come mitragliatrice principale sarà dotata di un ALDA 5.56 da 81 colpi; infine come gadget avrà uno scudo mobile oppure del filo spinato.

Operazione Para Bellum ed i nuovi operatori faranno la loro comparsa il 22 maggio sui server di test tecnico (TTS) su PC e dovrebbero entrare a far parte del gioco completo su tutte le piattaforme una settimana dopo, ossia dopo il 29 maggio. Non siamo certi se questi difensori riporteranno un equilibrio tra difensori ed attaccanti (che nell’ultima operazione era lievemente a favore degli attaccanti), potrebbero a nostro avviso spostare l’asticella  dalla parte opposta, ma aspettiamo l’uscita della nuova stagione per provare con mano e poter avere un’idea più chiara. Voi cosa ne pensate dei nuovi operatori italiani?

Questo nuovo anno per Rainbow Six Siege porta con se tantissime novità, inclusi due nuovi operatori ed una nuova ed esclusiva modalità cooperativa nell prima stagione con Operazione Chimera.

Ci ritroviamo oggi a parlare dei nuovi operatori che sono stati presentati durante la Pro League e che saranno introdotti nella prima stagione del terzo anno, durante la cosiddetta Operazione Chimera e che dovrebbe avere inizio a marzo. Cominciamo subito con il dire che si tratterà di due operatori attaccanti che andranno a rimpolpare le fila dei numerosi personaggi presenti e che aggiungeranno tanti elementi interessanti al gameplay di questo titolo. Entrambi saranno dotati di due punti corazza e due velocità e avranno in dotazione ben tre armi principali tra cui scegliere.

Partiamo da Finka, operatrice russa e specialista Spetznaz dotata di: 6P41, mitragliatrice pesante da 85 colpi (la stessa di fuze per intenderci), il fucile a pompa SASG-12 ed un nuovo fucile d’assalto chiamato SPEAR .308 da 31 colpi; mentre come equipaggiamento disporrà di granate stordenti o cariche da irruzione. L’abilità speciale di Finka sono dei nanodroni sotto forma di “scarica di adrenalina”, utilizzabile due volte per round; questi forniranno una serie di boost passivi e non all’intera squadra: innanzitutto un bonus di 20 punti alla salute, poi un’aumento considerevole della stabilità dell’arma durante il fuoco, la capacità di camminare più velocemente nel filo spinato, recupero più rapido dalle granate stordenti e mine a concussione e persino la capacità di rialzare i compagni feriti (dalla fase di sanguinamento) riportandoli a 25HP. Il tutto, però, avrà diversi effetti collaterali come un accellerato battito cardiaco che vi renderà individuabili dal rilevatore di Pulse più facilmente e da distanze maggiori, respirazione accellerata che vi renderà molto più vulnerabili alle tossine di Smoke (che passeranno da un normale danno di 15 a ben 30). Gli effetti della “scarica di adrenalina” termineranno immediatamente qualora vi capitasse di calpestare una mina Gu di Leion o di essere colpiti dal drone di Echo.

Passiamo infine a parlare di Lion, specialista dei GIGN (operatore francese) dotato di: .417 (lo stesso fucile a colpo singolo di Twitch), un fucile a pompa SG-CQB da 7 colpi, ed un fucile d’assalto V308 da 51 colpi (un Vector modificato per l’assalto); mentre come equipaggiamento avremo una mina Claymore o delle granate stordenti. La parte più interessante è l’abilità speciale di Lion, il quale sarà, infatti, dotato di un drone che sorvolerà la mappa e sarà in grado di scannerizzare l’intera area di gioco per un massimo di tre volte per round. Facendo ciò, dopo un breve conto alla rovescia di tre secondi e per circa 4 secondi tutti gli operatori in difesa diventeranno individuabili da tutti gli attaccanti anche attraverso le pareti tramite un alone rosso qualora si muovessero (potrete comunque sparare, girarvi su voi stessi e cambiare postura senza essere individuati). Per riuscire a sfuggire a questo drone non potrete fare altro se non restare immobili, anche se comunque sarete immuni se vi troverete all’interno del raggio di un jammer di Mute. Questo però apre la strada a nuove possibilità di escogitare trappole da parte dei difensori utilizzando, ad esempio, un operatore mobile come esca ed uno fisso per fare il “lavoro sporco”.

Cosa ne pensate di questi nuovi operatori? Restiamo tutti in trepidante attesa di conoscere novità anche a riguardo della nuova modalità cooperativa di Operazione Chimera.

Sono in arrivo delle nuove versioni per Rainbow Six Siege esclusive per il terzo anno di contenuti che comincerà a breve!

Ubisoft ha annunciato tre nuove versioni di Rainbow Six Siege che supporteranno l’uscita dei nuovi contenuti per l’Anno 3: Advanced Edition, Gold Edition e Complete Edition. Le tre edizioni saranno disponibili dal 13 febbraio 2018, mentre è già disponibile una Starter Edition.

Inoltre, in Rainbow Six Siege arriverà anche l’esclusiva collezione Outbreak, disponibile per un periodo limitato. Sarà possibile ottenere i pacchetti della collezione Outbreak nel gioco durante l’omonimo evento o nelle nuove edizioni Advanced, Gold e Complete, senza alcun limite di tempo.

Di seguito, maggiori informazioni sui contenuti delle varie edizioni:

La Advanced Edition sarà disponibile per PS4, Xbox One e PC al costo di 50 € e includerà:
• Tutte le mappe e le modalità.
• Tempo standard richiesto per sbloccare gli operatori.
• Un bonus di 600 crediti Rainbow Six.
• 10 pacchetti della collezione Outbreak*.

La Gold Edition sarà disponibile al prezzo di 80 € e includerà:
• Tutte le mappe e le modalità.
• Tempo standard richiesto per sbloccare gli operatori.
• Un bonus di 600 crediti Rainbow Six.
• 10 pacchetti della collezione Outbreak *.
• Il Pass per l’Anno 3.

La Complete Edition avrà un prezzo di 120 € e includerà:
• Tutte le mappe e le modalità.
• Tempo standard richiesto per sbloccare gli operatori.
• Un bonus di 600 crediti Rainbow Six.
• 10 pacchetti della collezione Outbreak *.
• Il Pass per l’Anno 3.
• 16 operatori dell’Anno 1 e dell’Anno 2.

La Starter Edition è attualmente disponibile per 15 € solo su PC e include:
• Tutte le mappe e le modalità.
• Tempo esteso richiesto per sbloccare gli operatori.
• Un bonus di 600 crediti Rainbow Six.

Maggiori informazioni sulla Stagione 1, l’Operazione Chimera e Outbreak saranno svelate durante il Six Invitational 2018 di Montreal.

Per maggiori informazioni su Tom Clancy’s Rainbow Six Siege, visitare www.rainbow6.com.

* I pacchetti della collezione Outbreak saranno disponibili dal 6 marzo 2018 (i contenuti potrebbero essere soggetti a modifiche). Ciascun pacchetto garantisce uno dei 50 oggetti cosmetici assolutamente unici e progettati per l’evento Outbreak, utilizzabile anche dopo la fine dell’evento e che non sarà un duplicato di un oggetto già sbloccato.

UBISOFT ANNUNCIA UN TERZO ANNO DI SUPPORTO E NUOVI CONTENUTI PER
TOM CLANCY’S RAINBOW SIX SIEGE.

Milano, 20 novembre 2017 – Dopo aver nominato i finlandesi ENCE campioni nella finale della Pro League della Stagione 3 di Tom Clancy’s Rainbow Six Siege, che si è svolta a San Paolo dal 17 al 19 novembre, Ubisoft ha annunciato l’Anno 3 di Tom Clancy’s Rainbow Six Siege, che offrirà tanti nuovi contenuti e sfide emozionanti a tutti gli appassionati.

L’Anno 3 sarà suddiviso in quattro stagioni che includeranno:
• 8 nuovi operatori delle migliori unità antiterroristiche al mondo.
• 2 nuove mappe ambientate in Italia e Marocco.
• 1 mappa esistente completamente rinnovata, grazie a una nuova progettazione e direzione artistica.

L’Anno 3 inizierà con l’Operazione Chimera. Due operatori di questa stagione sono specializzati in situazioni ad alto rischio biologico e durante quattro settimane dovranno affrontare una grande minaccia in quello che sarà il primo vero evento in cooperativa del gioco, chiamato Outbreak. Questo evento sarà giocabile per 4 settimane gratuitamente dai possessori di Rainbow Six Siege. Inoltre, includerà una raccolta esclusiva di elementi cosmetici, che saranno disponibili solo durante l’evento.

L’annuncio completo dell’Operazione Chimera e dell’evento Outbreak si terrà a Montreal in occasione del Six Invitational 2018. Presto saranno disponibili maggiori informazioni sull’Anno 3.

Dal 12 dicembre, sarà acquistabile il Season Pass dell’Anno 3. Prima di allora, i giocatori avranno un’ultima occasione di acquistare il Season Pass dell’Anno 2, che include non solo 8 operatori (Mira, Jackal, Ying, Lesion, Ela, Dokkaebi, Vigil e Zofia), ma anche una serie di oggetti esclusivi per la personalizzazione *. Per acquistare il Season Pass, visitare: https://store.ubi.com/it/home
Per tutte le ultime novità su Rainbow Six Siege, visitare: https://rainbow6.ubisoft.com.
Per rivedere la finale della Stagione 3, visitare http://twitch.tv/rainbow6 e http://youtube.com/rainbowsixproleague.