Abbiamo provato la “Royal Edition”, ovvero il nuovo DLC di Final Fantasy XV, e siamo rimasti colpiti dai contenuti messi a nostra disposizione da questo nuovo contenuto scaricabile dell’ultimo capitolo della saga di Final Fantasy.

Come potremmo descriversi in poche parole la “Royal Edition” di Final Fantasy XV? Beh è la versione “completa” del gioco, molto discusso, made by Square Enix nel lontano 2016. La casa giapponese, a quasi due anni dal day one, ci offre una versione “definitiva” del gioco che, oltre ai DLC già rilasciati, ci permette di godere appieno le avventure di Noctis e compagni; riducendo i buchi nella trama e dando, infine, molte delle spiegazioni richieste a gran voce dalla community dei gamers sin dall’uscita del gioco.

Ma andiamo con ordine, ecco i contenuti inclusi nella “Royal Edition” di Final Fantasy XV: 

  • le Rovine di Insomnia: una intera nuova zona con nuove missioni e nuovi nemici, come Cerberus e Omega;
  • Controllo totale dello Yacht reale: il mondo di Eos si espande con la possibilità di esplorare le acque tra Capo Caem e Altissia;
  • Un accessorio per attivare la nuova azione Panoplia Suprema: dopo aver raccolto tutte le armi ancestrali, sarà possibile sferrare degli attacchi potentissimi evocando la Panoplia;
  • Una nuova visuale in soggettiva: per giocare dalla prospettiva di Noctis;
  • Contenuti scaricabili: tra cui delle armi, delle verniciature per la Regalia e dei set di oggetti;
  • Tutti i contenuti inclusi finora nel Season Pass: Episode Gladio, Episode Prompto, Episode Ignis e Comrades;
  • Archivio: ora è possibile scoprire più informazioni sui miti e le leggende locali tramite le storie della Cosmogonia sparse per il mondo di Final Fantasy XV;
  • Missioni per ottenere e migliorare la Regalia Type-D;
  • Il gioco base con nuovi trofei e obiettivi.

Dopo aver elencato i contenuti della “Royal Edition” di Final Fantasy XV, possiamo passare ad una sommaria elencazione di cosa potrete trovare nel DLC.

Cominciamo dalle rovine di Insomnia che sono un vero e proprio pezzo di mappa aggiunto nel capitolo 14 selezionabile nel menu principale sotto la voce “selezione capitolo”. In questa mappa ci saranno missioni da portare a termine con l’aiuto di vecchie conoscenze. Non ci porteranno via troppo tempo e non saranno troppo difficile ma saranno utili per scoprire un po’ le origini della città che ha dato alla luce il principe Noctis.

Lo yacht invece non ci darà nulla di particolarmente innovativo: solo nuove ricette e nuovi luoghi in cui pescare, ma anche delle nuove location per le foto fatte da Prompto.

Parliamo della nuova visuale in prima persona; nuova modalità di cui non si sentiva il bisogno e che, fondamentalmente, lascia il tempo che trova. La visuale in prima persona è ,infatti, totalmente inutile nei combattimenti dato che non si capisce nulla ed è troppo frenetico; troverebbe, invece, maggiore ragion d’essere nell’esplorazione ma, di fatto, sono molto poche le situazioni in cui si può esplorare senza dover combattere.

Sono stati aggiunti dei libri da raccogliere e leggere in giro per Eos e che spiegano un po’ la storia per dare un po’ di profondità e spessore ad una Lore accusata, spesso e volentieri di essere troppo lineare.

In conclusione, per noi che abbiamo affrontato questo gioco fin dall’inizio, e che, dal Day One, abbiamo accumulato circa 150 ore di gioco acquistando finanche il Season Pass, questa “Royal Edition” non aggiunge nulla a quanto visto fin qui. Quello che viene aggiunto, al netto dei nuovi contenuti, non è indispensabile ai fini dell’esperienza di gioco. Per chi si approccia a Final Fantasy XV per la prima volta, invece, la “Royal Edition” è la versione definitiva che permette di godere del gioco nella sua interezza, godendone fino alla fine. In definitiva “Final Fantasy XV: Royal Edition” è la scelta consigliata per chi vuole giocare all’ultimo capitolo della saga più famosa di sempre nel modo più completo possibile; viceversa, se avete già il gioco nella sua versione originale con il season pass, questo contenuto aggiungerà davvero poco alla vostra esperienza di gioco.