ExoPrimal è il nuovo gioco firmato Capcom già disponibile per Playstation, Xbox e PC. Sulle vibes di Pacific Rim – il fulm uscito nel 2013 su robot giganti che combattono mostri simili a Godzilla.

Una delle grandi mancanze nel curriculum dell’homo sapiens è l’essere stato causa dell’estinzione dei dinosauri. Abbiamo cancellato dal pianeta il rinoceronte bianco settentrionale, la tigre di Giava, il tilacino e molti altri animali, grazie a intense attività di bracconaggio e devastazione dei loro habitat naturali, purtroppo però non eravamo presenti quando uno stupido meteorite ci ha rubato il lavoro. Ma nel 2043 ecco l’opportunità di rimediare a quell’orribile lacuna: improvvisamente i dinosauri tornano sulla Terra, minacciando l’umanità.

Exoprimal combattimento

Noi, come non potrebbe essere altrimenti, saremo nella posizione di indossare una di queste armature e, insieme a un team di giocatori online, combattere questi dinosauri. Le armature o exo-tute saranno di tre tipi, che stabiliranno i ruoli che possiamo adottare, vale a dire: assalto, tank o supporto.

Le tute exo-assault saranno incentrate sull’attacco con armi diverse e con diverse distanze di maggiore efficacia. Ogni giocatore deve scegliere in base al proprio stile di gioco o alle proprie esigenze. I carri armati di solito vanno al fronte, poiché sono pronti a sopportare una grande quantità di danni da parte dei nemici, e il loro stile di gioco si concentra sulla protezione del resto e sull’attirare l’attenzione e gli attacchi su di loro. Ultimo ma non meno importante, le tute di supporto sono preparate con abilità per migliorare gli altri coetanei e rendere le sfide più facili per loro. Possono riparare armature, potenziarle o indebolire i nemici.

Un multiplayer competitivo con una storia

Exoprimal da un punto di vista ludico, è uno shooter in terza persona a squadre composte da quattro giocatori in una struttura live service in cui si mescolano le dinamiche PvP e PvE nel corso dei livelli con alcuni tipi di varianti (comunque i due modelli base saranno sempre presenti) e dove la software house comunque non rinuncia a portare avanti la trama.

Se pensiamo ai colossi del multiplayer competitivo, quali Fortnite o League of Legends, possiamo notare come non vi sia alcuna trama: si entra e si gioca. Sebbene LoL abbia un proprio universo molto articolato, non vi è alcuna rivelazione durante le partite. Exoprimal invece, match dopo match, ci fornisce dettagli sull’accaduto tramite dei video log, mostrandoci anche le vicissitudini di diversi carismatici personaggi, in una storia che pare scritta da un Ed Wood contemporaneo.

Exoprimal combattimento

È una scelta che abbiamo apprezzato, perché riconosciamo che in paio di occasioni abbiamo lanciato la classica ultima partita proprio per vedere se saremmo riusciti ad ottenere qualche informazione in più. Rimane comunque solo un gradito contorno al piatto principale, che consiste in uno scontro tra centinaia di dinosauri e cinque Exosuit, pilotate da altrettanti giocatori. In qualità di cadetti, dopo un breve tutorial che ci spiega le basi, veniamo affidati a Leviathan, un’intelligenza artificiale che provvederà al nostro addestramento creando degli ambienti virtuali per metterci alla prova.

Exoprimal Combattimento PvE

La cosa più divertente del gioco la cui campagna principale richiede circa 20 ore per essere portata a termine, è indubbiamente provare tutte le varie exotute disponibili che non solo sono differenti per estetica ma anche per le funzioni che possono essere di tre tipi: attacco, difesa e supporto. La loro diversificazione è elevatissima e sarà un vero piacere entrare in simbioso con ognuna di esse. Ciliegina sulla torta la possibilità sbloccabile di essere per pochi secondi nei panni di un tirannosauro e scagliarsi con tutta la brutalità possibile contro la squadra avversaria.

Non si può dire che Exoprimal non sia divertente ma questa contaminazione PvP con PvE alla fine potrebbe non soddisfare nessuno al 100% visto che indubbiamente propone dinamiche differenti rispetto a quelle più tradizionali delle due modalità. E soprattutto non c’è quell’elemento “stylish” rispetto all’azione su schermo che forse ci aspettavamo da una prima della classe come Capcom.

Exoprimal Combattimento PvP

Per quanto riguarda infine la realizzazione tecnica, il giudizio è positivo ma non entusiasta. I dinosauri sono animati in modo molto semplicistico anche se comprendiamo che per fare girare il gioco sempre fluido non si poteva fare molto di più. Niente da dire invece sulla caratterizzazione delle exotute (prossimamente ne arriveranno alcune speciali con crossover da altre serie Capcom) che rappresentano il valore aggiunto del gioco. Quando il nostro alter ego entra al loro interno ci sentiamo di nuovo bambini e ci esaltavamo di fronte agli agganciamenti dei piloti di Goldrake, Jeeg, Daitarn, Mazinger e soci. E per i personaggi le animazioni sono davvero straordinarie. Non così straordinarie invece le ambientazioni non particolarmente ricchi di dettagli.

Il sonoro svolge bene il suo lavoro di accompagnamento. Lascia soltanto perplessi sul fronte dei dialoghi, l’aver doppiato in italiano soltanto l’intelligenza artificiale Leviathan. Avrebbe avuto molto più senso o lasciare tutto in inglese o localizzare ogni linea di dialogo in italiano. L’effetto è un po’ straniante e decisamente poco convincente.

ExoPrimal

7.5

Voto Complessivo

7.5/10

Pro

  • Storia interessante
  • Grandi design di mech
  • Combattimenti differenti con il proprio stile
  • Acquisti in game solo estetici
  • Già annunciati eventi e crossover

Contro

  • Parte MOLTO lentamente
  • Primo pass battaglia dovrebbe offrirlo la casa
  • Gamepl.ay PvE un pò insipido