Chivalry 2 è un gioco hack and slash multiplayer sviluppato da Torn Banner Studios e pubblicato da Tripwire Interactive; il titolo è stato rilasciato l’8 Gennaio per PlayStation 4/5, Xbox One/Series X e PC (esclusivamente tramite l’Epic Games Store). Si tratta del seguito di Chivalry: Medieval Warfare, gioco pubblicato ormai ben 9 anni fa e che fino ad oggi è riuscito a riscuotere un enorme successo tra il pubblico trattandosi di uno dei migliori titoli multigiocatore competitivi all’arma bianca.

Chivalry 2

Più medioevo di così..

Il fulcro centrale (e più importante) di questa serie è senza dubbio il proporre ai giocatori delle vaste e realistiche battaglie medievali che vedevano affrontarsi, nel caso del primo capitolo, un massimo di 32 utenti. Il primo grande passo in avanti di questo nuovo capitolo è proprio quello di espandere in modo considerevole le dimensioni di questi scontri: ora sono infatti disponibili partite da un minimo di 40 giocatori fino a un massimo di 64. Si tratta di una miglioria tanto piccola quanto importante, il numero di giocatori raddoppiato contribuisce infatti enormemente alla creazione di un’atmosfera tanto realistica quanto stimolante, dove una minima distrazione potrebbe costarci la vita.

Per il momento gli sviluppatori hanno voluto concentrarsi soprattutto su due tipi di modalità: un deathmatch a squadre e una modalità a obiettivi. La prima non necessita di particolari spiegazioni, mentre la seconda risulta essere (a nostro avviso) quella più ricca e divertente. I giocatori saranno infatti divisi in due squadre e di queste una sarà incaricata della difesa di un castello, e soprattutto del suo Re, mentre l’altra si occuperà dell’offensiva. Si viene così a creare un vero e proprio assedio medievale suddiviso in più fasi e con diversi obiettivi sbloccati in modo progressivo con la possibilità di utilizzare trabucchi (utilizzabili anche in modi più “impropri”), arieti, balliste e scale per superare le mura! 

Chivalry 2

Alle armi!

Ad arricchire ancor di più gli scontri di Chivalry 2 ci pensa il vasto arsenale di armi disponibili che spaziano dalle alabarde a grandi spade a due mani, archi, daghe o mazze. Molte di queste saranno legate al sistema di classi (quattro principali) e sottoclassi (2 per ogni classe) che caratterizzeranno i nostri soldati, mentre avremo comunque la possibilità di cambiarle direttamente sul campo di battaglia trovando alcune particolari casse. La scelta della classe dovrà ovviamente dipendere dal nostro stile di gioco nel caso in cui ci trovassimo a prediligere un ruolo di supporto piuttosto che uno per gli scontri a lunga distanza o distanza ravvicinata. Da tenere poi sempre in considerazione il fatto che ogni classe avrà determinate statistiche (come salute e velocità) e che alcune classi (con determinate armi) saranno più efficaci nell’infliggere danni ad altre classi specifiche.

Tralasciando le tipologie di classi e di armi i combattimenti saranno tutti basati su un eccellente sistema che riprende e migliora quanto visto in Chivalry: Medieval Warfare. Saranno infatti disponibili tre tipologie di attacchi: verticali, orizzontali e affondi, e ciascuno di questi potrà essere concatenato con il successivo creando combo di diversi tipi; a questi attacchi si dovrà rispondere con parate, che con il giusto tempismo potranno sbilanciare l’avversario. A tutto ciò si aggiungono altre possibilità un po’ meno ortodosse come il lanciare le nostre armi agli avversari (restando così disarmati), l’interazione con determinati elementi dello scenario o persino l’uso di arti recisi come armi, fino a giungere alla nuova introdotta possibilità di utilizzare cavalli per attraversare rapidamente il campo di battaglia.

Chivalry 2

La bellezza del vecchio stile

Quanto descritto fino a questo punto non avrebbe lo stesso valore senza uno stile e comparto tecnico di tutto rispetto. Chivalry 2 riuscirà infatti a soddisfare la sete di personalizzazione di qualsiasi giocatore grazie a numerose modifiche estetiche ad armature e armi; riesce inoltre a ricreare alla perfezione degli scenari estremamente realistici con un totale di otto mappe di gioco come un villaggio rurale inglese, un forte celato da una fitta foresta e vasti campi aperti. Di queste cinque sono dedicate alla modalità a obiettivi, mentre le restanti tre ai deathmatch. Sebbene non si tratti di un numero di aree di gioco particolarmente vasto, gli sviluppatori hanno già annunciato un supporto al titolo a lungo termine con nuove mappe gratuite che saranno aggiunte in futuro.

Si tratta di un qualcosa che, nel caso del primo capitolo, è stato continuamente arricchito dalla community stessa grazie all’integrazione di Steam Workshop all’interno di Chivalry (con anche l’aggiunta di nuove armi e asset oltre alle mappe), cosa che ha permesso al titolo di raggiungere la veneranda età di 9 anni. Data l’attuale esclusività di Chivalry 2 sull’Epic Games Store, ma anche la disponibilità di cross-play tra tutte le piattaforme, riteniamo che sia ormai una possibilità fin troppo remota e alla quale dovranno necessariamente sopperire gli sviluppatori con contenuti nuovi. Il tutto viene poi esaltato da un comparto tecnico di tutto rispetto soprattutto su PC e console di nuova generazione, mentre nel caso di PS4 e Xbox One si possono notare soprattutto alcuni ritardi nel caricamento delle texture o pop-up ambientali. L’unico vero problema è che attualmente sarebbero necessarie delle migliorie a livello di ottimizzazione che portano a cali di framerate non troppo rari. Il gioco restituisce un ottimo feedback anche a livello audio grazie ad effetto sonoro di ottimo livello.

Nel complesso questo nuovo Chivalry 2 risulta essere il degno erede di Chivalry: Medieval Warfare e del suo successo. Viene infatti migliorato ed espanso sotto più punti di vista un sistema di combattimento all’arma bianca che già di per sé risultava essere ottimo, viene inoltre ampliata fino a raddoppiare la capienza di giocatori in ogni server così da creare dei veri e propri assedi e scontri che ci faranno sentire in pieno medioevo! Il tutto corredato da un dettaglio grafico e uno stile dei soldati e mappe di gioco immersivo e di ottimo livello, anche se con qualche limitazione dal punto di vista della possibilità di incrementare i contenuti disponibili (che però non dubitiamo sarà continuamente compensata direttamente dagli sviluppatori).

Chivalry 2

8.5

Giudizio complessivo

8.5/10

Pro

  • Scontri entusiasmanti fino a 64 giocatori
  • Combat system ricco e vario
  • Personalizzazione di ottimo livello
  • Presenza cross-play

Contro

  • Attualmente non sono disponibili molte mappe
  • Instabilità del framerate