Ritorna la più celebre serie di sparatutto in prima persona con il nuovo Call of Duty: Modern Warfare 2, seguito del precedente capitolo rilasciato ormai ben tre anni fa. Questo nuovo titolo vede diversi studi di sviluppo ad occuparsi della sua creazione, primo tra tutti Infinity Ward e Treyarch, e viene pubblicato da Activision il 28 Novembre per PlayStation 4/5, Xbox One e Series X/S e PC. Andiamo ora a scoprire nel dettaglio tutti i contenuti di questo nuovo Modern Warfare 2, tra campagna principale e modalità multigiocatore.

Campagna

Call of Duty: Modern Warfare 2 riprende la storia del suo predecessore pubblicato nel 2019 e vede la Task Force 141 impegnata nel combattimento con una cellula terroristica di Al-Qatala per sventare l’ennesima minaccia terroristica. Questa volta il nostro nemico principale sarà il nuovo leader terrorista Hassan Zyani, e la caccia all’uomo ci porterà in ogni angolo del pianeta, dal Messico al medio Oriente, dall’Olanda alla Spagna. Ogni singola missione nei panni dei diversi membri della TF-141 (tra Soap, Ghost, Gaz e così via) ci porterà in uno scenario diverso dal precedente, così come sarà diversificato il gameplay che ci si parerà di fronte. La parte a nostro avviso forse più interessante della campagna principale di Modern Warfare 2 risiede proprio nella varietà offerta al giocatore in termini di gameplay, così come l’altissimo livello di realismo presente in ogni istante del gioco. 

Tra missioni in cui dovremo fornire supporto aereo, altre in cui dovremo affrontare imponenti scontri diretti o ancora missioni che richiederanno un approccio più stealth, il gioco non risulterà mai ripetitivo e sempre molto godibile. È però soprattutto il realismo a dare quel tocco in più alle missioni, al punto che anche se non si fosse trattato della Task Force 141 e dei personaggi tanto amati della serie il gioco sarebbe risultato altrettanto affascinante ed immersivo da giocare. Detto ciò la trama comunque si difende molto bene sotto il punto di vista qualitativo e della narrazione, con il giusto numero di colpi di scena ed una storia che accompagna il giocatore in maniera godibile per tutte le circa 5 ore di gioco necessarie al completamento.

Modern warfare 2

Multiplayer

Il lato multigiocatore di Call of Duty: Modern Warfare 2 si divide in una modalità PvP e in una PvE coop. Quest’ultima è una modalità a due giocatori che vi permetterà di affrontare (magari con un amico) un totale di tre missioni aggiuntive, chiamate Operazioni Speciali, ciascuna con i propri obiettivi e stile di gioco. Sarà infatti presente una missione stealth, una di difesa di un obiettivo e una di attacco più “diretto”; tutte però condivideranno un sistema di valutazione con un massimo di tre stelle e anche alcuni oggetti collezionabili e la possibilità per i giocatori di scegliere tra tre classi preimpostate. Si tratta di una modalità complessivamente interessante ma per il momento davvero fin troppo scarna, speriamo dunque nell’aggiunta futura di altre missioni con sistemi ancor più variegati per divertirsi senza dover necessariamente competere in PvP, dato che (come anche dimostrato dalla campagna) ci sono le potenzialità per fare tante cose diverse. 

In ogni caso quello che ha da sempre definito l’intera serie, e che anche in questo caso fa da fulcro principale, è la modalità PvP. Il sistema resta complessivamente invariato rispetto al passato, ma ci sono alcune piccole novità. Partiamo innanzitutto dalle modalità di gioco che spaziano dai classici death match, uccisione confermata, cerca e distruggi e difesa di un obiettivo fisso o mobile (quartier generale e postazione), fino ad arrivare ad alcune novità come soccorso prigioniero (modalità ad eliminazione in cui una squadra deve difendere degli ostaggi mentre l’altra li deve portare in salvo), knock out (sempre ad eliminazione con difesa di un obiettivo) e anche delle modalità in terza persona. Sono infine presenti altre due modalità che però risultano essere più su vasta scala che permettono anche l’uso di veicoli e veivoli: Guerra Terrestre (due squadre da 32 giocatori che si contendono il possesso di cinque obiettivi) e Invasione (sostanzialmente un deathmatch con due squadre da 20 giocatori).

Modern warfare 2

Per quanto riguarda le bocche da fuoco Modern Warfare 2 vanta un totale di oltre 50 armi utilizzabili, ciascuna dotata di un gran numero di accessori per personalizzarne l’utilizzo sul campo (sbloccabili facendo salire di livello le armi) e adattarle al nostro stile di gioco. Molte armi però per essere sbloccate non richiederanno il semplice raggiungimento di un determinato livello, quanto piuttosto ci chiederanno di raggiungere un livello di esperienza specifico con un’altra arma. Avremo poi come di consueto un gadget tattico e uno letale e in più un “potenziamento da campo”, ovvero un gadget aggiuntivo, dotato di un tempo di ricarica, come esche gonfiabili (in perfetto stile Metal Gear), ripari mobili, telecamere tattiche, droni da ricognizione e così via. Non mancheranno poi le serie di uccisioni tra UAV, attacchi con mortaio, elicotteri d’assalto, la possibilità di usare aerei cannonieri d’assalto (il buon vecchio AC-130), fino anche ad arrivare al juggernaut.

Ultimo, ma non per importanza, troviamo la novità forse tanto semplice quanto interessante del multiplayer di Modern Warfare 2 che compare nelle specialità (o perk). Il discorso qui si fa infatti un po’ più complesso rispetto al solito: questi bonus passivi saranno inclusi in pacchetti che racchiudono due specialità di base, una specialità bonus e una suprema. Le prime due saranno attive sin dai primi istanti di ogni partita e includono quei perk un po’ più “semplici” come sciacallo, utilizzo di due armi principali, due gadget tattici e così via, le altre due invece includono quelli che possono incidere maggiormente sulla partita e vengono sbloccate solo dopo un determinato tempo in combattimento. Abbiamo infatti, ad esempio, le specialità che rendono invisibili ai radar nemici, rigenerazione della salute in corrispondenza delle uccisioni, riduzione dei requisiti per attivare le serie di uccisioni e persino una che vi permetterà di entrare in una modalità sopravvivenza alla morte con la possibilità di autorianimarsi.

Modern warfare 2

Comparto tecnico

Call of Duty: Modern Warfare 2 utilizza l’ultima versione dell’IW engine, il motore grafico creato da Infinity Ward e utilizzato in diversi titoli della serie (e non solo). Con questa versione è chiara l’intenzione degli sviluppatori di puntare il più possibile sul realismo e sull’impatto visivo; difatti l’occhio avrà la sua parte sin dai primissimi istanti di gioco della campagna.  Tutto dalle ambientazioni a texture, dettaglio grafico, modelli ed illuminazione sarà su livelli a dir poco eccellenti, tanto da far sfigurare i filmati di gioco rispetto al motore di gioco. Questo sarà poi ulteriormente esaltato e valorizzato da scorci e scene studiate ad hoc per creare sequenze memorabili. Nel caso del multiplayer invece si raggiunge un perfetto compromesso tra fluidità e qualità grafica per fare in modo che la seconda non possa influire in alcun modo sulla prima.

Di eccellente livello anche tutto il comparto dedicato al sonoro, ed in particolar modo quello dedicato agli effetti; anche i doppiaggi (in lingua italiana) risultano ben fatti anche se non nel 100% dei casi, ma comunque si tratta di poche eccezioni. Niente da segnalare infine per quanto riguarda problemi tecnici di qualsiasi tipo o bug, se non al più una lieve instabilità dei server (causata molto probabilmente dalla fase di assestamento iniziale del gioco) e, purtroppo, il classico problema di quasi ogni COD legato allo spawn nella modalità multigiocatore che spesso e volentieri vi farà finire in prossimità di un nemico (o viceversa). Avendo provato il gioco su PS5 possiamo inoltre aggiungere che il supporto alle funzionalità del Dualsense si fanno decisamente sentire dando quell’immancabile sensazione in più.

Nel complesso

Call of Duty: Modern Warfare 2

8.2

Giudizio Complessivo

8.2/10

Pro

  • Campagna varia e ricca di realismo
  • Il solito multiplayer che tutti amiamo
  • Piccole e interessanti novità sulle specialità
  • Comparto tecnico stupendo

Contro

  • Solito problema legato allo spawn in PvP
  • Modalità coop molto povera