The icon is back, così Nokia saluta il ritorno del cellulare più amato di sempre: l’unico, epico, indistruttibile ed inimitabile (fino ad ora) 3310! Molte sono le caratteristiche che lo accomunano al suo illustre predecessore, ma il nuovo 3310 vanta anche diverse nuove innovazioni, pur non discostandosi dal concept iniziale: il 3310 rimane un cellulare essenziale, affidabile, estremamente resistente, di batteria durevole e di semplice utilizzo.

3310

La (ri)nascita dell’icona. Vi siete chiesti come mai Nokia ha deciso di riportare sul mercato questo amatissimo cellulare, decisamente in contrasto con la tendenza a sviluppare cellulari sempre più grandi e sofisticati (oltre che costosi e purtroppo delicati) dell’ultimo decennio? Noi di Geexmag lo abbiamo chiesto direttamente ad HMD e la storia ci ha, se possibile, commossi ancora di più. Il nuovo 3310 non è stato un figlio né atteso né cercato da Nokia, bensì è stato desiderato da un gruppo di tecnici e ingegneri di HMD Global (sede di Londra), che hanno portato avanti il loro progetto collateralmente, sull’onda di una affezionata nostalgia, fino a che il piccolo non è stato abbastanza in forze da essere presentato ai “grandi capi”. Se i tecnici non si aspettavano che HMD portasse avanti la produzione e mettesse sul mercato questo gioiellino, non è niente in confronto alle risposte attese dal mercato: il nuovo 3310 ha suscitato un entusiasmo tale da parte della gente, sia vecchi affezionati proprietari sia dei millennials cresciuti nel mito del 3310 mai conosciuto, che Nokia si è trovata a dover ricalibrare la produzione (inizialmente notevolmente sottostimata) per far fronte ai numerosissimi ordini. E adesso eccolo qui, in vendita in pressoché tutti i paesi del mondo, all’attuale prezzo di 59.90 euro e in 4 colori: rosso, giallo, grigio chiaro e blu scuro.

3310
3310

Funzioni e caratteristiche. Il nuovo Nokia 3310 è un cellulare di intuitivo utilizzo e di immediata comprensione, ma ha anche molte più funzioni (vecchie e nuove link) di quello che si pensi: vediamole in dettaglio.

  1. Design. La scocca in plastica è disegnata sulla silhouette del 3310 originale (con somiglianza quasi commovente nel colore blu), ma risulta più sottile e alleggerita, pur mantenendo l’aura di indistruttibilità che contraddistingue il 3310. I tasti richiamano il design originale e sono comodamente utilizzabili in singola mano.
  2. Schermo. Un piccolo schermo da 2.4 pollici a colori con una risoluzione di 320×240 permette di fruire di tutte le funzionalità del 3310. Se pur dotato di un vetro Gorilla glass che lo rende indistruttibile, pecca purtroppo di angolo di visione. Invece buona la luminosità e di conseguenza la visione sotto luce diretta.
  3. Fotocamera. Una new-entry appena sufficiente: certamente non ci si poteva aspettare grandi cose da una fotocamera di 2MP, considerando anche la fascia di prezzo, ma comunque anche considerata in ottica di fotocamera di “emergenza” (Es. documenti, appunti, cartelli o altre indicazioni etc), si poteva sperare in una migliore ottimizzazione.  
  4. Internet. E’ una delle poche funzioni di 3310 2017 di cui ci sfugge davvero l’utilità: non si accede direttamente ad una pagina di ricerca, ma bisogna digitare manualmente l’indirizzo del sito e dopo 90 secondi (!!!) di fiduciosa attesa compare l’avviso “Impossibile connettersi” (auspicabilmente, è stato solo un nostro problema). Grasse risate e un tenero tuffo nel passato, ma decisamente inutile, anche come ultima spiaggia in caso d’emergenza.   
  5. Dual sim. È una interessante nuova introduzione, che apre la strada a diversi utilizzi alternativi: sei un business manager con millemila email che intasano il cellulare aziendale e whatsapp che non dà tregua sul privato? Sei un turista abituale, stufo di cambiare ogni volta la sim all’estero? Siete una coppia di sportivi stanchi di portarsi dietro carriole di smartphone ogni volta che andate in montagna? Il dual sim è attivo per entrambe le schede inserite nel telefono, ovviamente però non è contemporaneo, ma si dovrà scegliere una delle sim sulla quale attivare il traffico internet.
  6. Batteria. È uno dei punti forti del vecchio 3310, ma anche della versione 2017: Nokia fornisce delle tempistiche a dir poco impressionanti, 22 ore di chiamata e 31 giorni di stand-by! Ovviamente sono dati che non ci è stato possibile verificare, ma la batteria di questo telefono non vi darà alcun tipo di problema. Ciononostante abbiamo messo alla prova questo mostriciattolo: dopo ben 26 ore di accensione della torcia, utilissima funzionalità new-entry, il povero 3310 2017 ha emesso il segnale di batteria scarica e automaticamente spento la torcia, pur rimanendo in stand-by per ulteriori due ore prima di cedere onestamente.
  7. SMS e chiamate. Funzioni base, che non si smentiscono: ottima qualità delle chiamate, microfono e altoparlante eccellenti, non problemi di ricezione, veloce accesso a tutte le funzioni principali, migliore ottimizzazione del sistema T9.  
  8. Snake. Il mito del 3310 è inscindibile da quello di Snake, ma il serpentone più famoso di sempre è un po’ cambiato: innanzitutto è a colori e già questo può scompensare i nostalgici, poi ha una grafica completamente differente dall’originale, di cui è rimasto sostanzialmente solo il concept. Sono poi state aggiunte “mele speciali” che consentono di ingrandire il raggio d’azione del serpente e che permettono, udite udite, di accorciarlo quando diventa troppo lungo!

Conclusioni. Ci sono piaciute molte cose di questo telefono, tra cui sicuramente la rivalorizzazione del passato e della semplicità, il ritorno del mito (e dei tasti!!) e le innovazioni concentrate sui punti forti del 3310. Sebbene qualcuno critichi l’eccessiva semplicità e la mancanza di una vera connettività internet, noi vediamo questo come un gran pregio di 3310 2017: infatti, una delle principali motivazioni per comprare questo cellulare è proprio la fuga dall’internet (oltre alla incredibile resistenza e affidabilità per un uso di “emergenza”), per cui l’assenza di email e whatsapp non possono che essere la ciliegina sulla torta. 

Commenti