Ci troviamo quest’oggi a parlare dell’Omen 17-W102NL: un notebook della linea Omen di HP dedicata al gaming in grado di mostrarci le grandi capacità che anche i computer portatili sono in grado di raggiungere e che abbiamo avuto modo di provare in maniera approfondita.

Introduzione

La linea Omen di HP si pone lo scopo di competere con altre famose marche in ambito gaming come ASUS ed MSI per riuscire a dominare un’importante parte di mercato che coinvolge una fetta di utenza estremamente ampia. Tra i dispositivi della serie ritroviamo sia computer fissi (come nel caso dell’Omen X che abbiamo gia avuto modo di trattare nella nostra recensione) che portatili. In entrambi i casi ci troviamo di fronte a dispositivi all’avanguardia in questo ambito che dimostrano la potenza che anche i dispositivi “preassemblati” sono in grado di raggiungere senza troppi fronzoli mantenendo standard qualitativi ineccepibili.

Estetica

Il notebook Omen 17-W102NL ci mostra un design esteticamente molto sobrio ed accattivante, con un colore nero ed un motivo zigrinato nero e grigio sulla parte dorsale del telaio (il quale presenta il simbolo Omen stilizzato in rosso) e sulla parte superiore della scocca; il tutto attorno ad una tastiera estremamente compatta e che richiederà non poco allenamento per abituarcisi (quest’ultima dotata di una retroilluminazione rossa che può essere disattivata a piacimento). Il materiale plastico satinato di cui è composto risulta essere molto piacevole al tatto e difficilmente riuscirete a lasciarvi sopra fastidiose impronte di dita. Le dimensioni sono di 41,6 x 27,9 x 3,29 cm, lo schermo da 17 pollici; il tutto con un peso complessivo di circa 3,35Kg ai quali si vanno ad aggiungere i quasi 800gr per l’alimentatore da 230W e dalle dimensioni non esattamente contenute. Appena sopra la tastiera troviamo degli altoparlanti davvero eccezionali per potenza e qualità (con distorsioni minime anche a volumi massimi e suoni sempre ben definiti) ed in grado persino di farvi percepire la direzionalità dei suoni all’interno dei giochi. Infine nella parte sinistra e posteriore del notebook troviamo le prese d’aria delle ventole, le quali sono in grado di dissipare in maniera eccellente il calore con rumore pressochè nullo, così da mantenere le temperature interne a livelli decenti (mai oltre gli 80°C) anche dopo diverse ore di gioco. Parlando invece delle connessioni troviamo sul lato sinistro una porta USB 3.1 di tipo A da 10 Gb/s ed i connettori cuffie-microfono; sul lato destro invece ritroviamo altre 2 porte USB come la precedente, uno slot per schede SD, l’ingresso per l’alimentatore, una porta Gigabit Ethernet, un ingresso HDMI ed un minidisplay port.

Caratteristiche Tecniche

Cominciamo subito con il dire che questo notebook monta componenti di fascia molto alta ed infatti presenta:

  • schermo FHD IPS UWVA antiriflesso con retroilluminazione WLED (75Hz) ed in grado di supportare la tecnologia G-sync di Nvidia;
  • Processore Intel I7-6700HQ da 2.60Ghz;
  • Ram 16 GB DDR4;
  • scheda video Nvidia GeForce 1070 GTX;
  • SSD da 256Gb abbinato ad un hard disk da 1Tb.

Grazie a queste componenti l’Omen 17 riesce a mantenere standard qualitativi elevati ed ottime prestazioni nei videogames, oltre ad una velocità nell’avvio del sistema operativo e dei diversi programmi (giochi compresi) quasi impareggiabili. Risulta infine essenziale parlare della durata della batteria che in autonomia riesce a sopportare sotto pieno carico e con una luminosità massima anche per 2-3 ore di fila.

Test Sul Campo

Andiamo adesso a vedere effetivamente come riesce a comportarsi questa macchina in situazioni di stress e in diversi videogiochi; abbiamo avuto modo di testare:

  • Playerunknown Battleground: con dettagli impostati su ultra il framerate si è mantenuto stabile tra i 70 ed i 75.
  • Rise of the Tomb Raider: una media di 70 fps con dettagli ad ultra.
  • DOOM: in questo caso abbiamo riscontrato dei valori eccellenti con un framerate praticamente fisso a 75 con dettagli ad ultra e con cali pressochè nulli anche in situazioni più concitate.
  • Tom Clancy’s Rainbow Six Siege: framerate stabile tra i 70 ed i 75 anche con dettagli ultra.
  • Dark Souls III: framerate fisso a 60 con dettagli massimi anche in situazioni più concitate e contro i boss.
  • The Witcher 3: valori compresi tra i 70 ed i 75 fps in varie situazioni.
  • GTA V: valori più oscillanti ma comunque ottimi compresi in generale tra i 60 ed i 75 con drop fino ai 50 circa in situazioni con più elementi a schermo ed esplosioni, ma tutto sempre con impostazioni settate al massimo.
  • L’ombra della Guerra: valori sempre che si attestano sui 70-75 ma con cali anche se sempre superiori ai 60 fps.

Da tenere presente che tutti questi valori sono stati registrati con una risoluzione di 1920×1080 mentre portandola a 3840×2160 in generale i valori risultano dimezzati con dettagli impostati al massimo mentre riescono a mantenersi pressochè uguali abbassandoli al minimo. Inoltre i valori riscontrati sono riferiti all’utilizzo del notebook con alimentazione collegata, in caso di assenza di questa ogni valore viene ridotto abbastanza a causa della riduzione della frequenza dei clock per far si che la batteria riesca a gestire il tutto in autonomia.

Conclusioni

Riassumendo ci troviamo di fronte ad un notebook che ci ha pienamente convinto, in grado di soddisfare tutti gli amanti dei computer e specialmente gli amanti del portatile con un dispositivo in grado di far girare ogni tipo di gioco (anche quelli più recenti e pesanti presenti sul mercato) a dettagli massimi e con framerate decisamente alto e stabile. Potrete trovare l’Omen 17-w102nl al prezzo di 1999 euro su Amazon (con eventualmente qualche sconto) a questo link; un prezzo certamente non basso ma d’altro canto avrete una macchina che riuscirà a fronteggiare anche i prossimi titoli in uscita senza problemi e pertanto vale ogni centesimo speso!