In fiera alla Milan games week allo stand Koch media abbiamo avuto la possibilità di provare Ride 3, il nuovo titolo della casa di sviluppo italiana Milestone.

Dopo i primi due capitoli, Milestone riporta sulle nostre piattaforme Ride 3, gioco dedicato agli amanti delle due ruote. La particolarità del titolo è quella di portare su pista moto stradali, e di poter dare il proprio tocco al mezzo andando a cambiare con parti aftermarket. Ride 3

Durante la nostra prova abbiamo voluto testare gli eventuali miglioramenti del titolo. Ho scelto quindi di lanciarmi tra le strade del lago di garda a bordo di una Yamaha R1, e subito dopo la schermata di caricamento siamo rimasti piacevolmente colpiti dall’attenzione del team di sviluppo nel ricreare virtualmente la moto, infatti il display di bordo. L’impressione della fisica del pilota e della moto dopo alcune curve sembra buona, di fatti pad alla mano sentiremo la pesantezza e la difficoltà del pilota nel far voltare la moto o nel fermarla nel tentativo di tirare la leva del freno il più tardi possibile. L’ambientazione è ben fatta e le strade nascondono insidie, curve strette o tornanti si susseguono a rettilinei o curve ad alta percorrenza, la ricerca quindi della traiettoria migliore richiederà tempo e pratica.

Ride 3

Abbiamo fatto un cambiamento radicale, siamo passati in sella ad una Kawasaki z10r tra le fantastiche curve del circuito di Monza. Anche in questo caso la cura dei dettagli ci è sembrata davvero buona, ed inoltre sgasando ignorantemente si nota subito la differenza di suond, sopratutto ci ha colpiti l’handling differente tra le moto e il comportamento della moto tra le curve monzesi.

In conclusione sicuramente come ogni anno ci si dovrà riadattare alla nuova fisica e conoscere i nuovi tracciati, resta ancora coperto da mistero quanti si potranno customizzare le moto e quanto queste modifiche andranno ad influire su performance e sound delle moto. Aspettiamo quindi di poter mettere le mani sul gioco finito e di portarvi la recensione completa.