Eccoci a parlare dei giochi che saranno resi disponibili gratuitamente per il mese di Dicembre per gli abbonati al servizio PlayStation Plus; un altro mese che promette di non deludere l’utenza!

Il 2018 è stato un anno davvero fantastico per PS4 grazie all’uscita di titoli del calibro di Shadow of the Colossus, God Of War ed il nuovo Spiderman ed anche grazie a molti grandi titoli offerti gratuitamente ai membri Plus. Con dicembre anche quest’anno arriva al termine e con esso arriveranno anche i nuovi giochi gratuiti disponibili per gli abbonati al PlayStation Plus, tra i quali spiccano SOMA e Onrush!

SOMA è un gioco horror con ambientazioni fantascientifiche creato dagli stessi sviluppatori del famoso Amnesia, e come tale si basa sulla stessa tipologia di gameplay in stile hide and seek con nemici sparsi nelle aree di gioco e sempre pronti a cercare di catturarvi per arrestare il vostro proseguimento! Ci ritroveremo catapultati a Pathos II, un centro di ricerca sottomarino, e qui saremo continuamente circondati da strane macchine con soltanto una misteriosa voce a guidare il nostro cammino.

Con Onrush ci troveremo di fronte ad un titolo di genere completamente diverso; si tratterà infatti di un gioco di guida in stile arcade di cui abbiamo ampiamente trattato nella nostra recensione. In sostanza parliamo di un gioco prodotto dagli stessi sviluppatori della celebre serie Motorstorm e da questa riprende a grandi linee lo stile ed il tipo di guida, aggiungendo però un importante elemento in più, ovvero la possibilità di distruggere i vostri avversari utilizzando numerosi “power-up” piuttosto che batterli sfruttando le sole capacità di guida. Così sarà possibile giocare online con un massimo di altri 11 giocatori per sfidarvi in una gara tra divertimento e colpi bassi.

In totale i giochi offerti per il mese di Dicembre con il Plus per le varie piattaforme saranno:

Vi ricordiamo che sarà possibile scaricare questi titoli a partire dal 4 Dicembre 2018! Fateci sapere cosa ne pensate dell’offerta di Sony per questo mese!

Astro Bot ritorna in un esclusivo gioco completo sviluppato per PlayStation 4 ed in particolare per VR.

Quelli che possiedono o hanno posseduto un VR di Sony certamente avranno avuto modo di provare il relativo “disco demo”. Questo, tra i vari giochi presenti, presentava un minigioco platform ispirato alla vecchia “Playroom”, una delle prime funzionalità introdotte con la telecamera per PS4. Sony ha così deciso di riprendere questa idea e di costituirne un vero e proprio titolo platform a sè affidato al Team Asobi di Japan Studio, intitolato Astro Bot Rescue Mission.

In breve ci ritroveremo nei panni di un grande robot, attraverso il quale potremo controllare il vero protagonista del gioco, ovvero Astro Bot. A seguito di un attacco alieno i suoi compagni sono andati dispersi e la sua navicella fatta a pezzi; per questo motivo dovremo utilizzare il protagonista viaggiando nei cinque mondi presenti per recuperare gli altri piccoli robot presenti nei diversi livelli, così come le parti della navicella ottenibili da uno dei cinque boss presenti; ma il gioco non finisce affatto qui, poiché avremo numerosi contenuti aggiuntivi che analizzeremo di seguito.

Il gioco si presenta come un classico titolo platform, ma caratterizzato dalla possibilità di sfruttare il Visore in ogni dimensione. Così ci ritroveremo a controllare Astro Bot servendoci del controller, al contempo analizzare e controllare l’ambiente circostante alla ricerca di altri piccoli robot da salvare muovendoci tridimensionalmente (difatti questo sarà l’unico modo che avremo per poter muovere la visuale) e distruggere ostacoli a testate (nel vero senso della parola!). In questo modo la fantastica integrazione tra VR e DualShock PS4 consentirà numerose possibilità di movimento per noi, ma anche per il nostro piccolo aiutante robotico, grazie anche a particolari gadget.

In aggiunta alle 25 sezioni di gioco presenti avremo anche alcuni livelli sfida sbloccabili dopo aver sconfitto un boss o dopo aver trovato dei particolari “camaleonti sfida” che si troveranno ben nascosti in alcune di queste mappe. Questi livelli extra, oltre che aumentare le ore di gioco a disposizione e la varietà, innalzando il livello di sfida riescono anche a dare quel tocco di difficoltà in più che in molti sapranno apprezzare. Da questi livelli sarà anche possibile ottenere alcuni robot unici argentati e dorati. Infine sarà anche possibile accedere alla navicella per visualizzare tutta la collezione di robot in nostro possesso, farli giocare tra loro ed avere anche accesso ad un minigioco per ottenere alcuni collezionabili con il classico “artiglio” da macchinette da sala gioco.

Questo titolo dall’ottimo level design è accompagnato da una grafica ed un comparto sonoro di ottimo livello (in particolare abbiamo una grafica che nel complesso risulta essere tra le migliori viste fino ad oggi su PS VR) e da livelli molto variegati e particolarmente ispirati, così come delle boss fight divertenti ed uniche, in particolare nei livelli sfida. Inoltre dovrete necessariamente ingegnarvi per riuscire a reperire tutti i piccoli robot dai diversi livelli così da non lasciarne neanche uno indietro e spesso e volentieri vi ritroverete con un sorriso stampato in volto, per un motivo o per un altro!

Ci sono importanti novità per il nuovo titolo per dispositivi mobile basato sulla saga di Harry Potter ed intitolato Hogwarts Mystery.

1 Marzo, Los Angeles, California: Jam City, studio di sviluppo di Videogiochi Mobile con sede a Los Angels, in collaborazione con Warner Bros. Interactive Entertainment annuncia che sono ora aperte le pre-registrazioni su Google per Harry Potter: Hogwarts Mystery. I fan possono ora registrarsi su Google Play per essere i primi a sapere quando il gioco sarà disponibile. Jam City ha rilasciato inoltre il secondo trailer ufficiale di Harry Potter: Hogwarts Mystery’s. Harry Potter: Hogwarts Mystery prodotto sotto la licenza di Warner Bros. Interactive Entertainment e sviluppato da Jam City che verrà rilasciato per dispositivi mobile da Portkey GamesTM, nuova label dedicata alle esperienze di gioco legate al Wizarding WorldTM . Il titolo sarà disponibile su App Store e Google Play.

“Siamo lieti che i fan abbiano reso Harry Potter: Hogwarts Mystery uno dei giochi mobile più attesi del 2018” ha dichiarato Chris DeWolfe, co-fondatore and CEO di Jam City. “Siamo entusiasti di aprire la pre-registrazione su Google e di permettere agli utenti di dare una prima occhiata al gioco, alla creazione del proprio personaggio, e farli finalmente entrare per la prima volta ad Hogwarts, come studenti!”.

Harry Potter: Hogwarts Mystery è il primo gioco mobile che permette ai giocatori di creare il loro personaggio e di vivere le esperienze di uno studente di Hogwarts. Nell’avventura narrativa con elementi RPG, i giocatori creeranno un avatar personalizzato del proprio personaggio, frequenteranno le lezioni, apprenderanno abilità magiche e formeranno amicizie o rivalità con altri studenti. Nel gioco, gli utenti prendono decisioni cruciali che influenzeranno la loro avventura ad Hogwarts. Il gioco presenta un nuovo sistema di incontri in cui le decisioni e le azioni dei giocatori influiscono sulla storia, consentendo ai fan di Harry Potter di creare un’esperienza personalizzata come mago o come strega.

Per maggiori dettagli su Harry Potter: Hogwarts Mystery e per connetterti con gli altri fan di tutto il mondo, visita www.facebook.com/HPHogwartsMystery/, www.twitter.com/HogwartsMystery,
e www.HarryPotterHogwartsMystery.com/. Qui sotto invece trovate il nuovo trailer:

Grazie alla copia che ci è stata fornita da Sony Interactive Entertainment Europe abbiamo avuto modo di provare a fondo Hidden Agenda, ed ecco la nostra recensione!

Hidden Agenda è il nuovo titolo presentato per il sistema Playlink di PlayStation assieme a Sapere è Potere, ovvero un sistema che unisce console e smartphone così da rendere questi ultimi dei veri e propri controller utilizzabili in diversi modi (dopo aver scaricato la corrispondente applicazione dagli store IOS ed Android). Abbiamo già avuto modo di parlare di Sapere è Potere ma questo titolo porta a nuovi livelli di intrattenimento. Hidden Agenda si pone, infatti, come una vera e propria esperienza cinematografica da vivere e giocare in gruppo. Innanzitutto il gioco è suddiviso in una modalità storia ed una competitiva.

Trama & Gameplay

Partiamo dalla modalità storia e da quello che è la trama principale del titolo. In Hidden Agenda un serial killer conosciuto come il Manipolatore sta seminando il panico tra la popolazione per il suo particolare modus operandi. Starà a noi catturare il killer e scoprire la verità attraverso una narrazione in perfetto stile film thriller. I diversi giocatori (fino ad un massimo di 6) dovranno limitarsi a scegliere le opzioni di dialogo tra i vari personaggi (per maggioranza, usando punti decisione o in particolari frangenti in cui la scelta sarà nelle mani di 1-2 giocatori scelti dagli altri come “i più decisi” o “i più intuitivi”), ricercare indizi sulle varie “scene del crimine” e compiere particolari quick time event (queste ultime due azioni conferiranno ai giocatori i punti decisione per decidere come far evolvere la trama nelle scelte dei dialoghi escludendo gli altri dalla scelta). Il tutto attraverso l’utilizzo dello smartphone semplicemente trascinando il dito sullo schermo. Tutto ciò porterà ad un’evoluzione della trama in stile “effetto farfalla” con tante possibilità e finali diversi (compresi quelli “prematuri”).

La modalità competitiva ripropone la trama con l’aggiunta dei cosiddetti piani segreti; questi potranno essere conferiti ad un giocatore in diversi momenti del gioco. Il giocatore in possesso di un piano segreto dovrà cercare di convincere gli altri a compiere una scelta di dialogo e così facendo potrà ottenere punti. Inoltre i giocatori che non saranno in possesso del piano dovranno cercare di indovinare chi ne è in possesso così da ottenere punti. Alla fine del gioco vincerà il giocatore con più punti. Questa modalità riesce semplicemente a rendere il gioco di base più interessante senza però apportare grandi novità o stravolgimenti al gioco.

Longevità

Parlando invece della durata Hidden Agenda ha anche la stessa durata di un film abbastanza lungo; difatti si aggira sulle 2-3 ore per essere completata. Il titolo, comunque, é dotato di una discreta rigiocabilità dovuta alle moltitudini di possibilità presenti così da analizzare ogni aspetto della trama (o nel caso in cui arriviate ad un vicolo cieco). Un vero peccato per la totale assenza di possibilità di ricominciare la storia da un punto prestabilito così da cambiare semplicemente alcuni aspetti della trama (specialmente in seguito ad un’inaspettata fine della storia per una scelta errata a causa della quale saremo, dunque, costretti a ricominciare il gioco da capo).

Comparto Tecnico

Dal punto di vista della grafica Hidden Agenda propone un livello di texture, poligoni ed animazioni facciali in motion capture sicuramente di livello eccelso. Purtroppo però abbiamo notato qualche piccolo problema nel doppiaggio con alcune voci sottotono rispetto ad altre e soprattutto alcuni errori nella traduzione delle opzioni di dialogo che, a volte, non fanno ben intendere a cosa si stiano riferendo.

 

Avete mai desiderato riuscire a ricavare qualcosa dall’ottenimento dei trofei così da non farlo restare semplicemente fine a se stesso? Da adesso sarà realtà con Playstation!!

Sony ha infatti annunciato una grandissima novità per gli utenti Playstation: sarà possibile guadagnare punti con l’ottenimento dei trofei e questi potranno essere usati come una vera e propria valuta all’interno dello store per poter acquistare giochi ed altro. Dunque tutti gli utenti con un costante introito di trofei, o i cosiddetti “cacciatori di trofei”, saranno estremamente contenti di questa novità. Questa iniziativa è chiamata “Sony Rewards” ed è già presente dal 2010 negli USA solo che, fino ad oggi, consentiva solamente l’ottenimento di credito aggiuntivo per il PSN tramite differenti modalità quali, ad esempio, l’utilizzo di una carta VISA per gli acquisti. Da oggi, invece, sarà possibile ottenere punti secondo questo schema:

  • 100 Trofei d’argento = 100 punti = 1 dollaro
  • 25 Trofei d’oro = 250 punti = 2,5 dollari
  • 10 Trofei di platino = 1000 punti = 10 dollari
  • Non sono validi i trofei sbloccati prima dell’iscrizione al servizio

Attualmente questa iniziativa è presente solamente per gli utenti statunitensi e non si hanno ancora notizie su un possibile arrivo anche sul sistema italiano, ma speriamo che diventi una realtà anche per gli utenti europei. E voi cosa ne pensate? Vi piacerebbe se approdasse anche in Italia?