Grazie ad HP abbiamo potuto provare uno dei pc desktop della serie omen, ovvero l’Omen 900 X. Ed ecco cosa ne pensiamo.

Omen è la serie di hp espressamente dedicata al gaming con una serie di device dedicati. Abbiamo avuto tra le mani un piccolo ma pesante (28kg) gioiello di tecnologia, un assemblato come pochi in quanto a scelta dei componenti, cura nell’assemblaggio e prestazioni. La recensione che seguirà non sarà tecnica o piena di dati tecnici: il nostro intento sarà quello di darvi un’idea di come e quanto questo gioiellino sia adatto a tutti gli appassionati di gaming.

Omen

Le principali caratteristiche tecniche del pc che abbiamo provato sono:

I7 6700k (raffreddato a liquido con sistema custom hp)

GeForce gtx 1080A

16 gb di RAM

256gb di ssd NVME

2tb di hdd

Analizziamo adesso il primo aspetto del pc: il design.

Il pc ha forma romboidale e ciò permette di avere, da una parte, un design bello ed aggressivo, dall’altra, una maggiore possibilità di dissipare il calore all’interno del pc; questo grazie al fatto che non essendo nessuno dei lati appoggiati saranno tutti e quattro liberi di far passare l’aria per la dissipazione dei componenti interni. Sulla parete troviamo quattro quadrati delimitati da dei led che possono essere personalizzati facendo cambiare colore in base alla temperatura dei componenti o dell’utilizzo o, ancora, ad effetto arcobaleno (ideale se giocate a Rainbow six… battuta squallida).

Il pc è completamente in metallo e carbonio che gli conferiscono una robustezza e una durabilità nel tempo davvero alta, oltre ad essere composito da un materiale ottimo per la gestione del calore.

Omen

Visto che fino ad adesso si è parlato spesso di dissipazione approfondiamo l’argomento.

La cpu è provvista di un raffreddamento a liquido custom di hp, Il radiatore montato è da 120 ed è fornito di un ottima qualità lamellare con una ventola che lavora bene ed in maniera molto silenziosa; infatti, anche sotto carico, le temperature non superano mai i 60/65 °C. La scheda video è la 1080 in versione reference. Stupenda ed efficiente, non abbiamo mai sentito il bench minimo rumore della ventola, che se spinta al massimo tiene la temperatura della scheda a livelli polari. Anche in sessioni prolungate.

Entriamo adesso nello specifico delle prestazioni.

Il pc così come si presenta è pronto per demolire il 2k e dare un ottima fluidità nel gaming in 4k. Questo perché, durante le nostre prove su diversi titoli, la scheda video garantiva i 60fps ad una risoluzione uguale o inferiore al 2k e 45-50fps in 4k. Le prove che abbiamo fatto sono state effettuate con TUTTI gli effetti e le impostazioni su ultra. Se poi si va ad effettuare un po’ di overclock blando sulla scheda video si guadagnano tranquillamente anche 8-10 fps, e spingendo un po’ di più sulle frequenze di memorie e gpu si può arrivare anche ad un guadagno di 10-15fps, con temperature sempre accettabili. Per la cpu il discorso è quasi identico a quello della VGA: grandi prestazioni già a frequenze standard, che migliorano notevolmente andando a fare overclock, dato che la cpu è in versione “k” quindi con il moltiplicatore sbloccato. In lavori di render o grafici, non abbiamo avuto alcun tipo di problema e i tempi di elaborazione sono sempre stati brevi con ottimi risultati. Un dettaglio che ci ha lasciati piacevolmente colpiti è di trovare su questo pc i settaggi dell’alimentazione delle componenti del pc sbloccati permettendoci di spingere un po’ di più in fase di OC.

Omen

L’omen ci mette a disposizione nella parte posteriore sei porte usb, una presa ethernet e una uscita audio. Nella parte superiore del pc troviamo due porte usb e due porte usb type C, oltre ad un lettore di schede. La scheda video ci mette a disposizione tre porte display port 1 HDMI e un DVI. Le connettività di questo pc, per l’utilizzo per il quale è stato studiato, potrebbero risultare poche, ed in effetti in alcuni momenti ci siamo trovati costretti ad utilizzare un hub per collegare tutto quello che mi serviva per fare streming ovvero:

  • pvr
  • microfono
  • cuffie (doppia alimentazione usb)
  • webcam
  • tastiera
  • mouse
  • hdd esterno

tutto ciò cercando di tenere libere le porte usb frontali per eventualmente collegare penne usb o altri device.

Una chicca di questo pc è senz altro la possibilità di aggiungere tre hdd (oltre a quello da 2tb già installato) in maniera davvero semplice e veloce. Troviamo infatti nella parte superiore del pc quattro carrelli che ci permettono di inserire ssd da 2.5″ o hdd da 3.5″ in maniera davvero rapida senza pensare a collegamenti o cable management, una feature che ha sempre caratterizzato i pc desktop hp e che ci ha fatto piacere ritrovare su questo pc.

Potete trovare la videorecensione cliccando qui:

Samsung Electronics,  ha presentato il Samsung 960 PRO e 960 EVO, i suoi nuovi drive allo stato solido (SSD).

nvme-ssd-960-evo-1Il 960 PRO e 960 EVO sono progettati per gli utenti che cercano soluzioni di storage più piccoli e più veloci in grado di offrire maggiore larghezza di banda e la latenza più bassa per l’elaborazione di grandi quantità di dati per tutto, dal gaming all’editing, per ultrabook o pc desktop.


Sia il 960 PRO e 960 EVO utilizzano il Peripheral Component Interconnect Express (PCIe) interfaccia Gen.3 x4 e sono conformi alle specifiche NVMe per realizzare un uso efficace del bus PCIe ad alta velocità e di ottimizzare entrambe le configurazioni hardware e software per sfruttare la tecnologia NVMe SSD. Gli SSD sono dotati di tecnologia di protezione termica Samsung dinamico per gestire le prestazioni durante i carichi di lavoro estreme.

“Per più di 30 anni, Samsung ha continuato a spingere i confini di ciò che è possibile per fornire esperienze di memoria consumatore innovativi.”, Ha detto Un-Soo Kim, Senior Vice President del Product Marketing di marca, Memory Business di Samsung Electronics. “La nostra tecnologia V-NAND per i prodotti di storage basati su NVMe è la nostra più recente avanzamento nell’era NVMe.”

La 960 PRO e 960 EVO SSD ridefiniscono le prestazioni personal computer, in parte attribuito al nuovo controller, che alza il livello di prestazioni SSD consumer. La 960 Pro offre picco nvme-ssd-960-pro-and-evo-1sequenziale di lettura e scrittura velocità di trasferimento di 3.500 MB / s e 2.100 MB / s, rispettivamente, e di lettura casuale e scrittura IOPS fino a 440.000 e 360,000.1

Oltre ad essere il più veloce del mondo M.2 NVMe- SSD, la 960 PRO offrirà anche 2 terabyte di capacità (TB), che è la più alta capacità disponibile in commercio per M.2 NVMe SSD, insieme a 512GB e 1TB. L’alta capacità di memoria del 960 PRO, è stata resa possibile dalla tecnologia V-NAND di Samsung, ristrutturata in modo univoco. La domanda di SSD più performanti continua ad aumentare, e il 960 PRO è pronto a soddisfare comodamente le esigenze di dati personali e di memorizzazione delle informazioni che l’utenza richiede.


“Siamo stati orgogliosi di erigere l’era NVMe scorso anno con l’introduzione del nostro 950 PRO SSD. Ora, con l’introduzione del NVMe 960 PRO e 960 EVO SSD, Samsung è ancora una volta prendendo il prossimo passo nella tecnologia SSD multi-terabyte e la rivoluzione di archiviazione, fornendo agli utenti una maggiore capacità e velocità rispetto al passato all’interno di un disco PCIe NVMe a creare nuove possibilità per i consumatori e professionisti “, ha aggiunto Kim.

nvme-ssd-960-pro-and-evo-2Il 960 EVO è disponibile in 250GB, 500GB e 1TB. La nuova tecnologia Intelligent TurboWrite Samsung fa il suo debutto nei 960 EVO e accelera lettura sequenziale e velocità di scrittura, che raggiungono picchi di 3.200 MB / s e 1.900 MB / s. Il 960 EVO arriva fino a 380.000 IOPS e casuali velocità di scrittura fino a 360.000 IOPS.6

In aggiunta alle prestazioni leader del settore, la capacità e l’esperienza di garanzia sostenuto affidabile i 960 SSD offrono, Samsung sta anche introducendo la nuovissima e completamente ricostruito software Mago con una nuova interfaccia utente con la quale gli utenti possono controllare le varie impostazioni SSD tra cui gli aggiornamenti del firmware .

La 960 PRO e 960 EVO SSD saranno disponibili in tutto il mondo a partire da ottobre 2016, con i prezzi al dettaglio suggerito dal produttore a partire rispettivamente da $ 329,99 e $ 129.99 .

Il nuovo ssd portatile Samsung sbarca sul mercato, e porta con se tutti i vantaggi di avere un hard disk solido interno che può esser collegato a qualsiasi piattaforma: t3 si prepara a sfondare.

t3

Dopo la fortunata serie t1, Samsung ha presentato nei giorni scorsi l’ultimo modello di ssd portatile: il t3. Questo nuovo modello si basa su una tecnologia innovativa, la 3D V-NAND a 48 strati grazie alla quale, pur non aumentando di dimensioni, vengono implementati capienza e capacità arrivando ai 2Tb massimi. Gli altri modelli disponibili sono quelli da 250gb, 500gb ed 1Tb.t3

Ma passiamo alle caratteristiche tecniche del t3:

  • Interfaccia: Usb 3.1 (type c),  3.0, 2.0
  • Dimensioni: 74x58x10.5 mm
  • Peso: 51g (variabile in base alla dimensioni)
  • Transfer Speed: fino a 450mb/s
  • Sicurezza: Crittografia hardware AES 256-bit, Impostazione password (Opzionale)

Le dimensioni del nuovo portable ssd t3 sono di 74 x 58 x 10.5 mm con un peso di solamente 51g. La velocità massima di trasferimento è di 450 MB/s. Inoltre è dotato di criptaggio a livello hardware AES a 256-bit, con password opzionale per una maggiore sicurezza, che da la possibilità di creare delle credenziali d’accesso in modo da proteggere i file all’interno.

Il nuovo disco di Samsung è coperto da 3 anni di garanzia e dovrebbe essere disponibile negli Stati Uniti, in Cina, in Corea e in alcuni paesi europei selezionati al prezzo di 130$ per il modello da 256GB, 220$ per il modello da 500GB, 430$ per il modello da 1TB, per finire a 850$ per il modello top di gamma da 2TB t3

A questo punto vi starete sicuramente chiedendo se valga la pena di investire più denaro rispetto ad un hdd portatile classico per il t3 di Samsung. Ebbene se non bastasse la sicurezza implementare offerta da un ssd e la velocità di lettura/scrittura di gran lunga maggiore, punto focale della vostra scelta deve essere l’assenza del disco fisso che, in caso di caduta accidentale, rischia di subire danni e quindi di essere soggetto a perdita di dati, eventualità questa non contemplata dotandosi del comodo (e tascabile) t3.

Presentato da Samsung negli scorsi giorni il nuovo SSD: il 750 Evo. Questo nuovo archivio si piazza in una fascia di mercato ancora lasciata scoperta da Samsung.

evo

Evo 750, fratello minore dell’ormai celebre 850 Evo, è stato annunciato pochi giorni fa dalla casa coreana come nuovo ssd di punta. Attualmente disponibile da due tagli 120 e 250 gb, quello che però è davvero interessante è il prezzo al quale sarà venduto il 750, si parla infatti di $54.99 (120GB) e $74.99 per il  250GB, prezzi che fanno tremare la concorrenza, che adesso dovrà rispondere con degli ssd con prezzi altrettanto competitivi.

Questo annuncio non può che essere una bella notizia per i consumatori, infatti crediamo che con questo nuovo modello il mercato degli ssd dopo un lungo periodo di stallo, tornerà a fiorire, magari con un auspicabile abbassamento dei prezzi.