Kyocera lo smartphone che vi farà dimenticare di ricaricare la batteria. Durante il MWC di Barcellora  è stata mostrata al pubblico la nuova versione dello smartphone a ricarica solare che ci cambierà la vita.

Come gli esperti del settore di certo sapranno, non è la prima volta che Kyocera mostra al mondo un modello di questo tipo ad una fiera del mobile ma, a differenza dei precedenti, questa volta pare essere la volta buona e sembra davvero essere quasi pronto per la commercializzazione.

Kyocera

Ma come è possibile sfruttare la luce del sole per ricaricare il telefonino? I progettatori di questa meraviglia hanno pensato bene di inserire all’interno del display, tra il touch e il vetro, una pellicola che è in grado di assorbire i raggi solari e convertirli in energia per ricaricare la batteria dello smartphone.

Dai primi video trapelati in rete, e dalle ricerche che abbiamo fatto per voi, si direbbe che questo sistema funzioni molto bene e che non sia necessaria la luce solare diretta ma che questo meccanismo di ricarica possa avere successo anche in condizioni di cielo coperto.

Kyocera

Interessante è anche il fatto che la batteria di Kyocera continui il processo di ricarica anche a telefono spento o in stand-by. Quindi preparatevi, perché la prossima volta che andrete in un ristorante con la vostra dolce metà o per lavoro, dovrete chiedere il tavolo più esposto alla luce del sole, piuttosto che quello vicino alla presa elettrica!

A livello di design purtroppo emergono le prime criticità date dalle linee non proprio felici e da una scelta dei materiali che non pare esattamente fortunata. Per questo motivo ci si aspetta una revisione, prima del lancio, nelle forme e nella scelta delle materie prime.

Per ora non sono state rivelate informazioni riguardanti specifiche, sistema operativo e prezzo dei questo incredibile dispositivo. E, volendo dirla tutta, non crediamo siano queste le cose realmente interessanti del progetto “Kyocera”; ad incrementare l’interesse del grande pubblico, infatti, sarà la svolta che potrebbe essere data al mercato dall’introduzione di questa tecnologia. Un cambiamento epocale, che induce a pensare in grande e che ci permetterà di non essere più schiavi della ricarica potendo godere quando vogliamo e per quanto tempo vogliamo del nostro smartphone, eliminando del tutto l’unico limite che i cellulari di oggi ci impongono: la durata della batteria.

Kyocera

Che sia quindi la svolta? I tempi forse non paiono del tutto maturi per una rivoluzione così drastica, ed ancora non è ben chiaro come verranno affrontati e risolti i problemi inerenti il surriscaldamento del telefono e l’usura della batteria sottoposta a continua ricarica.

Nel progetto però noi ci crediamo, e speriamo che Kyocera riesca a realizzare la sua lungimirante invenzione, potenzialmente in grado di rivoluzionare il modo di vivere ed i consumi di tutti noi.

Per gli aggiornamenti restate sintonizzati su geexmag.com, non mancheremo di darvi notizie sul futuristico Kyocera.