Grand Theft Auto V non ha bisogno di presentazioni: si tratta di uno dei videogiochi più popolari della storia, che ha sfondato il muro delle 100 milioni di copie vendute in meno di dieci anni sul mercato. La prima edizione uscì infatti nel 2013 su PS3 e Xbox 360, per poi arrivare un anno dopo sulle allora neonate PS4 e Xbox One. Otto anni dopo la storia si ripete, e nonostante le voci di corridoio su GTA 6 continuino a riempire le news siamo giunti alla terza edizione delle avventure di Franklin, Michael e Trevor. È bene dire subito che non ci troviamo di fronte a un’evoluzione come avvenne su PS4 e Xbox One, ma anche che questa volta Rockstar Games ha reso più economico l’aggiornamento: dieci euro per il gioco digitale su PS5, 19,99 su Xbox Series. Si tratta di un’offerta per i primi mesi, alla quale vanno aggiunti dieci euro per GTA Online qualora siate interessati alla parte multiplayer del gioco. Quest’ultima sarà gratis per tre mesi per gli abbonati a PS Plus su PlayStation. In seguito il pacchetto completo costerà 40 euro in versione next gen.

Potete visionare i filmati appena sotto l’articolo. Al momento ancora mancano le analisi video da parte dei più rinomati esperti del settore, vale a dire Digital Foundry e ElAnalistaDeBits, tuttavia quanto già spuntato in rete basta a farsi un’idea a grandi linee dei lavori di miglioramento svolti sul comparto tecnico del gioco di Rockstar Games.

RayTracingPS5

3 Modalità di prestazione e tempi di caricamento

Fondamentalmente, Rockstar ha utilizzato la potenza delle nuove piattaforme per abbattere significativamente i tempi di caricamento e rendere la grafica più fluida. Sono disponibili tre modalità di visualizzazione:

  • Performance che mantiene i 60 FPS fissi.
  • Fedeltà che offre 4K nativo ed effetti di Ray Tracing attivati
  • Performance RT, che punta ai 60 FPS con Ray Tracing attivo

Quest’ultimo ci è sembrata la scleta migliore, dato che possibile godere di un’ottima fluidità con nuovi effetti di luce che non cambiano radicalmente l’aspetto del gioco ma sono comunque una gradita aggiunta.

ps4vsps5

Hardware

Su PS5 arriva poi il supporto al feedback aptico del controller DualSense, che risulta decisamente ben fatto. L’aspetto generale del titolo risulta più pulito e definito, e potrete riprendere a giocare esattamente da dove avevate interrotto l’avventura sulla console precedente, anche non dello stesso brand. Per farlo sarà necessario collegare il proprio account a quello Rockstar, caricare online il salvataggio da console e riscaricarlo su quella nuova. Un processo un po’ macchinoso ma che una volta affrontato rende il salto generazionale senza conseguenze sui propri progressi di gioco.

Rispetto a quanto avvenne su old-gen, il ritorno di GTA V non porta con sé novità nel gamplay. Sono ovviamente incluse tutte quelle dell’edizione precendente, come la visuale in prima persone, ma niente di inedito.

Appare evidente però, come GTA Online sia il vero punto forte di riedizione in quanto hanno aggiunto una nuova modalità per i neofinit al folle mondo online, e 4 milioni per iniziare senza pensieri. Se avete già un personaggio potrà essere trasferito, ma è possibile farne uno nuovo e ricominciare da capo.

GTA Online ha anche alcuni contenuti esclusivi che possono essere sfruttati solo su questa nuova versione: tramite l’officina di Hai potremo personalizzare i veicoli ancora più facilmente. Il gioco ha anche un nuovo menu, che permette di iniziare più facilmente alcune attività. Per il resto, troveremo anche qui le migliorie alla grafica e tutto il supporto che arriverà in futuro al gioco, che resta il fiore all’occhiello dell’esperienza di GTAV e viene costantemente arricchito da Rockstar Games con eventi e nuove missioni. In definitiva, Grand Theft Auto V next gen è in tutto e per tutto migliore, ma di certo non rivoluziona l’esperienza. D’altro canto, il gioco Rockstar è talmente rodato da essere ormai andato oltre lo status di classico, per diventare un indispensabile.

Se non avete mai ceduto al fascino del gioco, anche se ci sembra difficile crederlo, avrete a un prezzo vantaggioso la migliore edizione possibile di un titolo immenso, sia nella parte offline che quella online.

Abbiamo provato L.A. Noire rimesso a nuovo e migliorato per PlayStation 4. Il gioco, originariamente pubblicato da Rockstar è sviluppato da Team Bondi nel lontano 2011, è stato portato a nuova vita in questa imperdibile riedizione next-gen.

TRAMA

La storia di L.A. Noire parla del detective Cole Phelps e della sua scalata nella polizia di Los Angeles. Ascesa in cui dovrà risolvere delitti, furti o casi di sparizioni. Il nostro alter ego dovrà farsi largo tra le strade di una città degli angeli del secondo dopo guerra contaminata dal crimine, dalla droga e dei complotti.

Dopo una breve presentazione della città e dell’epoca in cui ci troviamo verremo catapultati nel nostro primo pattugliamento come poliziotti. Quando risponderemo alla chiamata di aiuto di due detective della “omicidi” dovremmo guidare fino al luogo impostatoci dal navigatore. Arrivati sulla scena del crimine capiremo subito che non tutti quelli che dovrebbero difendere la giustizia sono motivati al farlo e ci chiederanno di cercare l’arma del delitto. Questo primo pezzo è più un tutorial sul come muoverci e interagire con gli oggetti di scena. Ci insegneranno a interrogare i sospetti e cercare le prove per incastrare il colpevole.

Il bello di L.A Noire sta proprio nel trovare indizi e rimettere i pezzi del puzzle insieme per scoprire il colpevole. Quando avrete abbastanza indizi e starete interrogando un sospettato potreste usare gli indizi per accusarlo del crimine che credete abbia compiuto. Le espressioni facciali dovrebbero aiutarvi per capire se la persona che avete davanti sta dicendo la verità o meno, abbiamo detto che le espressioni facciali “dovrebbero” aiutarci perché non sempre sono utili o facili da decifrare.

Quando avremo risolto il nostro primo caso verremo promossi a detective del traffico e ci sarà assegnato un nuovo partner con cui dovremmo risolvere casi riguardanti furti di automobili. Questo primo pezzo di storia può sembrare un po’ lento e non avete tutti i torti, ma vi promettiamo che più andrete avanti più la trama diventerà avvincente. I flashback che vedremo ci spiegheranno di più sulla storia del nostro protagonista sottolineando i suoi comportamenti in caserma quando non era altro che un cadetto che voleva diventare un generale dell’esercito.

Ci sono varie missioni secondarie da fare. Mentre sarete in macchina potreste ricevere delle chiamate alla radio che, se volete, potete scegliere di accettare. Dovrete solo guidare fino al luogo prefissato sulla minimappa e assisterete a un filmato. Dal filmato partirà la vostra missione che può variare dalle sparatorie a inseguimenti a piedi.

GAMEPLAY

L.A. Noire è in terza persona e potrà ricordarvi GTA V. Non prendetelo come un open world ma come un simulatore. Quando sarete in pattugliamento oltre a deviare per fare missioni secondarie non ci sarà molto altro da fare se non risolvere il caso che il vostro capo vi ha assegnato. I movimenti all’inizio sembreranno un po’ macchinosi ma dopo qualche ora vi abituerete. Guidare invece sarà molto più bello. Le automobili sono molto belle e riprodotte alla perfezione. Lo shooting invece è molto meno divertente. Sarà infatti più difficile colpire i nemici poiché la sensibilità è altissima e i nemici sono quasi sempre riparati. Durante il gioco potrete anche fare a botte a suon di pugni. Sarà molto facile uscire vittoriosi da questi veloci scontri in cui bisognerà premere solo un paio di tasti e schivare i colpi nemici.

La città è stata ricostruita fedelmente e la Los Angeles degli anni 40’ risulta viva e vitale, grazie anche all’oculato utilizzo di video e foto per renderla il più fedele possibile. Non solo la città sembra viva ma in giro potrete contare almeno un centinaio di passanti differenti

COLLEZIONABILI

I collezionabili di L.A. Noire sono moltissimi. Nella città ci saranno luoghi famosi da vedere e visitare. In questi luoghi si trovano dei distintivi e, a volte, delle pellicole da raccogliere. Ci saranno anche dei giornali da trovare ma non saranno solo un oggetto da prendere ma veri e propri filmati riguardanti una sub-storia che ci chiarirà sui casi che stiamo risolvendo o su quello che sta succedendo nella parte oscura di Los Angeles.

Rockstar promette scintille a tutti gli utenti di Gta-V. Con un recente Comunicato ha infatti annunciato l’introduzione di un nuovo mortale veicolo ed una nuova modalità.

La Morte viene dal cielo ed ha un nome: RM-10 BOMBUSHKA 

L’RM-10 Bombushka in tutto il suo distruttivo splendore

Se per voi la potenza di fuoco non è mai sufficiente, Rockstar ha ciò che serve per aiutarvi a cancellare dalla faccia della terra i vostri nemici: l’RM-10 Bombushka, il velivolo d’assalto per eccellenza. Dotato di sei posti a sedere e un arsenale sufficiente a spazzare via un piccolo villaggio, questo gigante farà di sicuro alzare qualche bandiera bianca tra le linee nemiche. Se torretta anteriore, posteriore e superiore per voi non sono abbastanza, potrete sempre potenziare il vostro Bombushka nell’officina dell’hangar per sganciare sui nemici qualche sorpresina in più (come bombe esplosive, a gas, incendiarie e a grappolo). RM-10 Bombushka è acquistabile da Warstock Cache & Carry.

Una nuova modalità.

Caccia a Bombushka, la nuova modalità

Ma Rockstar ha in serbo per voi anche un’altra novità. Contestualmente all’arrivo di RM-10 Bombushka, sarà introdotta anche una nuova mnodalità nella quale i giocatori potranno mettere alla prova le proprie abilità di piloti con Caccia al Bombushka. A sfidarsi saranno due squadre composte da un massimo di quattro giocatori. Una fazione si troverà a bordo del Bombushka, pesantemente armato, l’altra invece dovrà cercare di abbattere il bestione con uno sciame di elicotteri Buzzard d’assalto. Ad ogni round i ruoli saranno invertiti; vince la partita il team che sopravvive più a lungo a bordo del Bombushka. È molto simile al classico gioco del gatto col topo, solo che in questo caso il topo è un enorme bombardiere dotato di torrette calibro .50, mentre i gatti possono contare su elicotteri armati. Inoltre fino al 25 settembre sarà possibile ottenere  GTA$ e RP doppi giocando a Caccia al Bombushka. 

 

News ulteriori

Fino al 24 settembre sarà possibile aggiungere un tocco di creatività ai propri veicoli, livree e potenziamenti avranno infatti sconti incredibili:

  • Officina dell’hangar: 25% di sconto
  • Armi per velivoli: 25% di sconto
  • Livree: 25% di sconto (auto e velivoli)
  • Verniciature: 25% di sconto (auto e velivoli)
  • Motrici per Centro Operativo Mobile: 25% di sconto
  • Uffici: 25% di sconto

Ma sarà anche possibile farei un gran bel malloppo di GTA$ con la gara premium e la prova a tempo di questa settimana, disponibili fino al 25 settembre:

  • Gara stunt premium – “Scivolo acquatico” (solo per Blazer Aqua)
  • Prova a tempo – “Calafia Way”

 

Rockstar Games, ha annunciato l’attesissimo Red Dead Redemption 2, che verrà pubblicato in tutto il mondo nell’autunno del 2017 per PlayStation 4 e Xbox One.

Sviluppato dai creatori di Grand Theft Auto V e Red Dead Redemption, Red Dead Redemption 2 è un’avventura epica nel cuore di un’America dura e selvaggia. Il mondo di gioco, vasto ed evocativo, sarà anche l’ambientazione per un’esperienza multigiocatore online completamente nuova.
“Con Red Dead Redemption 2, il team sta lavorando duramente per realizzare la nostra visione di intrattenimento interattivo nel contesto di un’ambientazione viva e realistica”, dice Sam Houser, fondatore di Rockstar Games. “Speriamo di offrire ai giocatori un’esperienza indimenticabile, grazie alla conoscenza acquisita in anni di realizzazione di videogiochi.”

Che dire un annuncio che sicuramente era nell’aria dopo i numerosi indizi che erano giunti dai profili social della software house. Quindi è fatta uno dei giochi più attesi in assoluto finalmente annunciato. Noi non vediamo l’ora di metterci le mani e di potervi dare le nostre impressioni, quindi restate sulle nostre pagine per tutte le novità riguardanti Red Dead Redemption 2.

Guarda il trailer di Red Dead Redemption 2 alle 17:00 di giovedì 20 ottobre su www.rockstargames.com.

Non sapete cosa fare la sera di San Valentino? Siete stufi dei soliti locali traboccanti melense effusioni al lume di candela? Volete regalare al vostro partner qualcosa di meglio dei soliti fiori e stupirlo con un dono veramente inaspettato? I ragazzi di Rockstar Games hanno la soluzione adatta a voi! Da oggi è infatti disponibile per PC, Xbox one e PS4 il DLC “San Valentino” per GTA online contenente anche la modalità “finché morte non vi separi”.

DLC_SanValentino_GTA_1Questa particolare modalità di GTA Online è una geniale trovata degli studi Newyorchesi della multinazionale colosso dell’industria video-ludica, ed è contenuta nel DLC interamente dedicato alla festa degli innamorati disponibile da venerdì 12 febbraio su tutte le piattaforme.

Da quello che si conosce di questa peculiare modalità di gioco, pare che debbano sfidarsi quattro squadre composte ciascuna da due giocatori. E che debbano essere coinvolti in una lotta all’ultimo sangue nelle cinque location più romantiche dell’intero mondo di gioco di  GTA. Inutile dire che lo scopo del gioco è sterminare nel minor tempo possibile gli avversari e, essendo San Valentino il vero collante di tutto, le letali coppiette avranno bouns a stare vicini e malus a giocare ciascuno per conto proprio.GTA

Per ora questo è tutto quello che ci è dato sapere ma Rockstar ha fatto sapere che presto condividerà nuove, fantastiche informazioni sul DLC e sui suoi contenuti. Noi di  Geexmag aspettiamo con ansia, consapevoli che l’esperienza di GTA Online da domani non sarà più la stessa.