ASUS annuncia che da oggi fino al 20 settembre è attiva una promozione su tantissimi prodotti gaming con la formula del rimborso fino a 650 euro. La promozione copre una gamma vasta di prodotti ROG e ASUS, coinvolgendo praticamente TUTTE le linee di prodotto: Schede Madri, Schede Video, Periferiche, Monitor, Networking, Case, AIO Cooling.

L’ampiezza della gamma di prodotto e l’importo complessivo raggiungibile (di ben 650 euro) rendono questa promozione una opportunità imperdibile in un periodo quale il “Back To School”, includendo prodotti indirizzati al gaming e all’intrattenimento, ma utili anche per lo studio.

Schede Madri

All’interno della promozione sono incluse numerosissimi modelli di schede madri, tra cui la nuova line-up di motherboard con chipset Z490. Queste nuove schede Z490 uniscono velocità estrema e tecnologie all’avanguardia per sfruttare tutta la potenza dei processori Intel Core di decima generazione.

Schede Video

Per godere della miglior esperienza di gioco è possibile approfittare dell’ASUS Gaming Weeks per aggiornare la propria scheda video. Dalla ROG-STRIX-RX5700XT-O8G-GAMING alla DUAL-GTX1660-O6G-EVO, tantissime sono le proposte incluse nella promozione.

Periferiche, Monitor e Networking

Questa promozione permette di aggiornare da zero la propria postazione. All’interno dell’ASUS Gaming Weeks sono infatti incluse periferiche, monitor e networking per tutti i gusti. Il mastodontico ROG Swift PG65UQ si affianca a formati più tradizionali ma estremamente performanti come il velocissimo ROG Strix XG248Q a ben 240Hz, mentre le ROG Theta 7.1 aspettano solo di essere affiancate a soluzioni da sogno come il ROG Pugio II e la tastiera Strix Scope TKL.

Periferiche, Monitor e Networking

L’occasione è ghiotta per qualsiasi gamer, i prodotti inclusi sono davvero tanti, non mancano infatti neanche case o cooler, e con un cashback fino a 650 euro non si può esitare.

asus

Come funziona

  1. Acquista un prodotto ASUS idoneo tra il 31 agosto e il 20 settembre 2020 da uno dei partner selezionati;
  2. Inserisci le informazioni richieste nel modulo di registrazione tra il 14 settembre e il 4 ottobre 2020;
  3. Dopo una veloce verifica riceverai il tuo rimborso direttamente sul tuo conto bancario.

La promozione sarà valida dal 31 agosto al 20 settembre, e per saperne di più (con dati nel dettaglio per ogni singolo articolo) vi rimandiamo alla pagina relativa all’offerta sul sito ASUS: https://it.rog.gg/gamingweeks

Giocare è un fatto serio, e Razer lo sa bene. Ecco a voi Razer BlackWidow Tournament Edition V2.

 

 

Quando si cerca una tastiera, i fatttori di cui tenere conto sono molti e la vastissima scelta che il mercato propone non facilita certamente le cose. Spesso ci troviamo davanti a periferiche vendute e spacciate da “gaming” solo per la presenza di alcune caratteristiche estetiche particolari (forme, rgb etc.). Esistono poi alcuni brand specializzati esclusivamente nella creazione di materiale pensato e progettato esclusivamente per i gamers, e Razer è uno di questi. La tastiera Razer BlackWidow Tournament Edition V2 è forse la più corretta espressione di quanto detto sopra.

Confezione ed estetica

La tastiera ci arriva in un accattivante imballo in puro stile Razer, la finitura è opaca e i colori sono sempre verde e nero. Sul frontale troviamo un’immagine della tastiera con finitura lucida. Sul retro abbiamo alcune specifiche tecniche in particolare per quanto riguarda gli switch. Aprendo la confezione ci troveremo davanti alla tastiera ben imballata, sul lato basso è presente il poggia polsi ergonomico e il cavo usb in tessuto anti intreccio.

La tastiera si presenta compatta e il feed dei materiali è ottimo. La BlackWidow è una tastiera costruita pensando al gamer da tornei che ama portarsi le proprie periferiche. La costruzione è infatti solida e priva di qualsivoglia scricchiolio, il peso è leggermente elevato. Ovviamente la portabilità è tutto per una tastiera del genere, motivo che spiega l’assenza del tastierino numerico a lato. IL corpo della tastiera è piuttosto spesso e contribuisce a regalare unfeedback di solidità generale.

 

 

 

Una volta connessa la BlackWidow al PC, entra in funzione il sistema di illuminazione rgb, accattivante e completamente personalizzabile tramite il software di casa Razer Synapse.

 

Caratteristiche tecniche e performance

La Razer BlackWIdow Tournament Edition V2 ha in mente solo una cosa, gaming avanzato e con pochi compromessi. A bordo troviamo gli “yellow switch” di Razer, nuova proposta uscita proprio con la serie BlackWidow V2. Sono degli switch lineari, totalmente privi di click e anche piuttosto silenziosi. Il punto di attuazione è davvero bassissimo e risulta a soli 1.2mm, quasi il 40% più rapidi degli altri switch meccanici da gioco.

La velocità è davvero eccellente e il feed dei tasti permette un controllo quasi perfetto sia in gioco che in battitura. Come per gli altri switch di casa Razer, la garanzia si attesta sulle 80 milioni di battiture. Il sistema ITT (Istant Trigger Technology), garantisce una velocità e una reattività elevastissima. La tastiera è incredibilmente stabile e ferma sul posto, il peso e l’egregia distribuzione dei grip, mantengono la BlackWidow Tournament Edition V2 al suo posto, anche nelle sessioni più concitate.

 

 

 

Particolarmente comodo il morbido poggia polsi ergonomico che aiuta a rilassare le braccia e mantenere più controllo.

 

 

 

Conclusioni

 

In definitiva ci troviamo davanti a una tastiera priva di fronzoli e non cede spazio ai compromessi. L’ottima portabilità, unita a una resistenza da tank ne fanno uno strumento preziosi per i gamers giramondo a caccia di tornei. La reattività è eccellente e, sia in gioco che in battitura, rimarremo sempre stupiti dalla qualità e velocità che la BlackWidow TE V2 sa offrire. L’estetica minimalista e il sistema Chroma a 16,8 milioni di colori completano il quadro di un prodotto fatto e pensato per i videogiocatori .

  

Klim ci dice la sua in quanto a tastiere con Chroma, una tastiera a membrana economica e pensata per i videogiocatori.

L’associazione tastiera a membrana e gaming, non viene sempre vista di buon occhio, spesso le componenti meccaniche offrono migliori prestazioni e affidabilità. KLIM la pensa diversamente e propone al pubblico la CHROMA, una tastiera a membrana con colorazione RGB che strizza l’occhio ai “gamer on a budget”.

Packaging

La KLIM Chroma ci arriverà in una confezione priva di fronzoli e piuttosto semplice. Sul frontale avremo una bella immagine della periferica, mentre sul retro troveremo alcune specifiche. All’interno ci sono solo la tastiera imballata e le istruzioni, un po scarno il contenuto ma, visto il prezzo, va benissimo così.

 

Costruzione e caratteristiche

La tastiera è ben costruita e solida, le plastiche sono di media qualità ma esenti da cedimenti e scricchiolii di qualunque tipo. Per la KLIM Chroma i liquidi rovesciati non sono un problema (qualcuno ha detto tazza di caffè rovesciata dal cavo cuffie??), lo si intuisce dai fori nella parte inferiore che consentono ai liquidi di scivolare via dalla membrana senza causare alcun danno. All’accensione ci troviamo davanti alla illuminazione RGB a 4 colori, non personalizzabile ma comunque di pregio. I colori sono ben distribuiti e l’illuminazione è uniforme su tutti i tasti. Sul retro della tastiera troveremo uno switch che ci consentirà di spengere o accendere la retroilluminazione.

é presente il tastierino numerico, grandi assenti sono invece i tasti funzione ormai implementati in tutti le tastiere ed estremamente utili. Sopra il tastierino numerico sono collocati tre led che indicano lo stato del BLOC num e caps lock.

I tasti sono garantiti fino a ben 20.000.000 di battiture, KLIM ha grande fiducia nella resistenza delle sue periferiche e, per quanto abbiamo visto, ce l’abbiamo anche noi!

Come si comporta in (e fuori) game?

Secondo KLIM la Chroma è una delle migliori tastiere a membrana presenti sul mercato. è vero? Crediamo di si.

 

La rispsota di soli 2Ms e l’ottima funziona anti-ghosting ne fanno una tastiera davvero affidabile e in grado di competere con le tastiere meccaniche di fascia più bassa. In gioco non abbiamo avuto problemi di alcun tipo, con qualche piccola eccezione nei titoli FPS più frenetici. Le difficoltà in gioco sono, più che altro, una questione di abitudine. Il feeling fra tastiere meccaniche e a membrana e talmente vasto, da causare veri e proprio spaesamento in primo momento.

 

Ovviamente non avremo la possibilità di creare dei set appositi per determinati giochi (ad esempio MOBA) e altre funzioni “professionali”, il vero obiettivo di prodotti come la Chroma, è quello di fornire strumenti adeguati e performanti proposti a prezzi estremamente vantaggiosi.

Anche durante la normale battitura di testo, grazie all’ottimo feeling dei tasti, non abbiamo riscontrato alcun problema, battendo velocemente e con precisione.

Conclusioni e prezzo

La Chroma è davvero un’ottima tastiera che fa dell’affidabilità e della rapidità i suoi veri punti di forza, KLIM rinuncia a tutti i fronzoli (talvolta eccessivi) e ci propone una periferica solida, pratica e ottima nelle sessioni di gioco come nell’utilizzo di tutti i giorni. Il look è semplice e al tempo stesso accattivante, grazie anche alla illuminazione RGB a quattro colori. Peccato per l’assenza dei tasti funzione, avrebbero completato una tastiera ottima e in grado di rivaleggiare per davvero con alcune tastiere meccaniche.

 

 

SI d’accordo, ma tutto questo a che prezzo? Tenetevi forte, la KLIM Chroma è in vendita al prezzo di soli 24 euro!

potrete acquistare la Tastiera a questo link.

 

La Milano Games Week non è solo un’enorme polo attrattivo per i possessori console ma, come dice il nome, anche una fiera dedicata ai PC Gamer. Quest’anno erano presenti sullo showfloor: Intel, ASUS, Samsung, MSI, Hp ed AVM. In questo speciale analizzeremo i prodotti hardware presenti in fiera.

 

 

INTEL

Entranti in fiera si veniva direttamente attratti dallo stand Intel, posto all’entrata del padiglione 8. Da Intel erano esposti diversi sistemi custom assemblati da: VGinformatica, AKinformatica, Nexth.it, Acer, Corsaronero333 ed equipaggiati con tecnologia Intel d’ultima generazione. Proprio oggi scade l’embargo sulle CPU Intel di ultima generazione ed i relativi prodotti hardware dei partner basati su chipset Z370, per questo parleremo nello specifico della nuova famiglia di processori di ottava generazione.

 

I badge non saranno mai girati dal lato giusto…

 

Con la nuova generazione di processori Intel aumenta considerevolmente il numero di core delle proprie proposte hardware per il mercato main-stream. Ci troviamo dunque di fronte a core i3 quad-core e i5 ed i7 con ben 6 core a disposizione, una vera e propria rivoluzione per il segmento main-stream. Inoltre, come se non bastasse, l’IPC risulta ancora più veloce dell’attuale 7700K garantendo prestazioni superiori fino al 40% in più; a parità di clock per l’i7 8700K. Roberto Sannino, miglior overclocker Italiano, ci ha confermato di quanto queste CPU siano particolarmente propense all’overclock, raggiungendo facilmente frequenze operative oltre i 5GHz.

Se acquisterete un processore Intel i7 8700K abbinato alle nuove schede madri MSI con chipset Z370 sarà possibile raggiungere i 5.4GHz con un click da BIOS.

 

 

ASUS

ASUS, dal canto suo, proponeva un’enorme stand caratterizzato dalla altissima qualità dei prodotti hardware “Republic of Gamers” dedicati agli utenti più esigenti. Diverse le novità presenti tra cui l’ultimo notebook high-end ASUS ROG Zephyrus, caratterizzato da un design particolarmente elegante ed accattivante.

 

alcuni prodotti ASUS ROG

 

Lo Zephyrus è adatto sia ai professionisti che ai gamer più esigenti, essendo dotato di NVIDIA GTX 1080 e Intel core i7, offre prestazioni senza compromessi con soli 2kg di peso che gli conferiscono una portabilità senza precedenti. Il monitor da 15” è un 1080p da 120Hz che offre il massimo della fluidità per godere al massimo di videogiochi e applicativi.

 

Uno dei PC esposti da Drako.it presso ASUS

 

Al centro dell’area ROG spiccava la zona dedicata al modding, ascendente di questa fiera, ambiente caratterizzato dalle creazioni di: Drako.it, Daniel Twister Bolognesi e Tradeco modding.

 

In diretta dalla MGW 2k17…..una sfida all'ultima curva su Project CARS 2 tra Joshua Fidone e Donato Andrea Bianco

Pubblicato da Geexmag su Venerdì 29 settembre 2017

 

SAMSUNG

Samsung, forte dei suoi prodotti hardware di ultima generazione, ha fornito gran parte dei monitor presenti in fiera. Addirittura, in una zona dedicata a Project Cars 2, era possibile provare il C49HG90: il nuovo monitor curvo da 49” da ben 32:9, dotato di tecnologia QLED e pannello da 144Hz. Possiamo dirvi senza nessuna riserva che questi nuovi monitor sono, probabilmente, un must-have per i simulatori di guida e durante la nostra live con Project Cars 2 abbiamo percepito nettamente la differenza nell’utilizzare uno schermo simile rispetto ad un setup standard o a triplo monitor. Samsung continua dunque ad innovare le proprie soluzioni dedicate ai Gamer più esigenti proponendo prodotti di qualità pensati per diverse tipologie d’utilizzo. Tecnologie innovative come il Quantum Dot si stanno affermando sempre più e presto non potremo farne a meno.

 

alcune delle nuove schede madri MSI Z370

 

MSI

MSI era presente in diverse forme, anche grazie ad AKinformatica. Era presente, ad esempio, in una tappa del torneo TGL, True Gamers League, dedicato alle sale LAN di tutt’Italia e promosso da MSI. Diversi gli ospiti presenti in fiera che hanno orbitato presso gli stand di MSI ed HyperX tra cui Michela Del Genio aka Nisha che la domenica era presente ed in live dalle 10.00 alle 17.00.

La zona più ghiotta, allestita per l’occasione da AKinformatica, era senza giri di parole la zona LAN con più di 140 postazioni a sedere equipaggiate di sistemi Desktop e Notebook da Gaming targati MSI e muniti di monitor curvi forniti da Samsung. Qui era possibile giocare con gli amici, partecipare a tornei e in generale divertirsi giocando con sistemi di fascia alta.

 

 

HP

Hp con la sua linea OMEN ha dedicato uno spazio con HTC Vive alla realtà virtuale, dove era possibile vivere esperienze uniche alle prese con alieni e altri giochi pensati per la VR. In fiera erano presenti diversi sistemi pensati appositamente per Gaming tra i quali spiccavano i notebook targati OMEN equipaggiati di Intel Core i7 e NVIDIA GTX 1060 con pannelli a 1080p. Notebook dalle prestazioni eccellenti e dal prezzo contenuto. Diverse le configurazioni disponibili, aperte a tutte le tasche.

 

Hp OMEN X

 

Fritz!Box

I prodotti della serie Fritz!Box, capitanati dal nuovo 7590 dal design sobrio ed accattivante, spiccavano nella loro vetrina nello stand allestito da AVM. Il nuovo Fritz!Box 7590 racchiude il top dell’hardware networking e lo porta nelle nostre case, offrendo una marea di funzionalità tra cui la gestione in WiFi fino a quattro dispositivi su canali dedicati e la possibilità di configurare a piacimento un DDNS da poter poi utilizzare su altri dispositivi grazie all’account dedicato.

 

I migliori prodotti Fritz!Box tutti in un’unica vetrina!

 

Questa Games Week è stata una piacevole sorpresa per l’ambito tech dedicato ai videogiocatori e non ha deluso le nostre aspettative. Speriamo in una fiera ancora più ricca per l’anno prossimo.

Pochi giorni fa tramite comunicato stampa Microsoft ha annunciato per i primi mesi del 2017 l’arrivo di una “nuova ondata di creatività grazie ad un importante aggiornamento“. Per tutti i creativi stanno per essere rilasciati nuovi device, accessori e software per migliorare ulteriormente l’esperienza di Windows 10 Creators, grazie all’introduzione di Surface Studio, Surface Dial e un ancora più potente Surface Book.

Il perché di quest’ondata di nuove releases dedicate ai creativi è spiegata dallo stesso Ceo di Microsoft, Satya Nadella che dichiara “lo scopo di Microsoft è quello di permettere ad ogni persona ed ogni organizzazione del pianeta di fare di più. Con Windows 10, Microsoft Surface e lo strumento della Mixed Reality ci proponiamo di permettere ai creativi, grazie ai nuovi strumenti di collaborare ed esprimersi in nuove maniere“.

il nuovo Surface Studio
Surface Studio

Surface Studio trasforma la tua scrivania in un vero e proprio studio creativo.

Surface Studio  è un vero e proprio strumento di ultima generazione, capace di trasformarsi (a detta di Microsoft) in una vera e propria tela su cui poter creare in modi finora inimmaginabili. Lo schermo si propone di offrire fino al 63% di pixels (Microsoft parla di 13, 5 milioni di pixel) in più dei televisori 4k attualmente sul mercato, regalando all’utenza l’esperienza unica del 4.5k UHD, mentre il perno “Zero Gravity Hinge” permetterà allo schermo di adattarsi ad ogni fase dei processi creativi, riuscendo persino a raggiungere l’angolazione di 20°, la stessa angolazione utilizzata dalle tavolette grafiche.

A potenziare ulteriormente questo dispositivo sono presenti il processore di sesta generazione Intel Core e la GPU NVIDIA GeForce, che promettono una grafica immersiva permettendo dunque di utilizzare anche programmi professionali nella maniera più fluida possibile. Essendo (ovviamente) dotato di touchscreen Surface Studio può sfruttare dunque a meraviglia le potenzialità del nuovo accessorio di casa Microsoft : Surface Dial.

Al momento il prezzo di partenza di Surface Studio è fissato a 2,999 $, pre-ordinabile solamente negli States attraverso i Microsoft Stores, il sito MicrosofStore.com e BestBuy.com. Per gli acquisti fuori dagli U.S.A. sarà invece obbligatorio aspettare i primi mesi del 2017.

en-intl-pdp0-surface-campo-2wr-00001-f1-desktop
Surface Dial

Surface Dial una nuova spinta alla creatività.

Surface Dial è la nuova periferica di casa Microsoft concepita per permettere l’utilizzo di entrambe le mani sullo schermo e permettere così a chiunque di scoprire nuovi modi per sviluppare la propria creatività. Appoggiando Surface Dial direttamente sullo schermo si avrà infatti a disposizione un set di strumenti esclusivi per l’applicazione utilizzata: ad esempio se si utilizza un programma di disegno sarà possibile cambiare manualmente colore e dimensione del pennello digitale, senza dover staccare il pennino dallo schermo, creando la più immersiva esperienza di creazione digitale di contenuti. Numerosi partner di Microsoft (es. BlueBeam, Mental Canvas, e numerosi altri) stanno già provvedendo ad ottimizzare i loro programmi per sfruttare al meglio le possibilità offerte da Surface Dial.

Anche Dial al momento è preordinabile solamente in USA al prezzo di partenza di 99$ e sarà disponile a partire dal 10 novembre.

Surface Book con Performance Base
Surface Book con Performance Base

Un nuovo e più potente Surface Book 

Microsoft ha anche annunciato il lancio di tre nuovi modelli di Surface Book, dotati di processori Intel Core i7 di sesta generazione, Performing Base, e schede grafiche più di due volte superiori rispetto i modelli originari, mentre per tutti coloro preoccupati per il consumo della batteria, è stato assicurato che i nuovi Surface Book dureranno più di 16 ore in più.

Il prezzo di lancio dei nuovi laptop è di 2,399 $, al momento sono disponibili per il pre-order solamente in USA,Canada, Australia e Nuova Zelanda e saranno disponibili a partire dal 10 novembre.