Digital Extremes ha annunciato ufficialmente che la prossima espansione di Warframe, chiamata Deimos: Arcana, arriverà per gli utenti PC nel corso di questa settimana. Questo nuovo contenuto va ad espandere ciò che è stato introdotto precedentemente nel corso di quest’anno con Il Cuore di Deimo con nuove armi, nuovi nemici e un nuovo Mech. Avremo infatti la possibilità di tornare sulle flagellate terrre del Cambion Drift per combattere ancora una volta contro gli infested per accumulare reputazione degli Entrati e Necraloid per costruire nuove armi come una nuova pistola a raggio, dei nunchaku, un nuovo arco, ma anche nuove tipologie di Kit Gun, Arcanes, Augment e tanto altro.

warframe deimos arcana

A tutto ciò va a sommarsi la possibilità di costruire un nuovo Necramech chiamato Bonewidow e incentrato soprattutto sull’uso a distanze ravvicinate grazie all’utilizzo di una spada e un pesante scudo. Il Bonewidow ci aiuterà non soltanto a contrastare le nuove tipologie di nemici presenti nel Cambion Drift, ma anche ad affrontare le nuove taglie che ci porteranno in nuovi livelli sotterranei; in superficie potremo invece dedicarci alle nuove aggiunte in termini di pesca e caccia. Ultimo, ma non per importanza, i fan del Warframe Gara potranno acquistare dal mercato la sua nuova skin deluxe esclusiva, la Kaleida, oppure valutare l’acquisto della collection contenente anche una nuova Syandana e una Skin per spadoni.

warframe deimos arcana

Deimos: Arcana giungerà dunque per gli utenti PC di Warframe nel corso di questo finesettimana, mentre gli utenti PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X/S e Nintendo Switch dovranno ancora attendere un po’. Nel caso vogliate approfondire tutti i contenuti che saranno introdotti con questo prossimo aggiornamento vi rimandiamo alla pagina ufficiale di questo vasto free to play a questo link.

In seguito a qualche leak Wukong Prime ha fatto ufficialmente la sua comparsa durante il Tennocon di quest’anno, e con esso due nuove armi Prime: lo Zhuge e i Ninkondi. Secondo l’ordine cronologico di uscita dei Warframe prima di Wukong avremmo dovuto vedere Atlas nella sua versione Prime; questo cambio potrebbe essere dovuto, con tutta probabilità, ad un rework programmato per Atlas mentre quello di Wukong ha già visto la luce da qualche settimana. A seguito di questo rework Wukong è diventato, a nostro avviso, molto più interessante e divertente da utilizzare sotto diversi aspetti. Le abilità di questo Warframe sono infatti diventate:

  1. Celestial Twin: Wukong crea un gemello in grado di combattere al suo fianco ed utilizzando l’arma corpo a corpo nel caso in cui utilizzeremo un’arma da fuoco e viceversa se decideremo di utilizzare l’arma a distanza ravvicinata. Riutilizzando l’abilità il gemello attaccherà il nemico puntato infliggendo danni maggiori.
  2. Cloud Walker: Evapora in una nube e vola attraverso il campo di battaglia stordendo i nemici con cui entra in contatto e nel contempo ricarica la sua salute.
  3. Defy: Wukong (ed il suo gemello) diventano temporaneamente immortali ed attirano il fuoco nemico. Tutto il danno subito sarà accumulato e convertito in un singolo attacco con la sua Staff; in base al danno subito riceverà un bonus all’armatura (massimo 1500).
  4. Primal Fury: Evoca il bastone di Wukong (Iron Staff) e scatena la sua furia.

Warframe

Il rework ha subito alcune critiche principalmente per le modifiche all’abilità che aveva reso noto questo Warframe per essere pressochè immortale, ovvero Defy. Al suo posto, però, Wukong ha “imparato” cinque tecniche per l’immortalità; queste vanno ad attivarsi ogni volta che subisce danni fatali e garantiscono due secondi di invulnerabilità, recupero del 50% della salute ed un bonus aggiuntivo. Queste tecniche al momento dell’attivazione verranno selezionate in maniera del tutto casuale e per un massimo di tre volte per missione. le abilità sono le seguenti:

  • Primal Forces: 300% di danno elementale aggiuntivo per 60 secondi.
  • Heavenly Cloak: invisibilità per 30 secondi (non viene interrotta con gli attacchi).
  • Cosmic Armour: invulnerabilità per 30 secondi (viene disattivata automaticamente qualora decidessimo di uscire con l’operatore).
  • Monkey Luck: Bottino extra per 60 secondi.
  • Sly Alchemy: Le sfere di energia e salute sono quattro volte più efficaci per 60 secondi.

Rispetto alla sua versione base Wukong Prime presenta una quantità massima di scudi maggiore (125/375 rispetto ai vecchi 100/300), un’armatura lievemente aumentata (da 250 a 275), così come per l’energia (che passa da 120/180 a 130/195) e la velocità di corsa aumentata di 0.5 punti. Ultimo ma non per importanza una polarità Madurai aggiuntiva! Qui di seguito potrete trovare una build efficace sia per questo nuovo Warframe, sia per la sua arma distintiva, l’Iron Staff (in particolare è per quest’ultima che sarà necessario spendere più Forma in assoluto!):

Passiamo adesso a parlare dello Zhuge Prime, una balestra automatica con un’ottima ed innata probabilità critica e di effetto. In aggiunta a statistiche di base di tutto rispetto quest’arma è dotata di dardi esplosivi in grado di infliggere un buon quantitativo di danno (e di effetto) anche ad area! Purtroppo però lo Zhuge presenta due difetti più o meno gravi. Per prima cosa abbiamo una velocità di ricarica abbastanza bassa (ben 3 secondi) che, nonostante sia “compensata” da un caricatore da 30 colpi in alcune circostanze può farsi sentire. Il difetto più grosso, però, risiede proprio nei dardi esplosivi di questa balestra poichè l’esplosione potrà danneggiarci non poco. Comunque abbiamo trovato più efficace questa build (con l’eventuale possibilità di sostituire Argon Scope con Vigilante Armaments), la quale necessita di una sola Forma:

Zhuge Prime

I Ninkondi Prime sono stati la sorpresa più inaspettata dell’intero Prime Access; si tratta infatti di due Nunchaku dotati di un’innato danno elettrico e dall’alta probabilità effetto e discreta probabilità critico. Il danno di base ad un primo sguardo potrebbe far pensare ad un’arma non in grado di infliggere alte quantità di danni, ma in realtà è l’esatto opposto. Grazie, infatti, ad una “Stance” in grado di colpire rapidamente più volte uno stesso nemico e grazie all’aiuto di Condition Overload il danno inflitto arriva a numeri assolutamente esorbitanti (specialmente nel caso in cui abbiate una Riven). La build che abbiamo utilizzato con maggior successo è la seguente (bastano appena un paio di Forma):

Ninkondi Prime

Assieme al classico pacchetto del Prime Access caratterizzato dalla presenza del nuovo Warframe e delle armi Prime (oltre che glifi e platini), troviamo un pacchetto di Accessori Prime di tutto rispetto! Oltre ai Booster per crediti ed affinità, ed un Kit iniziale Kubrow abbiamo innanzitutto troviamo l’esclusiva Syandana Jindou Prime in grado di adattarsi bene a molti personaggi, inoltre un’esclusiva skin e set di armatura per i vostri Kubrow in grado di farli diventare delle vere e proprie macchine Orokin ed infine abbiamo l’Ephemera Corposant Prime, caratterizzata da particellari che orbiteranno continuamente attorno al vostro Warframe.

Warframe

Il publisher Gamigo AG, già conosciuto nel comparto del mobile gaming, ha annunciato per il 2018 lo sbarco nel mercato occidentale di un nuovo fps dal grande potenziale: Ironsight, sviluppato da Wiple Games.

Ironsight sarà ambientato nel 2025 e avrà come fulcro la lotta per le ultime risorse naturali rimaste sulla Terra. Al centro di una cruenta lotta per il potere ci saranno due due fazioni rivali: le Forze Nord Atlantiche (NAF) e la Network for Enterprise Development (EDEN).

Una delle mappe di gioco

Il team di sviluppo, Wiple Games, si propone di regalare ai giocatori una spettacolare e realistica esperienza di gioco in cui il lavoro di squadra e le tattiche saranno fondamentali. Al momento è previsto il rilascio di circa 20 diverse mappe, in cui le diverse squadre di  giocatori potranno affrontarsi in diverse modalità, quali “Search & Destroy”, “Team Deathmatch” e “Domination”. Nella modalità coop, i giocatori potranno invece scegliere tra le modalità “Last Man Standing” e “Team Deathmatch” per affinare le proprie abilità allenandosi affrontando i wiles dell’IA.

Nei turni a tempo limitato potranno anche essere utilizzati droni e Mecha controllabili. L’uso strategico delle bombe napalm e delle granate EMP offriranno costantemente nuove situazioni di combattimento che richiederanno un grande impegno da entrambe le parti. L’ambiente quasi completamente distruttibile e numerose opportunità di interazione renderanno l’esperienza di gioco estremamente dinamica.

Vi proponiamo un breve riassunto di quelle che saranno le caratteristiche di gioco più interessanti:

  • Mappe di gioco dinamiche: sono previste oltre 20 zone di combattimento uniche. Scopri un terreno estremamente diversificato, con elementi interattivi, percorsi distrutti e zone con condizioni climatiche ed effetti diversi.
  • Armi ad alta tecnologia ed estremamente personalizzabili: oltre 100 armi personalizzabili tra armi ad alta tecnologia, fucili da cecchino, shotguns, fucili d’assalto, SMG e altre ancora
  • Utilizzo strategico dei droni, granate napalm o EMP

Al momento è possibile registrarsi per la beta qui, ulteriori notizie dovrebbero essere rilasciate a Novembre 2017.

[embedyt] https://www.youtube.com/watch?v=ZT_DXxD91eg[/embedyt]

Abbiamo avuto modo di testare la versione Alpha di Insidia, un nuovissimo indie strategico a turni tutto italiano che, appena uscito, si è dimostrato più che promettente.

Sviluppato dal giovanissimo team italiano Bad Seed, Insidia fin dal tutorial si è rivelato un titolo più che degno dell’attenzione dei giocatori. La nostra attenzione si è posata anche sul comparto grafico, che sfrutta al meglio il motore Unity, e che  riesce anche a rappresentare più che egregiamente l’ambientazione post-apocalittica in cui Insidia è ambientato.

La fase di selezione della squadra

Il particolare gameplay di Insidia si propone come una fusione di League of Legends e X-Com, con turni simultanei e numerosissime possibili combo tra le varie abilità dei propri eroi. I giocatori avranno infatti a disposizione una squadra di 4 eroi (da scegliere con molta cautela tra i numerosi a disposizione), ognuno dei quali dotato di abilità sia passive che attive. L’arena di gioco è composta dalle due basi (al cui interno si trovano 3 generatori), una per ciascun giocatore, oltre che dal punto di controllo centrale. Il giocatore che riuscirà ad ottenere il controllo di questo punto, riceverà conseguentemente, l’appoggio di un cannone che andrà a colpire uno dei generatori presenti nella base nemica, che sarà resa quindi vulnerabile al sabotaggio. Il giocatore che per primo riesce a sabotare l’intera base nemica vince la partita. Sarà quindi fondamentale ponderare le proprie mosse fin dalla scelta dei propri eroi.

il campo di gioco

Tra le ulteriori caratteristiche di Insidia, disponibili già dalla fase di Beta, vi sono la possibilità di personalizzare ciascun eroe, oltre che potenziarlo. Sarà infatti possibile aumentare le statistiche dei propri eroi grazie all’esperienza accumulata durante i propri match.

Il gioco, rilasciato giusto oggi (7 settembre 2017, ndr), è ancora in fase di beta e potrà sicuramente subire alcuni cambiamenti, e quindi (probabilmente) miglioramenti.Attualmente è possibile registrarsi per la Beta qui .Disponibile gratuitamente su Steam è sicuramente consigliato per quei giocatori alla ricerca di uno strategico in tempo reale che possa essere innovativo e competitivo. Il nostro unico dubbio riguarda il futuro di questo gioco, speriamo infatti che in futuro non prenda una deriva Pay-to-win.

[embedyt] https://www.youtube.com/watch?v=Vwt8oSKq6zg[/embedyt]