I videogiochi si fanno promotori del benessere fisico e dell’attività sportiva durante la Settimana europea dello sport, grazie al sostegno di Mkers. L’iniziativa ha totalizzato oltre 2 milioni e mezzo di visualizzazioni su TikTok, con più di 400 mila utenti raggiunti su Instagram

La locandina dell’evento europeo che ha visto lo sbarco degli eSport nel palinsesto del 2020.

La settimana europea dello sport

Si è appena conclusa la Settimana europea dello sport, lanciata per la prima volta nel 2015 dall’Unione Europea e promossa dalla Presidenza del Consiglio dei ministri: Dipartimento per lo sport e Sport e Salute. Dopo cinque edizioni di successo, per la prima volta gli eSport entrano a far parte dell’iniziativa grazie al prezioso supporto di Mkers, la più importante realtà italiana dedicata al mondo del gaming competitivo con investitori principali l’ex calciatore della nazionale e della Roma Daniele De Rossi e l’attuale centrocampista del Paris Saint-Germain Alessandro Florenzi. Tenutosi dal 23 al 30 settembre, l’evento ha prodotto numerose attività sul territorio con un cruciale obiettivo: promuovere il benessere fisico e mentale e lo stile di vita sano e attivo. Per fare ciò, Mkers, unico team del settore eSport ad aver partecipato al progetto, ha coinvolto grandi personalità del web e del mondo competitivo, per cercare di sensibilizzare il pubblico sulla rilevanza dell’attività fisica e della cultura dello sport. L’unione inscindibile tra preparazione fisica, mentale e sportiva con il mondo degli eSport, infatti, è un connubio di vitale importanza, in quanto – anche nel gaming competitivo, così come nella tradizionale attività sportiva – l’allenamento e il perfezionamento delle proprie qualità è una prerogativa inderogabile, fondamentale per ottenere prestazioni di qualità.

Il logo di Mkers, il team italiano che ha partecipato al debutto degli eSports all’evento europeo.

Il ruolo chiave del team

Per riuscire a far emergere in maniera evidente il ruolo salvifico dell’attività motoria nella vita di tutti i giorni è stato richiesto il contributo di star di YouTube come Sodin e Joseph The Gamer, campioni del gaming competitivo del calibro di Daniele “Principe” Paolucci e Manuel “Sloppy” Malfer e noti tiktoker quali Cecilia Cantanaro, Valeria Vedovatti e i Q4 (talent, quest’ultimi, gestiti da One Shot Agency). Gli influencer – vivendo i principi cardine del progetto sulla propria pelle – hanno aiutato a far comprendere come lo sport possa migliorare sensibilmente lo stile di vita condotto da un individuo. Anche il celebre centrocampista del Paris Saint-Germain, Alessandro Florenzi, ha partecipato all’iniziativa, promuovendo i valori dello sport e dell’attività fisica. La Settimana europea dello sport, grazie all’eccezionale supporto ottenuto da tutti i partecipanti, ha avuto ottimi riscontri sui canali social più rilevanti, sbarcando per la prima volta anche su Twitch e Tik Tok, le piattaforme più in voga del momento. Sotto l’hashtag #BeActive, infatti, i fruitori hanno postato i propri contenuti, concepiti per evidenziare il loro legame con lo sport e l’attività fisica. Tik Tok ha superato le 2 milioni e mezzo di visualizzazioni in appena sette giorni, Instagram ha raggiunto più di 400 mila profili, mentre gli utenti hanno generato 400 video tra Twitch e Tik Tok, dimostrandosi estremamente coinvolti nell’attività.

Lo studio di sviluppo Psyonix ha da poco annunciato che l’aggiornamento “Esport Shop” di Rocket League Sara disponibile a partire dal 16 Aprile su tutte le piattaforme.

L’aggiornamento “Esport Shop” di Rocket League conterrà:

  • Lo shop Esports: un nuovo negozio all’interno del gioco che venderà diversi oggetti rappresentativi dei vari team Esport di Rocket League. Ulteriori informazioni sui partner ed oggetti saranno divulgate durante la prossima settimana.
  • Rocket Pass 3 ed Il sistema di sfide: Il pass 3 sarà disponibile dal 17 e conterrà questo nuovo sistema di sfide per il quale si avranno ulteriori informazioni dalla prossima settimana. 
  • Replay FX: un nuovo toolset che vi consentirà di effettuare editing sui replay dei match, così da modificare profondità di campo, modificare lo sfondo, colori e tanto altro!
  • Supporto HDR

Restiamo in attesa di ulteriori novità riguardo a questo interessante aggiornamento in arrivo!

Ubisoft ha annunciato che una selezione delle sedici migliori squadre al mondo della Pro League di Tom Clancy’s Rainbow Six Siege si sfideranno nell’edizione 2018 del Six Invitational. Quest’anno, il Six Invitational celebra l’anniversario dell’uscita di Rainbow Six, riunendo appassionati, giocatori professionisti, sviluppatori e streamer da ogni angolo del globo.

Il Six Invitational 2018 si svolgerà dal 13 al 18 febbraio a Montreal, dove verranno svelati  alcuni importanti contenuti in arrivo nei prossimi mesi, dando vita al maggior evento eSport mai organizzato per il gioco. L’evento includerà sedici squadre, rappresentanti tutte le quattro regioni della Pro League, che gareggeranno per un montepremi di 500.000 $, portando il totale fra tutti i tornei ufficiali dell’Anno 2 a 1.250.000 $.

Fra le squadre partecipanti figurano alcuni nomi nuovi ma piuttosto conosciuti tra gli appassionati di eSport.  La prima squadra di “nuovi arrivati” è Team Liquid, che ha ingaggiato il MOPA Team brasiliano, composto da esperti giocatori della Pro League. Sempre in Brasile, FaZe Clan ha acquisito il gruppo in precedenza noto come Team FONTT, famoso per il proprio stile di gioco veloce e divertente. Ultimo ma non certo meno importante è il team Counter Logic Gaming, che ha acquisito il gruppo nord americano degli Elevate, vincitore del Six Invitational 2017 su Xbox One. Nel corso dello scorso anno, il team è riuscito a passare con successo da Xbox One a PC.

Il Six Invitational 2018 si terrà al TOHU Montreal dal 13 al 18 febbraio e ha già ottenuto il tutto esaurito da settimane, con fan che arriveranno da tutto il mondo per riunirsi a Montreal. Il programma della manifestazione sarà così suddiviso:

– 13-15 febbraio: Fase a gironi

– 16 febbraio: Quarti di finale

– 17 febbraio: Semifinali

– 18 febbraio: Finalissima

Oltre all’intensa competizione principale, il Six Invitational ospiterà anche due sfide aggiuntive e originali, con un Showmatch che si terrà sabato 17 febbraio, e un Match All-Star prima della finalissima di domenica 18febbraio.

Il Six Invitational 2018 sarà anche l’occasione perfetta per altri annunci sia sugli aggiornamenti dell’Anno 3 di Tom Clancy’s Rainbow Six Siege, tra cui l’evento Outbreak e Operazione Chimera, sia sulla scena eSport generale di Tom Clancy’s Rainbow Six, grazie a conferenze dedicate.

Dopo l’anticipazione al Xmas Comics & Games di TorinO, MSI annuncia di aver stretto una nuova partnership con Team Forge, protagonista dell’esport italiano, sopratutto  scena competitiva di League of Legends, per supportare ulteriormente la crescita del gaming professionistico anche nel nostro paese.
Dopo il debutto in anteprima avvenuto in occasione del “Xmas Comics & Games” a Torino lo scorso week-end, in cui Team Forge si è presentato per la prima volta con il logo MSI in bella mostra sulla T-Shirt ufficiale della squadra, la partnership tra le due realtà di spicco nel settore del gaming e dell’esport si andrà a sviluppare con numerose iniziative nel corso del prossimo anno.Il Team Forge è stato il primo in Italia a organizzarsi sul modello delle gaming house, con giocatori e staff che vivono e si allenano insieme all’interno della stessa casa, che è situata in Sardegna e che è stata appositamente adibita e attrezzata allo scopo. Grazie anche alla gestione manageriale di alto livello, la Squadra ha saputo affermarsi rapidamente anche sulla scena internazionale.

In virtù di questa nuova partnership, i ragazzi di Team Forge potranno innanzitutto avvalersi delle soluzioni tecnologiche firmate MSI, tra cui computer desktop, monitor, laptop e componenti per PC, tutti progettati per assicurare le più elevate prestazioni anche nell’ambito del gaming professionistico.

Oltre a ciò, la collaborazione tra Team Forge e MSI si articolerà nel corso del 2018 in diverse attività a favore della diffusione e della crescita dell’esport nel nostro Paese, con un coinvolgimento della squadra con un ruolo educativo e di consulenza nei confronti dei frequentatori delle numerose sale LAN sul territorio italiano targate MSI e con diverse iniziative finalizzate a premiare i talenti più promettenti e accompagnarli verso il gaming professionistico.

“Siamo davvero soddisfatti dell’ingresso di Team Forge nel nutrito numero di partner con cui intendiamo dare la necessaria spinta all’esport italiano. Questo accordo non è altro che una nuova pietra miliare in un percorso già tracciato, che ci vede da tempo tra le aziende più attive in Italia in questo ambito con numerose iniziative, tra cui il coinvolgimento in oltre trenta sale LAN, frequentate ogni giorno da schiere di ragazzi che si incontrano e giocano insieme in un ambiente positivo e stimolante.”, ha affermato Gianpaolo Catania, Marketing Manager, MSI Italy, che ha concluso “Team Forge è la dimostrazione di come si possa già oggi intraprendere una carriera nel gaming professionistico ad altissimo livello anche nel nostro paese, al punto da attrarre nella loro gaming house anche giocatori stranieri, e vorremmo che potesse rappresentare un esempio virtuoso per i ragazzi che frequentano le nostre sale LAN e, in generale, per i gamer più talentuosi.”

Alessandro Sesani, General Esport Manager del Team Forge, ha commentato: “Crediamo che il supporto di MSI avrà un impatto molto positivo sulla nostra squadra e che non potrà che portare soddisfazioni reciproche. Tra le importanti sfide che ci aspettano il prossimo anno vanta un posto d’onore anche quella che ci siamo prefissati congiuntamente con MSI: lavorare insieme, con diverse iniziative sul territorio, per dare un forte impulso all’esport in Italia, con l’obiettivo di ridurre l’ampio gap che oggi ci separa in questo ambito da molti altri paesi europei.”

In questa settima edizione della #MGW era presente anche HP, che ha mostrato al pubblico presente in fiera i prodotti della sua gamma OMEN: il nuovo brand dedicato esclusivamente al gaming.

Allo stand OMEN è stato dunque possibile vedere dal vivo l’intera gamma di prodotti HP per il gaming tra cui, per la prima volta in Italia, il nuovo OMEN X by HP Compact Desktop con il suo zaino VR, un pc desktop completo –  dotato di scheda grafica NVIDIA GeForce GTX 1080 con overclock di serie, CPU Intel Core i7 e di tecnologie avanzate per la gestione termica ed elettrica dell’oc della CPU – in grado di essere trasportato con semplicità ma anche di trovare posto sulla scrivania degli appassionati di videogiochi. OMEN X sarà dunque un sistema adattabile, ideale per gli appassionati di videogiochi, eSport e VR.

 

La gamma OMEN nasce per offrire agli appassionati di videogiochi prodotti che rispondano a tutte le esigenze, insieme ad accessori interessanti e performanti che  sfruttano al meglio la tecnologia HP. Tutto questo perché “L’innovazione HP nasce sempre con l’obiettivo di offrire esperienze straordinarie. Oggi il portafoglio HP comprende prodotti per il gaming in grado di rispondere a tutte le esigenze degli appassionati grazie a notebook, desktop tradizionali o più innovativi, anche nei form factor, monitor e altri accessori come mouse, tastiere e cuffie”, come dichiarato da Tino Canegrati, Amministratore Delegato di HP Italy. “Oggi e nel futuro puntiamo su performance, innovazione e design quali fattori distintivi ed elementi chiave dei nostri prodotti, per avere i gamer sempre al centro della scena”.

Il nuovo Zaino accessorio di grande utilità per poter portare sempre con se il proprio Omen

L’impegno di HP in questo settore si estende anche a iniziative e collaborazioni importanti. Ad aprile 2017 HP aveva già annunciato la collaborazione con una delle giocatrici più celebri al mondo di Counter-Strike – Global Offensive: Julia “Juliano” Kiran. A livello internazionale, OMEN by HP è inoltre Official Partner della Overwatch World Cup. Alla #MGW2017  OMEN by HP è stato Official Partner della Redbull Factions.

La varietà di prodotti Omen è destinata a soddisfare ogni esigenza e comprende:

  • Il notebook OMEN 15″ “Pirate”, entry level della gamma, pensato per offrire un prodotto di alto profilo non solo per i gamer ma anche per coloro che hanno necessità di elevate prestazioni in mobilità al giusto rapporto qualità/prezzo.

Laptop Omen 15″ Pirate

  • L’HP OMEN 17″ “Marlyn”, flagship per quanto riguarda il comparto notebook, un diciassette pollici che punta tutto sui muscoli e sulla forza delle schede grafiche Nvidia e dei processori Intel di ultima generazione. Sicuramente non adatto a tutte le tasche, ma in grado di soddisfare l’utente più esigente.

Laptop Omen 17″ Marlyn

  • HP OMEN X: progettato pensando agli appassionati di overclock, si tratta di una macchina estremamente personalizzabile. Schede grafiche di livello desktop, tastiera meccanica, processori high-end e una serie di moduli opzionali di memoria che supportano la tecnologia Intel XMP  per l’overclock della RAM permettono di affrontare le più intense sessioni di gaming anche dei titoli tripla A senza problemi. La chicca finale è la presenza di un pannello trasparente per facilitare gli upgrade e consentire di ammirarne l’interno.

Omen X by HP

Di seguito vi proponiamo alcune foto dello stand Omen che abbiamo scattato durante questa Milan Games Week:

[Best_Wordpress_Gallery id=”1″ gal_title=”Omen”]