CD Projekt Red ha rilasciato una nuova patch hotfix per Cyberpunk 2077, che cerca di correggere alcuni dei glitch più degni di nota che compaiono durante le missioni della campagna principale all’inizio del gioco.

L’hotfix è attualmente disponibile solo per le versioni Xbox One e PS4 del gioco, quest’ultima nemmeno più acquistabile dal PlayStation Store. Secondo CD Projekt Red, la versione PC di Cyberpunk 2077 riceverà presto questo hotfix, anche se non è stato dichiarato precisamente quando.

Anche se non sembra esserci nulla di così significativo come le modifiche per ridurre il rischio di epilessia apportate nell’hotfix 1.04 della scorsa settimana, si spera che questo nuovo aggiornamento renderà quello che è stato un gioco molto buggato con alcuni problemi in meno.

Tra le novità della patch troviamo la risoluzione di bug di molte missioni, come ad esempio alcune del prologo, le chiamate e i messaggi dei personaggi non vengono più bloccati in certi punti della storia, il viaggio veloce prima di certi punti nelle missioni non crea problemi ai progressi e molto altro ancora.

In termini di grafica e UI, dovrebbero apparire meno personaggi in T-Pose, e dopo la braindance non puoi più rimanere bloccato senza la tua testa nella prospettiva in terza persona. Questo aggiornamento dovrebbe, infine, apportare miglioramenti alle versioni console.

Cyberpunk 2077 è disponibile su PC, PS4, Xbox One e Google Stadia.

Dopo la recente uscita del nuovo Cyberpunk 2077 compare un inaspettato crossover con Death Stranding con numerose novità nell’ultimo titolo di Hideo Kojima. Questo probabilmente come parte di un accordo nato tra i due sviluppatori che ha visto Hideo Kojima in persona fare la sua comparsa nell’ultimo titolo di CD Projekt RED con una sorta di cameo. In questo caso però parliamo di un vero e proprio evento che andrà ad unire questi due mondi, in esclusiva per gli utenti PC, permettendo ai giocatori di intraprendere nuove missioni e ottenere nuovi oggetti unici.

death stranding cyberpunk

Ci sarà infatti la partecipazione di diversi personaggi e della lore dal mondo di Cyberpunk 2077, nella versione di gioco 1.05 di Death Stranding, ma anche:

  • Moto a tre ruote a tema Cyberpunk 2077;
  • “Braccio Johnny” realizzato sul modello del braccio robotico di Johnny Silverhand, che può essere equipaggiato ed utilizzato in game; 
  • Nuovi ologrammi, tra cui l’ologramma di un veicolo volante “Trauma Team” per alcune costruzioni;
  • Svariati oggetti estetici, tra cui gli occhiali di Johnny Silverhand.

In aggiunta questo crossover introduce anche una nuova funzione di Hacking che permette a Sam Bridges di mirare ai macchinari nemici e applicare effetti di stato negativi. I giocatori possono ora bloccare l’attivazione dei sensori dei Muli per un periodo di tempo limitato, stordire gli Odradeks nemici e anche mandare in cortocircuito l’elettronica dei veicoli dei Muli, per bloccarne i movimenti. In conclusione, per celebrare questo nuovo evento, Death Stranding sarà acquistabile con uno sconto del 50% su PC (tramite Humble Bundle, Steam e Epic Store).

Sarà possibile ottenere il rimborso digitale per il gioco su old gen

Cyberpunk 2077

Stamatttina CD Projekt Red tramite le pagine social ufficiali di Cyberpunk 2077, ha lasciato un messaggio di scuse a tutti i giocatori che stanno avendo problemi con il gioco, in particolare quelli che hanno acquistato il gioco su old gen.

Scusandosi del fatto che la maggiorparte dei trailer e video di gameplay non erano registrati su PlayStation 4 e Xbox One, quindi non facendo sapere effettivamente lo stato del gioco su tali console non dando la “scelta” ai giocatori se conveniva prendere il gioco lì o no.

Inoltre promettono di nuove patch in arrivo, di cui due grandi a Gennaio e Febbraio, che non solo miglioreranno il gioco per tutte le versioni, ma in particolare per i giocatori su old gen, rendendo la loro esperienza più simile possibilera quelli su next gen.

Infine confermano che nel caso non si è soddisfatti del gioco si potrà richiedere il rimborso anche in digitale attraverso il sistema di rimborso PSN e Xbox.

Qui di seguito il messaggio completo in italiano preso dalla pagina ufficiale Facebook di CyberPunk 2077:

Post Facebook CD Projekt

CD PROJEKT RED ha pubblicato un nuovissimo spot di Cyberpunk 2077 con Keanu Reeves, che interpreta Johnny Silverhand, personaggio chiave all’interno della trama. Vediamo insieme gli aggiornamenti.

Cyberpunk 2077 ha un nuovo trailer

copertina cyberpunk 2077
Nuovo trailer per uno dei titoli più attesi del 2020.

Il video promozionale è stato trasmesso durante la prima partita delle finali NBA di quest’anno tra Los Angeles Lakers e Miami Heat. Nello spot, Keanu Reeves invita i giocatori a unirsi a lui, Johnny Silverhand, nella sua avventura a Night City, luogo chiave all’interno dell’universo Cyberpunk ed epicentro delle avventure che andranno a prendere vita nel gioco di ruolo di punta della casa produttrice polacca CD PROJEKT RED, divenuta ormai uno dei capisaldi della produzione di RPG in Europa e nel mondo.

Il titolo sarà disponibile ovunque

Cyberpunk 2077 uscirà il 19 novembre 2020 per PC, Xbox One e PlayStation 4, con la versione per Google Stadia che verrà lanciata più tardi lo stesso anno, in data ancora da definire. Il gioco sarà godibile anche su console Xbox Series X e PlayStation 5, quando disponibili. In un secondo momento, verosimilmente entro metà del 2021, un aggiornamento gratuito a Cyberpunk 2077 sarà disponibile rispettivamente per i possessori delle versioni Xbox One e PlayStation 4, in modo da rendere possibile l’esperienza di gioco anche ai possessori di PS5 e e Xbox One X.

Nonostante la crescita esponenziale del mercato console ed il progressivo cambiamento (sigh!) delle strategie di sviluppo di molte case produttrici per farvi fronte. Arriva da CD Projekt RED una ferma smentita alle voci che vogliono in crisi il settore dei videogiochi per Personal Computer.

In una recente intervista, rilasciata allo YouTuber Maciej Pius, il CEO di CD Projekt RED Marcin Iwinski ha riconosciuto che non vi è dubbio alcuno sulla predominanza del mercato PC su quello Xbox One o PlayStation 4 per quanto attiene alle vendite di “The Witcher”.

The Witcher_DICEQueste le sue parole:”Il mercato PC va ancora forte. La maggior parte delle vendite di The Witcher arriva dai Personal Computer, ma anche le console hanno fatto bene“.

Iwinski, quindi, ha implicitamente confermato i dati rilasciati negli scorsi mesi da CD Projekt RED, in cui si evidenziava come “The Witcher 3:Wild Hunt” avesse venduto, solamente su PC, ben il 30% delle copie totali mentre PlayStation 4 e Xbox One si fossero spartite il restante 70%. Per spiegare il significato della frase del CEO di CD Projekt RED, a questi dati vanno aggiunti i risultati dei capitoli precedenti: infatti, se il primo capitolo della serie era disponibile esclusivamente su PC il secondo era compatibile solamente con Xbox 360, escludendo del tutto il mercato PlayStation sino al terzo capitolo della saga.The-Witcher-Marcin

Nonostante questo, però, Iwinski ritiene che il successo di vendite di “The Witcher” su PC sia da ricercare principalmente nella storia della compagnia polacca che, nata dal connubio di due amici dediti all’importazione ed alla commercializzazione di giochi per PC su supporto CD-ROM, è diventata solo in tempi recenti il colosso multipiattaforma che noi tutti ben conosciamo, e che tanto bene ha fatto con “The Witcher 3:Wild Hunt”. E’ stata dunque anche la storia di CD Projekt RED che ha influenzato il mercato di riferimento, dopotutto, lo stesso Iwinski ha candidamente affermato di essere uno di quelli che, pur avendo a disposizioni console di ogni tipo, predilige passare il suo tempo dinanzi ad un PC.

Interessante anche la disamina che il CEO di CD Projekt RED fa dei giochi usciti negli ultimi tempi: Iwinski ritiene, infatti, che il successo di critica e di vendite di “The Witcher 3:Wild Hunt” vada ricercato sopratutto nella grande mole di contenuti e di novità presenti nel gioco. A fronte di questo, registra invece una sempre maggiore assenza di novità nel mercato videoludico attuale ed egli stesso si dice sempre più attratto dalle produzioni Indie che dai giochi AAA, per i quali non riesce più a provare interesse, complice anche il ricorrere di formule trite e ritrite.The-Witcher-3

In definitiva, dunque, se non vi sono dubbi sullo strapotere del mercato console nel mondo dei videogiochi, parimenti si deve riconoscere una lenta ripresa anche del settore gaming per PC. Rinascita favorita anche da case produttrici come CD Projekt RED che, grazie ad una saga di qualità come quella di “The Witcher”, ha contribuito alla fioritura di un mercato nuovo, incentrato su una capacità di calcolo e di elaborazione in grado di esprimere al massimo le potenzialità di un videogioco sia inerenti al comparto grafico sia riguardanti i contenuti.

Vi lasciamo alla visione dell’intervista che consigliamo caldamente a tutti gli appassionati di videogiochi.

CD Projekt RED ha grandi progetti per la seconda espansione di “The Witcher 3:Wild hunt” e non intende lasciare nulla al caso. A rivelarci qualcosa del certosino lavoro in atto su “Blood and Wine” è il musicista e compositore Marcin Przybylowicz, già autore della colonna sonora del gioco principale e della prima espansione “Hearts of Stone”.The-Witcher-3

Il noto artista polacco (conosciuto dai più per aver realizzato anche le colonne sonore di capolavori come Afterfall: InsanityThe Witcher 2: Assassins of Kings The Vanishing of Ethan Carter) ha risposto alle domande rivoltegli sullo sviluppo di “Blood and Wine” confermando che la seconda Blood and wine toussaint-is-famous-for-its-wine-and-vineyards_2espansione del pluripremiato “The Witcher 3 Wild Hunt” sarà dotata di una colonna sonora del tutto inedita. Composta da brani nuovi e melodie mai sentite sarà il mezzo per immergere il videogiocatore in una esperienza tout court innovativa ed inaspettata.

La ragione sottesa alla produzione di contenuti musicali nuovi è da ricercarsi, secondo Przybylowicz, nell’estensione che promette di avere “Blood and Wine”. Secondo le indiscrezioni infatti la seconda espansione sarà ben due volte più grande di “Hearts of Stone” e, quindi, richiederà un approccio creativo del tutto diverso.

Queste le parole di Marcin Przybylowicz:

Vi posso dire che attualmente sto lavorando con Mikolai Stroinski per le musiche della nuova espansione di The Witcher 3, inoltre si è unito al nostro team anche Piotrek Musial, responsabile della colonna sonora di This War of Mine. Stiamo lavorando alle musiche di Blood & Wine, le quali saranno completamente nuove. Non utilizzeremo pezzi già scritti, poiché questo contenuto includerà una nuova area, personaggi inediti e una nuova storia, ed è giusto che anche la colonna sonora sia scritta da zero.”Blood and wine toussaint-is-famous-for-its-wine-and-vineyards

Vi ricordiamo che l’attesissima seconda espansione di The Witcher 3: Wild Hunt, intitolata “Blood and Wine”, arriverà entro la prima metà del 2016. Nello specifico, gli ultimi rumors lasciano presagire che la finestra di rilascio sia da ricercarsi nel periodo di giugno/luglio 2016.